Archivio | 20/11/2016

La fonte dell’amore


“La fonte dell’amore è profonda in noi e possiamo aiutare altri a realizzare un sacco di felicità. Una parola, un’unica azione, un pensiero in grado di ridurre la sofferenza di un’altra persona e portare quella gioia a quella persona. “

Thich Nhat Hanh

´¸.•*´¨)♥´¸.•*´¨)♥´¸.•*´¨)♥´¸.•*´¨)♥´¸.•*´¨)♥

“The source of love is deep in us and we can help others realize a lot of happiness. One word, one action, one thought can reduce another person’s suffering and bring that person joy.”

Thich Nhat Hanh

Trasformare emozioni nocive in emozioni sane


nel Cuore della Meditazione

Molte tradizioni affermano che la pace interiore la si può ritrovare solo se si comprende la mente e se riusciamo a “controllare”, ad allontanare e a sciogliere emozioni e pensieri disturbanti. Questi fattori che creano perturbazioni nella nostra mente, e non solo, sono spesso legati a stati quali, ansia, depressione, senso di colpa, vergogna, dolore, rabbia, gelosia e invidia. Per Windy Dryden si tratta di emozioni “letali”, poiché sul piano psico-fisico possono produrre effetti nocivi, destabilizzando un vero equilibrio interiore. Di queste emozioni “letali” Dryden ne parla nel libro Trasforma otto Emozioni Letali in Emozioni Sane (Edizioni Il Punto d’Incontro).

Windy DrydenUn testo frutto della sua lunga esperienza come psicoterapeuta cognitivo comportamentale, attivo in Inghilterra anche nel campo del counselling sin dal 1975. Professore di psicoterapia presso Goldsmiths (Università di Londra), Windy Dryden ha spiegato in modo dettagliato nel volume qui segnalato come cambiare le nostre rigide abitudine quotidiane –…

View original post 332 altre parole

Una tazza di tè


1. Una tazza di tè

Nan-in, un maestro giapponese dell’era Meiji (1868-1912), ricevette la visita di un professore universitario che era andato da lui per interrogarlo sullo Zen.

Nan-in servì il tè. Colmò la tazza del suo ospite, e poi continuò a versare.

Il professore guardò traboccare il tè, poi non riuscì più a contenersi. «È ricolma. Non ce n’entra più!».

«Come questa tazza,» disse Nan-in «tu sei ricolmo delle tue opinioni e congetture. Come posso spiegarti lo Zen, se prima non vuoti la tua tazza?».

101 Storie Zen

1 A Cup of Tea

Nan-in, a Japanese master during the Meiji era (1868-1912), received a university professor who came to inquire about Zen.

Nan-in served tea. He poured his visitor’s cup full, and then kept on pouring.

The professor watched the overflow until he no longer could restrain himself. “It is overfull. No more will go in!”

“Like this cup,” Nan-in said, “you are full of your own opinions and speculations. How can I show you Zen unless you first empty your cup?”

101zenstories

 

La preghiera


ak3_1024

“La preghiera non chiede. E ‘un desiderio dell’anima. È ammissione quotidiana della propria debolezza. E ‘meglio in preghiera per avere un cuore senza parole che parole senza cuore “.

 Mahatma Gandhi

“Prayer is not asking. It is a longing of the soul. It is daily admission of one’s weakness. It is better in prayer to have a heart without words than words without a heart.”

 Mahatma Gandhi

Tra dune di silenzio


Tra dune di silenzio
Non ho tempo
di vagare
in smarrimento
tra dune di silenzio
e se stretto
è il mio cuore
con un sorriso
indosso parole

17.11.2016 Poetyca

Among the silent dunes

I have no time
to roam
in loss
between silence dunes
and if the strict
It is my heart
with a smile
I wear the words

17/11/2016 Poetyca