Dhammapada X La violenza


–                                   

X La violenza

129 Come te, tutti gli esseri tremano 
di fronte alla violenza,
tutti temono la morte. 
Rispecchiandoti negli altri,
non uccidere e non ferire.

130 Come te, tutti gli esseri tremano 
di fronte alla violenza,
tutti amano la vita. 
Rispecchiandoti negli altri,
non uccidere e non ferire.

131 Chi cerca la propria felicità 
ferendo altri esseri
che come lui cercano la felicità 
non sarà mai felice.

132 Non ferire chi come te
cerca la felicità,
se vuoi essere felice.

133 Non ferire con parole crudeli.
La parole irate fanno male
e il dolore che provochi
rimbalza verso di te.

134 Immobile e silenzioso
come un gong spezzato
entra nel nirvana,
dove ogni agitazione scompare.

135 Come un mandriano con il suo bastone
spinge le vacche al pascolo,
la vecchiaia e la morte
sospingono le creature
verso nuove vite.

136 Ma l’inconsapevole non se ne rende conto
e brucia nel fuoco
delle sue proprie azioni.

137 Chi ferisce un innocente
o infligge una punizione immeritata
incorre in una di queste dieci calamità.

138 Subisce crudeli sofferenze, una grave malattia, 
una mutilazione, l’invalidità o la pazzia.

139 Oppure viene perseguitato dal sovrano,
viene accusato di un crimine spaventoso, 
subisce un lutto o la rovina economica.

140 Oppure la sua casa viene distrutta dal fulmine.
E quando il suo corpo si è dissolto
continua a bruciare all’inferno.

141 Né la nudità,
né i capelli arruffati,
né il digiuno,
né il dormire sulla nuda terra,
né il cospargersi il corpo di cenere,
né il sedere immobile:
nulla di tutto questo
può liberare chi non è libero dal dubbio.

142 Ma chi vive in serenità e purezza, 
astenendosi dal nuocere ad alcun essere, 
anche se indossa vesti eleganti
è un vero bramino,
un vero asceta, un vero bhikshu.

143 Un cavallo ben addestrato
non ha bisogno della frusta.

144 Come un cavallo ben addestrato
toccato dalla frusta,
sii ardente e scattante.
Liberati di questa sofferenza
con la meditazione, la consapevolezza, 
la saggezza, la virtù, la fiducia
e l’impegno nella ricerca della verità.

145 Come il contadino incanala l’acqua, 
come il fabbro raddrizza le sue frecce, 
come il falegname lavora il legno,
così il saggio lavora se stesso.

10. Punishment

Everyone trembles at punishment; everyone fears death.
Likening others to oneself,
one should neither kill nor cause killing.

Everyone trembles at punishment; everyone loves life.
Likening others to oneself,
one should neither kill nor cause killing.

Whoever seeking one’s own happiness
inflicts pain on others who also want happiness
will not find happiness after death.

Whoever seeking one’s own happiness
does not inflict pain on others who also want happiness
will find happiness after death.

Do not speak anything harsh.
Those who are spoken to will answer you.
Angry talk is painful, and retaliation will touch you.
If you make yourself as still as a broken gong,
you have attained nirvana, for anger is not known to you.

Just as a cowherd with a staff
drives the cows into the pasture,
so old age and death drive the life of living beings.

A fool committing wrong actions does not know
that the stupid person burns through one’s own deeds,
like one burned by fire.

Whoever inflicts punishment
on those who do not deserve it
and offends against those who are without offense
soon comes to one of these ten states:
cruel suffering, infirmity, injury of the body, fearful pain,
or mental loss, or persecution from the ruler,
or a fearful accusation, loss of relations,
or destruction of possessions,
or lightning fire burning one’s houses,
and when one’s body is destroyed the fool goes to hell.

Neither nakedness nor matted hair nor mud
nor fasting nor lying on the ground
nor rubbing with dust nor sitting motionless
purify a mortal who is not free from doubt and desire.

Whoever though dressed in fine clothes, lives peacefully,
is calm, controlled, restrained, pure,
and does not hurt any other beings,
that one is holy, an ascetic, a mendicant.

Is there in the world anyone
who is so restrained by modesty
that they avoid blame like a trained horse avoids the whip?
Like a trained horse when touched by a whip,
be strenuous and eager, and by faith, by virtue, by energy,
by meditation, by discernment of the truth
you will overcome this great sorrow,
perfected in knowledge, behavior, and mindfulness.

Engineers of canals guide the water;
fletchers make the arrow straight;
carpenters shape the wood;
good people mold themselves.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...