Insegnamenti sulla Meditazione – Terza parte


Riflettendo…

La Riflessione

Il Dharma è puro di per sé.

Perciò
se il Dharma è lasciato
così com’è

il Dharma sarà puro.

Des Boo-ngoh

—————————-

Nulla da aggiungere
Nulla da togliere
Nulla da spiegare
dipanando dalla mente
mille rivoli di parole.
Un semplice cuore aperto
è capace di cogliere e vivere
con pienezza quel che da sempre è:
Dharma che sempre è stato
e continua ad essere in noi
ed oltre noi stessi
come oceano che tutto pervade,
raggio di sole che illumina
il passo a chi sa ben guardare.

Poetyca

—————————-

L’insegnamento

Insegnamenti sulla Meditazione – 3

Rilassarsi significa essere spaziosi e rilassare la mente dalle sue tensioni.
Più profondamente, vi rilassate nella vera natura della vostra mente, nello stato di Rigpa (Pura Consapevolezza).

E’ come versare un pugno di sabbia sopra una superficie bollente ed ogni grano si dispone con una sua propria armonia.
In questo modo vi potete rilassare nella vostra vera natura, lasciando che tutti i pensieri ed emozioni si smorzino naturalmente
e si dissolvano nello stato di vera natura della mente.

Sogyal Rinpoche – (Fine)

——————————–

Ogni processo che inizia è impermanente:
destinato a procedere verso il suo termine.
Ogni tensione ed attaccamento,
legame o aspettativa del passato
o proiezione al futuro, frutto dell’immaginazione,
vanno lasciati andare, per toccare in profondità
l’essenza che è armonia e che non si contamina
con quanto accada in superficie.
Essere capaci di distinguere le distorsioni della mente,
le illusioni e reazioni, per vivere con equaminità ogni passo
del momento presente è accogliere la realtà come essa è
senza erronee aspettative che confondono e ci allontanano
dalla vera natura della mente pura.

Poetyca

——————————–

27.02.2010 Poetyca

Testi tratti da:

Reflecting …

Reflection

The Dharma is pure in itself.

therefore
If the Dharma is left
as it is

Dharma will be clean.

Boo-des ngoh

—————————-

Nothing to add
Nothing to remove
Nothing to explain
unraveling of the mind
thousand streams of words.
A simple open-heart
is able to grasp and live
to the full what it has always been:
Dharma that has always been
and continues to be in us
and beyond ourselves
as all-pervading ocean,
ray of light that illuminates
who knows the way to closer examination.

Poetyca

—————————-

teaching

Teachings on Meditation – 3

Relaxing means to be spacious and relax the mind from its tensions.
More deeply, relaxing in the true nature of your mind in the state of Rigpa (Pure Consciousness).

And ‘how to pour a handful of sand on a hot surface, and eachgrain has with its own harmony.
This way you can relax into your true nature, leaving all thoughtsand emotions dampen course
and dissolve in the state of true nature of mind.

Sogyal Rinpoche – (End)

——————————–

Any process that starts is impermanent:
intended to proceed toward its end.
Each tension and attachment,
relationship or expectation of the past
or projection into the future, imaginary,
should be left to go, to reach deep
which is the essence of harmony and that does not contaminate
with what happens on the surface.
Being able to distinguish distortions of the mind,
illusions and reactions, to live with every step equaminità
the present moment is to accept reality as it is
no false expectations that confuse and alienate us
the true nature of the pure mind.

Poetyca

——————————–

27.02.2010 Poetyca

Text taken from:

Il Fiore di Bodhidharma

Annunci

4 thoughts on “Insegnamenti sulla Meditazione – Terza parte

  1. Meditare come scelta di atteggiamento prevalente del proprio intimo ci permette di conoscere la verità. Usata come fondale della propria vita quotidiana, quando gli eventi interni ed esterni rischiano di dominarci, la verità ci fa liberi, all’istante

    Mi piace

    • La vera pace interiore avviene quando sappiamo comprendere la discrepanza presente
      tra quello che siamo al nostro interno e quel lavoro di coperture che compiamo per apparire altro.
      Se riusciamo semplicemente ad essere quel che davvero siamo, manifestando la nostra vera natura,
      senza il timore di non essere come altri si aspettano, allora le nostre parole sono coerenti
      con il nostro essere.
      Per conoscere e comprendere quel che siamo è necessario questa osservazione profonda chiamata ” Meditazione”.

      Un sorriso
      Daniela

      Mi piace

  2. Grazie per le tue parole che sono di conferma dei miei atteggiamenti. Tanti pur volonterosi equivocano sul “meditare” e avrebbero bisogno di questa chiarezza invece altri non l’accettano ma chissà un giorno capiranno ❤

    Mi piace

    • Grazie a te Fabio,
      io provo a condividere il mio sentire
      e ti confermo come il tuo sentire sia la via della pratica,
      dove non ci si nasconde dietro apparenze, citazioni di altrui esperienze
      ma si lavora sodo per toccare la propria essenza e lavorare su quella.
      Abbiamo tutto e ci volgiamo da un’altra parte, nella convinzione che esiste una gara,
      un dover toccare una meta prima di altri. Eppure il cammino è infinito.

      Un abbraccio
      Daniela

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...