Dio è il respiro di ogni respiro


divine saints

Dio è il respiro di ogni respiro

 
Una religione può essere paragonata alla luna che illumina la terra di notte, ma che riceve a sua volta la luce dal sole. Se la luna si frappone tra il sole e la terra, abbiamo un’eclissi solare. Lo stesso avviene con la religione. Il sole è il divino che illumina le religioni, in modo che queste, a loro volta, illuminino gli esseri umani sul loro cammino. Se però la religione si considera troppo importante e si frappone tra Dio e l’uomo, ecco che Dio viene oscurato. Questa è una tendenza presente in tutte le religioni – e pertanto la mistica è inevitabilmente soggetta ad una certa critica religiosa – non tanto perché respinga le religioni, ma in quanto ammonimento nei confronti di una auto sopravvalutazione.Il poeta Kabir, ispirato dalla mistica, ha espresso tale ammonimento in una bella poesia. Figlio di una musulmana ed in seguito discepolo di un bramino, visse sul confine tra islam ed induismo, e forse per questo ebbe un fiuto particolare per i limiti delle religioni. Scrive: “O tu che mi cerchi, dove mi cerchi? Vedi, io sono con te. Non sono nel tempio e neanche nella moschea, nemmeno nella Kaaba né sul Kailash. Non sono nei riti e nelle cerimonie, e neanche nello yoga e nell’ascesi. Se tu davvero sei in ricerca, mi vedrai subito, mi incontrerai nello stesso momento. Dice Kabir: oh saddhu! Dio è il respiro di ogni respiro”.

 
Non consiglierò a nessuno di lasciare la propria religione come del resto neanch’io vorrei abbandonare il mio cristianesimo. ma per me la religione è solo un cartello indicatore, non la meta. Coloro che si rivolgono a me di solito lo fanno perché sono caduti in una crisi e non riescono più a scorgere il senso della propria esistenza. Improvvisamente si trovano di fronte a domande alle quali non sanno dare una risposta da soli: Perché vivo? Dove vado? Perché mi è successo questo? Le religioni hanno sempre cercato di rispondere a questi interrogativi. Ma le risposte non soddisfano più molti uomini dei nostri giorni. Improvvisamente qualcuno si sente mancare il terreno sotto ai piedi, e c’è una grande insicurezza diffusa.
I percorsi spirituali classici sono paragonabili ad una mappa dello spirito che permette di verificare in modo piuttosto esatto dove ci troviamo e quali sviluppi spirituali possiamo aspettarci. Tutti questi percorsi sono dei sentieri che conducono alla vetta dello stesso monte. È evidente che assumo una posizione critica nei confronti delle religioni. In particolare, mi oppongo ad una struttura rigida assoluta. Qual è il cammino giusto per ciascuno? Chi trova il cammino mistico all’interno della propria tradizione religiosa non ha bisogno di rivolgersi ad altre religioni. Tuttavia ciò risulta difficile all’interno della tradizione cristiana. La contemplazione non viene insegnata, non ci sono insegnanti mistici e neanche cammini spirituali che abbiano, fin dall’inizio, come obiettivo l’esperienza del divino. Chi la cerca spesso non ha altra scelta che quella di rivolgersi ad altre tradizioni religiose.
 
(Willigis Jäger, L’onda è il mare, Appunti di Viaggio, Roma 2004, pp. 82-86)
God is the breath of every breath
A religion can be compared to the moon that illuminates the earth at night, but that in turn receives light from the sun. If the moon comes between the sun and the earth, we have a solar eclipse. The same is true with religion. The sun is illuminating the divine religions, so that they, in turn, enlighten humans in their path. But if religion is considered too important and stands between God and man, so God is obscured. This is a trend present in all religions – and, therefore, the mystique is inevitably subject to a certain religious criticism – not because they reject religion, but as a warning against a car overstatement.The poet Kabir, inspired by mysticism, has expressed this warning in a lovely poem. Son of a Muslim and later a disciple of a Brahmin, he lived on the border between Islam and Hinduism, and perhaps that had a particular flair for the limits of religion. He writes: “O you who look for me, where I looking for? See, I’m with you. I’m not in the temple, nor the mosque, even in the Kaaba nor the Kailash. I’m not in rites and ceremonies, nor in Yoga and asceticism. If you really are in search, you will see me immediately, I will meet at the same time. Kabir says: oh saddhu! God is the breath of all breath. “
 
Do not recommend to anyone to leave their religion as the rest of it myself I would leave my Christianity. but for me religion is only a signpost, not the destination. Those who come to me usually do so because they have fallen into a crisis and can no longer see the meaning of life. Suddenly you are faced with questions that can not give an answer yourself: Why do I live? Where do I go? Why did this happen? Religions have always tried to answer these questions. But the answers do not meet many more people of our days. Suddenly someone feels the rug out from under their feet, and there is a large widespread insecurity.

The traditional spiritual paths are comparable to a map of the spirit that allows you to check in quite exactly where we are and what we can expect spiritual developments. All these paths are paths that lead to the summit of the same mountain. It is clear that assume a critical position towards religions. In particular, I object to a rigid structure absolute. What is the right path for everyone? Who is the mystical path within their own religious tradition does not need to turn to other religions. However, this is difficult within the Christian tradition. Contemplation is not taught, there are no teachers and even mystical spiritual paths who have, from the outset, the objective experience of the divine. Who seeks it often has no other choice but to turn to other religious traditions.
(Willigis Jäger, Wave is the sea, Travel Notes, Rome 2004, p. 82-86)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...