Archivio | 10/04/2017

Radure


Radure

In efficaci radure
c o l g o
macchie di colore
respiro ribelle
che ruba
e b b r e z z e
-forma di un fiore-
pennello i sogni
in estasi lieve
e f f l u v i
e radunando i passi
mi porto della natura
impronte scolpite

10.07.2002 Poetyca

Glades

In clearings effective
I take
color spots
breath rebel
stealing
intoxication
-Shape of a flower-
brush dreams
in mild ecstasy
effluvia
and gathering steps
I bring nature
carved footprints

10.07.2002 Poetyca

Annunci

Impermanenza


“Nessun oggetto è permanente, e l’impermanenza sottile delle cose è tale che ad ogni istante l’oggetto cambia. Poichè la coscienza è attivata dall’oggetto, ci sono tanti istanti di coscienza quanti stati dell’oggetto impermanente. Questa nozione di impermanenza istantanea dei fenomeni e del pensiero porta molto lontano, perchè mostra che se esistesse, nel mondo fenomenico anche una sola entità fissa, permanente e intrinsecamente esistente, la coscienza resterebbe come incollata a quest’oggetto, e si prolungherebbe indefinitamente. Alla fine tutte le coscienze del mondo si ritroverebbero in qualche modo intrappolate da quest’oggetto, dal quale non potrebbero staccarsi. La presenza di questa impermanenza sottile porta il buddhismo a paragonare il mondo fenomenico a un sogno o a un’illusione, a un flusso che cambia continuamente e che non può essere arrestato. Anche le cose che ci sembrano stabili, per esempio una tavola, mutano di continuo. Così pure il flusso del pensiero è composto di istanti infinitesimali, che vengono attivati da ognuno di questi mutamenti infinitesimali del mondo esteriore. Solo la sintesi di questi istanti dà l’impressione di una realtà rozza”

di Matthieu Ricard tratto da “Il monaco e il filosofo” di Jean Francois Revel e Matthieu Ricard 

Noi siamo oltre il passo che cerca sicurezza, la mano che afferra e l’occhio che cerca riferimenti;
siamo soffio e brezza che cattura il tempo senza tempo ed una carezza d’infinito come goccia di pioggia lucente tra le dita. Una storia lieve che si racconta e che si disegna nel silenzio tra sogno e meraviglia.

Un sorriso 

Poetyca

“Nothing is permanent, and the subtle impermanence of things is such that at each moment the object changes. Since consciousness is activated by the object,there are so many moments of conscience who were impermanent object. This notion of impermanence instantaneous phenomena and thought very far, because it shows that if there were, in the phenomenal world is also a single entity fixed, permanent and inherently exists, consciousness would be like glued to this object,and continues indefinitely. at the end of all consciousness the world would find themselves trapped in some way by this object, from which they could come off.the presence of this subtle impermanence brings Buddhism to compare thephenomenal world in a dream or an illusion, a flow that is constantly changing and that can be stopped. Even things that seem stable, for example a table, are constantly changing. So also the flow of thought is composed of infinitesimalmoments, which are activated by each of these infinitesimal changes in the external world. Only the synthesis of these moments gives the impression of areally rough “by Matthieu Ricard from “The Monaco and the philosopher” by Jean FrancoisRevel and Matthieu RicardWe are seeking safety over the pass, the hand that grabs the eye and looking forreferences;
we breath and the breeze that captures the timeless time and a caress of infinitegleaming like a drop of rain between the fingers. A little story that is told and thatyou draw in the silence between dream and wonder.

a smile

Poetyca

Senza lotta


Senza lotta

Con il mio sentire
vedo invisibili
b a r r i e r e
erano grigie
le nubi
-viste prima-
ciò che mi aiuta
a sgretolare
tutte le mura
è la forza
della ragione

Passi nella nebbia
il risuonare
s t a n c o
delle stesse parole
-già dette da altri-
solo io vedo
e nulla muta
solo io odo
e tu non credi

Eri bravo
a distribuire
s o g n i
-bustine monodose-
per poi riempire
le tasche
di malsano orgoglio

Uomo dei disinganni
con me non è scattata
-la trappola-
dell’inganno
sento l’odore
non cado neppure
mi salva sempre
la ragione

Ora
nel lago getto
quel sasso
che mi ha fatto vedere
tutte le onde
che sei riuscito a fare
-le ho viste prima-
io vedevo il centro
e tu mi raccontavi
delle sue sponde

M’aiuta sempre
-il mio sentire-
senza lotta
vedo dentro
le tue barriere

16.08.2002 Poetyca

Without a fight

With my hearing
I see invisible
b o r d e r s
were gray
clouds
-Before-seen-
what helps me
erode
all walls
is the force
reason

Steps in the fog
the ring
t i r e d
of the same words
-Already said by others-
I see only
and nothing changes
I hear only
and you do not believe

You were good
to distribute
s o i n g
-Sachets-
then fill
pockets
of unhealthy pride

Man of disappointments
with me is not taken
-The trap-
deception
I smell
not even fall
I always save
reason

Now
cast into the lake
that stone
I showed
all the waves
that you could do
-I have seen first-
I saw the center
and you tell me
its banks

Always helps me
Feel-my-
without struggle
see inside
your barriers

16.08.2002 Poetyca

La nostra forza


34a

La nostra forza

Si è più forti di ogni fragilità e paura, di quelle proiezioni della mente che ci fanno credere di non essere capaci di sopportare le prove stesse.
Le prove ci servono per cercare in noi stessi il potenziale sopito e per metterlo in pratica.
Una necessaria scossa per non attaccarci troppo e per avanzare nel nostro percorso.

26.07.2015 Poetyca

Our strength

It is stronger than any weakness and fear, of those projections of the mind that we do not believe to be able to withstand the tests.
The evidence we need to look within ourselves the potential dormant and put it into practice.
A necessary shock to not attack too much and to move forward in our path.

07/26/2015 Poetyca

Il dono di una nuvola


Il dono di una nuvola


Nessun “sogno ” è vano se ancora lo cerchi

se non tieni stretta la mano e sulla parete
nel buio di una stanza ne vedi proiettata la luce

Non lacrime siano il cammino che con il peso
l’anima non sollevano e la fanno inciampare
ma sorriso sia la porta che apre il cielo

Voleranno tutti i pensieri per fermare il tempo
torneranno tutti i colori accesi d’arcobaleno
ma soltanto se tu credi ancora al giorno nuovo

Sarà un raggio di sole da un sorriso nato
la nuova forza che oltrepassa parole
e restituisce senso a lacrime che saranno stelle

La rugiada che irriga il prato è vita
nata dal dolore di una nuvola stanca
e tu sarai forza che respira aprendo ali

24.09.2003 Poetyca

 

The gift of a cloud

No ‘dream’ is still looking in vain if
if you do not hold her hand and on the wall
in a dark room I see the light projected

Tears are not the way that the weight
the soul does not raise and do stumble
but smile is the door that opens heaven

All thoughts fly to freeze time
return all the bright colors of the rainbow
but only if you still believe the new day

It will be a ray of sunshine from a smile born
the new force that goes beyond words
sense and returns to tears to be stars

The dew that waters the lawn is life
born from the pain of a weary cloud
and thou shalt force that breathes opening wings

24.09.2003 Poetyca

Essere indulgenti 


Essere indulgenti
Guardare,
accogliere,sostenere.
Questo presupposto
verso noi stessi e gli altri:
Impariamo
che non esiste difetto.
Essere indulgenti è amore.

01.04.2017 Poetyca

Being lenient

Look,
accommodate, support.
This assumption
to ourselves and others:
We learn
that there is no defect.
Being forgiving is love.

01/04/2017 Poetyca

Suoni


Suoni

Tra suoni
viaggi
e vibrazioni

ti ho trovato
cuore
in attesa.

Nell’impercettibile
sentiero
c’eri tu.

Piccoli passi
portano
sempre lontano.

Ora che stringi
la mia mano
non sciogliere
il volo.

Avvolgimi
portami in alto
respirami e fammi nube
in abbandono nel vento.

Se tutto ha un senso
e il senso è il tutto
– tutto è amore-

Il nostro viaggio
quel insondabile mistero
quella vibrazione
quell’essenza
nata e mai nata
vissuta e in attesa
noi che cerchiamo
e viviamo ora
in alba ritrovata.

Siamo
esseri in vita
sentiero che trasporta suono

vibrazione e anelito lieve

Amore all’unisono
che vibra dello stesso tono.

Danzo nel tuo cuore
e le stelle sono casa
e noi siamo cammino.
Sorrido
….sorrido ancora.

09.06.2002 Poetyca

Sounds

 

Bet

 

ween sounds

Travel
and vibration

I found you
heart
pending.

Nell’impercettibile
path
you were there.

Small steps
lead
always far away.

Now you shake
my hand
not dissolve
flight.

Wrap
take me to the top
breath me and let me cloud
abandoned in the wind.

If it all makes sense
and the meaning is the whole
– All is love

Our journey
that unfathomable mystery
that vibration
that essence
born and unborn
lived and waiting
we seek
and we now live
found in dawn.

We
living beings
pathway that carries sound

slight vibration and longing

Love in unison
vibrating in the same tone.

I dance in your heart
and stars are home
and we are walking.
Smile
…. I smile again.

09.06.2002 Poetyca