Archivio | aprile 2015

Papa Francesco


Annunci

Dove e quando si apprendono i sentimenti?


I Giorni e le Lune

bimba

[…] Dobbiamo convincerci che il sentimento non è una dote naturale, è una dote che si acquisisce culturalmente. Gli antichi imparavano i sentimenti attraverso le storie mitologiche. Se guardiamo alla storia greca ci ritroviamo tutta la gamma dei sentimenti possibili, Zeus il potere, Afrodite l’amore, Atena l’intelligenza, Apollo la bellezza, etc. C’era tutta la fenomenologia dei sentimenti umani. Noi invece li impariamo attraverso la letteratura, che è il luogo dove si apprende che cosa sono il dolore, la noia, l’amore, la disperazione, il suicidio, la passione, il romanticismo. Ma se la letteratura non viene “frequentata” e i libri non vengono letti, se la scuola disamora allora il sentimento non si forma. E se la cultura non interviene, i ragazzi rimangono a livello d’impulso o al massimo di emozione. Per questo sono convinto che non tutte le società sono idonee a far figli.

La nostra non…

View original post 693 altre parole

Il potere di un tocco, di un gesto…


La Verità ti renderà libero o no?

1506078_436723526449862_1599815089_o

Troppo spesso sottovalutiamo il potere di un tocco, di un sorriso, di una parola gentile, di un po’ di simpatia, di un complimento sincero o del più piccolo gesto d’amore, tutte cose che potrebbero trasformare radicalmente la vita di qualcuno.

(Leo Buscaglia)

View original post

Domande…


DADAWORD

attesa2

Sii paziente verso tutto ciò
che è irrisolto nel tuo cuore e…
cerca di amare le domande, che sono simili a
stanze chiuse a chiave e a libri scritti
in una lingua straniera.
Non cercare ora le risposte che possono esserti date
poichè non saresti capace di convivere con esse.
E il punto è vivere ogni cosa. Vivere le domande ora.
Forse ti sarà dato, senza che tu te ne accorga,
di vivere fino al lontano
giorno in cui avrai la risposta.

(R.M.Rilke)

View original post

Cos’è la spiritualità?


Vivere lo Yoga

9-SEGRETI-PER-FARE-MEGLIO-SESSO-3

Oggigiorno, si sente molto parlare di “spiritualità“. Un vento nuovo nato dall’unione tra Oriente e Occidente, e che ha in Paramhansa Yogananda il suo più grande protagonista, si sta facendo largo anche in Italia.

Molto spesso però si confonde il termine “spiritualità” con “religiosità”.

Entrambi i termini, anche se hanno come campo di interesse un vita che è “al di là” della sola realtà materiale, sono completamente diversi. La religione è diventata un ramo della società, così come l’arte, la politica, etc… La spiritualità invece porta l’uomo a vivere una vita più consapevole e completa in sé stessa, utilizzando la propria esperienza diretta senza lasciarsi fermare da dogmi o dottrine medievali. La spiritualità è scienza, e come ogni scienza ha bisogno dell’esperienza diretta per poterne affermare la validità. Lo Yoga, viene infatti definito da Yogananda, come “la scienza della religione“.

Ritornando…

View original post 717 altre parole

La mano


La mano

Scivola tra le ombre
questo lungo istante
senza più appigli
per risalire in cima

Solo paure
divorano il cuore
senso di abbandono
non frena lacrime

L’incubo smette
di far tremare il cuore
e s’illumina il volto
di chi ci tende la mano

Da quell’abisso rinasce
la luce del sole
ed oltre il silenzio
nuova alba arriva

20.01.2012 Poetyca

The hand

Slips into the shadows
this long time
no longer holds
to back to top

Just fears
eat the heart
sense of abandonment
tears did not brake

The nightmare stops
to shake the heart
and illuminates the face
of who holds out our hand

From that abyss is reborn
the sunshine
and beyond the silence
new dawn comes

20.01.2012 Poetyca