La vera felicità


La Riflessione

Di una cosa si dice:
“Ciò è dannoso”.
E di un’altra si dice:
“Ciò è vantaggioso”.

Ma non c’è nulla
di intrinseco nei fenomeni
che li renda vantaggiosi o dannosi;
l’essenza di tutte le cose
è vuota di un’esistenza indipendente.

Samantabhadra Bodhisattva Sutra

…………………….

Nulla ha colore,
ma siamo noi a dipingere
nei fenomeni una patina
di accoglienza o rifiuto,
che ci rende duali:
porta aperta alla sofferenza
perchè scegliendo
noi separiamo, mettiamo in atto
la nostra incapacità di accogliere
ogni cosa come essa è,
dimenticandone il valore
come fonte di esperienza
che ci nutre e ci fortifica
per l’apprendimento dell’equidistanza.

Poetyca

…………………….

L’insegnamento

La vera felicità

Il Buddha scoprì che la vera felicità
comprende, non solo il nutrirsi e il vestirsi bene,
ma soprattutto il mantenere una mente calma e pacificata.

Il Buddha fu capace di realizzare una saggezza trascendente perché la sua mente,
libera da aspettative e desideri materiali, era tranquilla e serena.
Gli insegnamenti del Buddha derivano dalla sua esperienza e realizzazione personale.
Fu capace di realizzare la verità grazie all’attenzione profonda e consapevole.

Maestro, venerabile monaca Cheng-Yen

……………………….

Una mente calma, senza attaccamento
sa remare in forma costruttiva
di fronte alla corrente che trascina:
senza nulla attendersi,
nel flusso dell’impermanenza
è possibile tracciare il percorso
della non aspettativa,
dove tutto quel che muta
è accolto in attenzione proofonda,
nella scoperta del dono
che ci è offerto
senza aspettarsi nulla
e con la nostra gratitudine.

Poetyca

……………………….

Reflection

Of one thing you said:
“This is bad.”
And another says:
“This is beneficial”.

But there is nothing
inherent in the phenomena
that makes them effective or harmful;
the essence of all things
is empty of independent existence.

Bodhisattva Samantabhadra Sutra

…………………….

Nothing has color,
but we are painting
phenomena in a patina
reception or rejection,
that makes us duals:
open door to the suffering
why choosing
we separate, we put in place
our inability to accommodate
everything as it is,
forgetting the value
as a source of experience
that nourishes us and strengthens us
learning of equidistance.

Poetyca

…………………….

The teaching

True happiness

The Buddha discovered that true happiness
includes not only the feed and dress well,
but above all keep the mind calm and peaceful.

The Buddha was able to achieve a transcendent wisdom for his mind,
free from material desires and expectations, it was quiet and serene.
The Buddha’s teachings derived from his experience and personal fulfillment.
He was able to realize the truth because deep and conscious attention.

Master, the venerable nun Cheng Yen

……………………….

A calm mind, without attachment
knows how to row in a mounting
in front of the current that draws:
nothing to expect,
in the flow of impermanence
You can trace the path
not the expectation,
where all that dumb
has received attention in proofonda,
in the discovery of the gift
that is offered
without expecting anything
and our gratitude.

Poetyca

16.05.2009 Poetyca

Testi tratti da: 


Il Fiore di Bodhidharma

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...