Schiavi della paura


Schiavi della paura

Chi ha un bene, ricevuto o conquistato con fatica, dovrebbe condividerlo. La cultura, la conoscenza, la capacità di vedere oltre, non è un arma da usare contro nessuno ma una mano da porgere ed una chiave per aprire le gabbie di chi non ha ancora imparato a scuotere le vecchie credenze, quelle create per inspessire le sbarre delle prigioni mentali per rendere  la gente schiava della paura.
L’ego è sempre al centro dell’attenzione – c’è chi lo evita, desidera guardare la vita da una prospettiva diverssa e chi, non solo nutre abbondantemente il proprio ma conosce una vera arte nel fare ” carezze” all’ego degli altri, a proprio vantaggio naturalmente ed è talmente abile che non tutti si accorgono di questo, anzi sono docilmente addomesticati.

03.06.2012 Poetyca

Slaves of Fear

Who has a good, hard-earned or received, should share it. Culture, knowledge, ability to see beyond, not a weapon to use against anyone but to extend a hand and a key to open the cages of those who have not yet learned to shake the old beliefs, those created for thicken the bars mental prisons to make people afraid of the slave.
The ego is the center of attention – some people avoid it, want to look at life from a perspective diverssa and who not only eats plenty of their own but has a real art in making “stroking” the ego of the other their benefit is so naturally and smoothly that not everyone is aware of this, rather they are docile domesticated.

03.06.2012 Poetyca

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...