Saltimbanco girovago


Saltimbanco girovago

Sembra di vederlo
sbucare dal nulla :
saltimbanco girovago
con in mano lo scettro della dignità
conosce le parole
le modula in gorgheggio
mentre la nota stridula suona
dentro ogni cuore chiuso nel laccio
della mediocrità

E’ lui che avanza
e socchiusi gli occhi scava
nell’elenco spicciolo
di tutte le tue meschinità
– ti conosce e scruta
ogni nascosto segreto –
mentre l’universo palpita
ed allunghi uno spicciolo
che taciti la coscienza torbida

Nei suoi occhi una luce
che allunga proiezioni
ed immagini arcane
di chi conosce e sorride
di chi ha risposte senza prezzo
che non raccolgono domande
in un tempo senza affanno
perché non è il denaro
che compra la felicità

16.03.2004 Poetyca

Itinerant mountebank

Seem to see him
out of nowhere:
itinerant mountebank
holding the scepter of dignity
knows the words
modulates the warble
while the shrill note sounds
in every heart in the closed loop
mediocrity

And ‘he who advances
and half-closed eyes digs
list penny
of all your meanness
– You know, and discerning
every hidden secret –
as the universe pulsates
and stretch a penny
and tacit awareness cloudy

In his eyes light
stretching projections
arcane and images
who knows and smiles
of respondents with no price
questions that do not collect
at a time without worry
because there is money
who buys happiness

16.03.2004 Poetyca

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...