Archivio | 27/03/2017

Nella tua mano


37223_406178749645_742844645_4688838_421473_n

Nella tua mano

Voglio camminare
nella tua mano
con passo sicuro
senza esitazione
Al riparo dal vento
dove è presente
l’ambito conforto
di una tua carezza
Voglio abbandonarmi
in piena fiducia
senza alcun timore
socchiudendo gli occhi
Striscia di cielo
cucita addosso
a questa mia anima
in cerca d’amore

19.03.2015 Poetyca

In your hand

I want to walk
in your hand
surefooted
unhesitatingly
Sheltered from the wind
where there is
the scope comfort
of your caress
I want to abandon
in full confidence
without fear
squinting
Strip of sky
sewn on
this my soul
looking for love

03/19/2015 Poetyca

Annunci

La casa dell’uomo


La casa dell’uomo

La casa è il corpo dell’uomo e ricco è chiamato chi abbonda di virtù;

povero è chi non è contento e sventurato chi non è padrone di sé;

è un vero signore colui il cui animo non è attaccato dagli oggetti dei sensi,

ma chi è legato ad essi non è che uno schiavo!

da Bhagavata-purana XI 19, 43-44

The man’s house

The house is the body of man is called chi and rich abundance of virtue;

poor are those who are not happy and unhappy who is not master of himself;

is a real ladies man whose soul is not attacked by the objects of the senses,

but who is linked to them is not a slave!

Bhagavata Purana by XI-19, 43-44v

D’istanti


D’instanti

Prima che
l’ultimo istante
silente giunga

Non servirà
restare fermi
a pensare

Filosofie sterili
se non s’aggiunge
un vivere cercando

Non solo pensieri
ma gesta incise
non su sabbia

Solo la pietra tombale
porterà un nome
ma la storia scivola

Cammino è cercare
dentro te stesso
il senso del vivere

13.08.2003 Poetyca

On the instants

Before
the last moment
Dumbledore arrives

It will not
stand still
thinking

Philosophies sterile
if it is added
looking for a live

Not only thoughts
but deeds recorded
not on sand

Only the tombstone
take a name
but the story glides

Way is to try
within yourself
the meaning of life

13.08.2003 Poetyca

Imparare la saggezza


Imparare la saggezza

Mediante tre metodi possono imparare la saggezza: in primo luogo, la riflessione, che è più nobile, in secondo luogo, per imitazione, che è più facile, e il terzo per esperienza, che è il più amaro.

Confucio

Learn wisdom

By three methods we may learn wisdom: First, by reflection, which is noblest; Second, by imitation, which is easiest; and third by experience, which is the bitterest.

Confucius

La felicità


La felicità

“Cercate la felicità? Allora amate, perché solo l’amore porta la
felicità. Sì, l’amore, non la scienza, e nemmeno la filosofia.
Coloro che sanno molto, che riflettono molto, non sono
necessariamente felici, perché ciò che scoprono non è sempre
divertente. Coloro che invece hanno tanto amore nel proprio
cuore, anche se non sanno gran che, sono molto più felici.
Perché? Perché Dio ha posto la felicità nel cuore, e non
nell’intelletto.
La scienza e il sapere non possono portarci la felicità:
preparano il cammino, lo illuminano, danno un orientamento, ma
sono incapaci di renderci felici. Direte: «Ma ci sono talmente
tante persone che hanno avuto dell’amore esperienze dolorose e
persino tragiche!» Sì, perché non sapevano dove cercare l’amore e
come amare. Allora, se volete veramente essere felici, imparate
ad amare. “

Omraam Mikhaël Aïvanhov

 

Happiness – is found only in love
“Are you looking for happiness? Then, you must love, for only love brings happiness. Yes, love, not science and not even philosophy. Those who know a lot, who reflect a great deal, are not necessarily happy, for what they find is not always uplifting. Whereas, those whose hearts are full of love, even if they don’t know a great deal, are much happier. Why? Because God placed happiness in the heart, not in the intellect.
Science and knowledge cannot bring us happiness: they prepare the way, they shed light on it, give direction, but they are not able to make us happy. You will say, ‘But so many people have had unhappy, even tragic, experiences of love!’ Yes, because they didn’t know where to look for love or how to love. If you want to be truly happy, learn to love.”

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Il tuo nemico


Il tuo nemico

Ti sei svegliato prima dell’alba, ma il tuo nemico non l’hai trovato.
Quando il sole era basso hai attraversato tutta la pianura, ma il tuo nemico non l’hai trovato.
Mentre il sole era alto nel cielo hai cercato tra le piante di tutta la foresta, ma il tuo nemico
non l’hai trovato. Il sole era rosso nel cielo mentre tu cercavi sulla cima di tutte le colline, ma
il tuo nemico non l’hai trovato. Ora sei stanco e ti riposi sulla riva di un ruscello, guardi
nell’acqua ed ecco il tuo nemico: l’hai trovato.

Storia Zen

Your enemy
You woke up before dawn, but your enemy is not you found it.
When the sun was low you crossed the plain, but your enemy is not you found it.
As the sun was high in the sky you looked between the trees throughout the forest,but did not find your enemy. The sun was red in the sky while you were looking foron the top of the hills, but your enemy is not you found it. Now you’re tired and you rest on the bank of a stream, watch the water and here is your enemy, you found it.
Zen story

Senza più amore


Senza più amore
Polvere bianca
non ti libera
ma inocula veleno
alla tua anima
Ali legate
rendono ciechi
e trattenendo
t’impoverisci
Getta via
ogni illusione
raccogli coraggio
e cambia colore
al tuo percorso
spalanca la porta
del tuo cuore
offrendo vita
a chi vaga nel mondo
senza più amore

25.03.2017 Poetyca

Without more love

White powder
not free you
it injects poison
to your soul
Wings tied
make blind
and holding
make you poor
Throw away
any illusion
gather courage
and changes color
your path
opens the door
of your heart
offering life
who wanders the world
no more love

03/25/2017 Poetyca