Dhammapada III La mente


Dhammapada

III La mente

33 Come il fabbro raddrizza una freccia,
così il saggio governa i suoi pensieri,
per loro natura instabili, irrequieti
e difficili da controllare.

34 I pensieri fremono e si dibattono
per sfuggire alla morte
come pesci tolti alla loro dimora liquida
e gettati sulla terraferma.

35 La padronanza della propria mente,
ribelle, capricciosa e vagabonda,
è la via verso la felicità.

36 Il saggio osserva continuamente
i propri pensieri,
che sono sottili, elusivi ed erranti.
Questa è la via verso la felicità.

37 pensieri, incorporei ed erranti,
vagano lontano.
Raccoglili nella caverna del cuore
e liberati dalla schiavitù
del desiderio e della morte.
38 Come può una mente agitata
comprendere la legge eterna?
Se la serenità della mente è turbata,
la saggezza non può manifestarsi.

39 Il risvegliato,
colui la cui mente è serena
e ha trasceso il dilemma del bene e del male,
è libero da ogni timore.

40 Questo tuo corpo è fragile
come un vaso di coccio.
Fai della tua mente una fortezza
e combatti le tentazioni
con l’arma della saggezza.

41 Ben presto questo corpo
giacerà sulla terra,
privo di coscienza,
inutile come un ceppo bruciato.

42 Nessuno, neppure il tuo peggior nemico
può nuocerti quanto una mente indisciplinata.

43 Ma una mente disciplinata
è un’alleata preziosa.
Nessuno, né tua madre, né tuo padre,
né i tuoi amici,
può esserti di altrettanto aiuto.

Dhammapada

3. Mind

As the fletcher whittles
And makes straight his arrows,
So the master directs 
His straying thoughts. 
Like a fish out of water,
Stranded on the shore,
Thoughts thrash and quiver,
For how can they shake off desire?
They tremble, they are unsteady,
They wander at their own will.
It is good to control them,
And to master them brings happiness.
But how subtle they are,
How elusive!
The task is to quieten them,
And by ruling them to find happiness.
With single-mindedness
The master quells his thoughts.
He ends their wandering.
Seated in the cave of the heart,
He finds freedom.
How can a troubled mind 
Understand the way?
If a man is disturbed
He will never be filled with knowledge.
An untroubled mind,
No longer seeking to consider 
What is right and what is wrong,
A mind beyond judgements,
Watches and understands.
Know that the body is a fragile jar,
And make a castle of your mind.
In every trial
Let understanding fight for you
To defend what you have won.
For soon the body is discarded,
Then what does it feel?
A useless log of wood, it lies on the ground,
Then what does it know?
Your worst enemy cannot harm you
As much as your own thoughts, unguarded.
But once mastered,
No one can help you as much,
Not even your father or your mother.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.