Archivio | 12/01/2018

Questa via mi basterà


Riflettendo…

La Riflessione

Dove soggetto e oggetto sono compresi
come una sola sfera,
la gioia e il dolore si fondono in uno.

Qualunque circostanza debba affrontare,
sono libero nel beato reame
della saggezza risvegliata.

Milarepa

———————

Se tutto sai abbracciare
non trovi separazione
e saggio è colui
che non mette confine,
osservando fa svanire
attaccamento e timore
perchè nutre con amorevolezza
tutti gli attimi che vive.

Poetyca

———————-

L’insegnamento

Questa via mi basterà

In armonia con il mio cuore,
ogni cosa si manifesta
in un unico accordo.

Guadagno e perdita,
non mi interessano;
questa via mi basterà
fino alla fine dei miei giorni.

Wen-siang (1210-1280)

—————————-

Ogni giorno armonizza
ogni tuo passo,
raccogli note e fai suonare
la musica che s’accorda al cuore:
allargando le braccia nel silenzio svuotati,
da ogni attaccamento sarai liberato
per divenire strumento
che si riconduce all’essenza del tuo essere
e troverai nel dharma la via del risveglio.

Poetyca

—————————-

16.02.2008 Poetyca

Testi tratti da: http://www.bodhidharma.it

Caparbiamente, le scelte


Caparbiamente, le scelte

Soli di fronte a noi stessi,qualche scelta da fare: entrare nel grande meccanismo che tutto intorno sembra essere proposto, sorrisi stirati ,di circostanza,occhi spenti e meccanici atteggiamenti.Persone che corrono verso qualcosa di non ben definito,ricerca gratificante di successi,gomitate nello stomaco e il silenzio vuoto di chi pare non leggerci dentro?

Oppure…

Sapere già chi siamo,che vorremmo,che cerchiamo in noi stessi,tutte quelle ferite,tutto quel tendere verso qualcosa che non arrivava,quel comprendere dai torti subiti …A chi non vorremmo somigliare,cosa non vorremmo infliggere a nessuno…

Ma com’è diverso il mondo,come sono diversi gli altri.

Non importa,si crede talmente tanto a “qualcosa” : ideali forse,sentimenti,desiderio di armonia che diventa inevitabile lottare,cercare di contribuire a qualcosa di concreto,cercare di leggere negli altri lo stesso modo di essere.

Cercare di combattere chi ostacola,chi non comprende e mette barriere,distrugge,tende a “giudicare” e mai a costruire.

Eppure,da qualche parte esisterà qualcuno che veda come noi la propria vita,quella che vorrebbe costruire.

Le innumerevoli ferite,i passi falsi,le cadute hanno comunque insegnato a non abbattersi,a sperare ma al contempo a non scoccare subito frecce d’entusiasmo dal proprio arco…L’attesa fiduciosa serve sempre…

Poi…La silente gratitudine fatta di piccole gemme negli occhi,fatta di voli sospesi :

sensibilità che s’espande e rende tutto un dono …

Tutto lo è se ci si accorge di non essere soli.

19.11.2003 Poetyca

 

Stubbornly, your choices

We alone in front of ourselves, some choice to make: to enter the huge machine that everything around seems to be offered, smiles stretched, in fact, dead eyes and mechanical atteggiamenti.Persone running towards something undefined, search gratifying success , elbowed in the stomach and the empty silence of those who do not seem to read in?

Or …

You already know who we are, we want, we look for in ourselves, all those wounds, all that work towards something that did not come, that understand the grievances … Who would not want to look like, what we would not be imposed on anyone …

But how different the world, as are several others.

No matter, it is believed so much in “something” perhaps ideals, feelings and desire for harmony that becomes inevitable fight, try to contribute to something specific, try to read in others the same way of being.

Try to fight those who hinder, those who do not understand and puts barriers, destroys, tends to “judge” and never to build.

Yet, somewhere will exist as we see someone’s life, one that would build.

The numerous injuries, the missteps, falls are taught not to fall anyway, but at the same time hoping not to shoot arrows at once with enthusiasm from his arch … The anticipation is always hopeful …

Then … The silent gratitude in his eyes made of small stones, made of suspended flights:

sensitivity which expands and makes it a gift …

All of it is if you realize you are not alone.

19.11.2003 Poetyca

Al di là delle religioni


«Dobbiamo riconoscere due cose. La prima è che la religione non è
l’unico modo per seguire una vita spirituale. Ci sono modi per vivere
la vita piena e soddisfacente che tutti desideriamo senza essere
credenti.
La seconda è che per costruire un mondo ricco di armonia e di pace
abbiamo bisogno di qualcosa di più della tolleranza e della
comprensione tra le religioni. Abbiamo bisogno anche di tolleranza e
reciproca comprensione fra credenti (di qualsiasi fede) e non
credenti.
Sono convinto che la strada più promettente conduca a un sistema di
etica laica radicata in una profonda rivalutazione della nostra comune
umanità.»

    Dalai Lama

“We must recognize two things. The first is that religion is not
the only way to follow a spiritual life. There are ways to live
the full and satisfying life that we all desire without being
believers.
The second is that to build a world of harmony and peace
we need something more than tolerance and
understanding among religions. We also need tolerance and
mutual understanding between believers (of any faith) and not
believers.
I am convinced that the most promising avenue leads to a system of
secular ethics rooted in a deep appreciation of our common
humanity. “

     Dalai Lama

Tao Te Ching XII : Reprimere le brame


Tao Te Ching

XII : Reprimere le brame

I cinque colori fan sì che s’acciechi l’occhio dell’uomo,
le cinque note fan sì che s’assordi l’orecchio dell’uomo,
i cinque sapori fan sì che falli la bocca dell’uomo,
la corsa e la caccia fan sì che s’imbesti il cuore dell’uomo,
i beni che con difficoltà si ottengono
fan sì che sia dannosa la condotta dell’uomo.
Per questo il santo
è per il ventre e non per l’occhio.
Perciò respinge l’uno e preferisce l’altro.

Tao Te Ching chapter 12


The five colours blind the eye.

The five tones deafen the ear.
The five flavours dull the taste.
Racing and hunting madden the mind.
Precious things lead one astray.

Therefore the sage is guided by what he feels and not by what he sees.
He lets go of that and chooses this.

Tutto è amore


Tutto è Amore

Nella tua mano non c’è più
quel fiore rosso purpureo
dal vento  accarezzato
solo qualche momento fa
Di esso resta un ricordo
l’aroma vivo e luminoso
 vortica ed abbraccia il mondo
sta espandendo luce ed amore
mentre tu con gli occhi socchiusi
hai attraversato – proprio adesso –
il passato e le distanze
hai ricomposto armonia senza tempo
senza confine e separazione
a mani giunte sul cuore
in un inchino di gratitudine:
” Namasté”
Tutto scorre
tutto palpita e si espande
in un unico respiro
 di vita pulsante
Tutto è semplice adesso
perché manifesta Amore

31.08.2012 Poetyca

All is Love

In your hand is gone
that flower red purple
by wind caressed
only a few moments ago
It is a memory
the aroma alive and lighting
swirls and embraces the world
is expanding light and love
while you with narrowed eyes
‘ve been through – right now –
the past and the distances
have reconstructed timeless harmony
without boundary and separation
with folded hands on the heart
in a bow of gratitude:
“Namasté”
everything flows
beats everything and expands
in a single breath
of living pulse
Everything is easy now
because it manifests Love

31.08.2012 Poetyca

Esperienze


Esperienze

Ci sono persone che
sanno accogliere ogni esperienza
con tutto quello che la vita offre
altre che sono confuse
e si aggrappano a tutto
incapaci di capire
che ogni cosa è preziosa esperienza:

Esse vivono sperando
solo in qualcosa da prendere
e lasciando quello che non piace
a causa di attaccamento e aspettative
Questo lo fanno solo i parassiti

Criticando quello che altri fanno
senza avere cura delle proprie azioni
e vivendo con il desiderio di apparire
ricevendo solo gratificazioni

Restando in superficie
senza fare sforzi per migliorare
La loro vita è come una maschera
da indossare secondo le mode

Spesso chi vede nella propria vita
solo il proprio dolore,
crede che siano gli altri la causa di esso
chi vede la propria frustazione
accusa gli altri di avere colpito
Dimentica allora di non essere
l’unico a soffrire
che tutti siamo collegati e non separati
– che molto spesso
il nostro atteggiamento di rifiuto
la nostra critica facile è come un’arma
capace di uccidere
sopratutto noi stessi e la nostra armonia
poi chi vive vicino a noi
– eppure fingiamo di essere vittime di altri
di essere separati a causa dell’ignoranza

Chi accoglie la vita come essa è
non perde energie e tempo
e vive ogni cosa con gratitudine
accogliendo gli altri per come essi sono
senza cercare un vantaggio
senza ripudiare quello che sono loro stessi

Provando a fare grandi sforzi
per mettere in pratica
amore incondizionato e compassione
si impara a vivere in completa accoglienza
senza creare voragini di sofferenza inutile

Se incontriamo persone
cieche e incapaci di comprendere
non abbiamo responsabilità per loro
la nostra unica responsabilità
è verso noi stessi e quello
che scegliamo di essere e di fare
noi non possiamo scegliere per altri
e non abbiamo nulla da insegnare:
tanto abbiamo da imparare
e da mettere in pratica
noi possiamo vivere la nostra vita
nello sforzo di cercare all’interno del nostro essere
mettendo in pratica il frutto delle esperienze

Ogni essere ha la propria strada
e raccoglie il frutto di quello che sa seminare:
non è colpa di altri il vivere in inquietudine.

24.06.2011 Poetyca

Experiences

There are people who
are ready to accept every experience
with all that life offers
others are confused
and cling to everything
unable to understand
that everything is precious experience:

They live in hope
only something to be taken
and leaving what you do not like
because of attachment and expectations
This will only do the parasites

Criticizing what others do
without caring for their actions
and living with the desire to appear
only receiving rewards

Staying on the surface
without making efforts to improve
Their life is like a mask
to wear according to the mode

Often those who see in their lives
only their own pain,
others believed to be the cause of it
those who see their frustration
accuses the other of having struck
Forget not then be
the only one to suffer
that we are all connected and not separate
– That very often
Our negative attitude
our criticism is easy as a weapon
capable of killing
especially ourselves and our harmony
Then those who live near us
– And yet we pretend to be victims of other
to be separated because of ignorance

Who accepts life as it is
does not waste time and energy
lives and all things with thankfulness
accepting others as they are
without seeking an advantage
without repudiating what they are themselves

Trying to make great efforts
to practice
unconditional love and compassion
you learn to live in complete acceptance
without creating chasms of unnecessary suffering

If we meet people
blind and unable to understand
we have no responsibility for their
our sole responsibility
it to ourselves and the
we choose to be and do
we can not choose for others
and we have nothing to teach:
so we have to learn
and put into practice
we can live our lives
in an effort to look inside of our being
putting into practice the fruits of experience

Every being has their own way
and gathers the fruit of what he knows to sow:
is not the fault of others live in anxiety.

24.06.2011 Poetyca

Gocce d’amore


Gocce d’amore

Noi siamo goccia d’amore
percorso del cuore
sorriso di un fiore
che apre al mondo
la sua bellezza
Tutto è unica sete
unica fame
unica manifestazione
di amore incondizionato

22.02.2011 Poetyca

 

Drops of love

We are drops of love
path of the heart
smile of a flower
that opens the world
its beauty
Everything is unique thirst
unique hunger
unique manifestation
unconditional love.

22.02.2011 Poetyca