Vacuità


199192_213452008681493_180153952011299_915126_1582933_n

Supponete che un uomo con la vista molto buona

osservi la schiuma trascinata dalla corrente del Gange,

la guardi con attenzione e la esamini con cura;

e che, dopo averla esaminata, tutta questa schiuma

gli appaia vuota, irreale e insostanziale.

Esattamente nello stesso modo il praticante

contempla tutti i fenomeni fisici, le sensazioni,

le percezioni, le formazioni mentali e gli stati di coscienza,

siano essi del passato, del presente o del futuro,

lontani o vicini. Li guarda e li esamina con attenzione;

e, dopo averli attentamente esaminati, questi gli appaiono vacui,

vuoti e privi d’essenza.

Phena Sutta, Samyutta Nikaya XXII, 95

Suppose that a man with a very good view

Observe the foam driven by the current of the Ganges,

you look carefully and examine with care;

and that, after examination, all this foam

seems to him empty, unreal and unsubstantial.

Exactly in the same way the practitioner

covers all physical phenomena, feelings,

perceptions, mental formations and states of consciousness,

whether past, present or future,

near or far. He looks at them and examine them carefully;

and, after careful examination, they appear to him blankly,

empty and devoid of essence.

Phena Sutta, Samyutta Nikaya XXII, 95

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...