Non sono mai lontano


Riflettendo…

La Riflessione

Non sono mai lontano

Non sono mai lontano da coloro che hanno fede,
o perfino da coloro che non ne hanno, perché non mi vedono.

I miei figli saranno sempre e comunque protetti dalla mia compassione.

Padmasambhava

————————–

Solo chi resta ancorato alla difesa del proprio spazio,
chi vive di aspettative e alimenta la paura
tiene sigillata la porta del cuore.

Credere è socchiudere la porta,
sperare è oliare la serratura,
affinché non si chiuda ancora definitivamente.

Con la forza della compassione
si crea il percorso di ascolto interiore con fede,
si aprono prospettive nuove dove nulla è separato
ma ogni persona sarà in grado di comprendere profondamente
se stessa e coloro che vivono nella sofferenza.

Come per un fiore di loto, con al centro la luce della compassione
che rappresenta il Cuore ed intorno tutti i petali,
che rappresentano coloro ai quali offriamo la linfa vitale
della nostra presenta compassionevole,
nulla è separato, ed anche se non si vivesse in profondità,
non si fosse capaci di vivere questo, nel mondo sottile
questa è realtà che offre la propria bellezza ed accoglienza viva.

Poetyca

————————–

13.06.2010 Poetyca

Reflecting …

Reflection

I’m never far away

I’m  never far from those who have faith,

or even by those who have none, because I do not see it.

My children are always protected by my compassion.

Padmasambhava

————————–

Only those who remain anchored to the defense of their own space,
expectations of those who live and feeding the fear
keep sealed the door of the heart.

Believing is the door ajar,
hope for is to oil the lock,
that still does not close completely.

With the power of compassion
you create a path to inner listening with faith,
open new perspectives where nothing is separated
but each person will be able to understand deeply
herself and those who live in suffering.

Like a lotus flower, with a central light of compassion
that represents the heart and around all the petals,
representing those to whom we offer the lifeblood
presents our compassionate
nothing is separate, and even if you do not live in deep,
had not been able to live this world in thin
this is a reality that has its own beauty and hospitality alive.

Poetyca

————————–

13.06.2010 Poetyca

Text taken from:

Testo tratto da:

Il Fiore di Bodhidharma

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...