Archivio | 14/01/2018

Al bordo della notte


Al bordo della notte

Camminavo
in silenzio
al bordo della notte
in cerca di stelle
con in tasca
solo un ricordo
In bilico
cercavo
tra un sogno
ed un’emozione
consunta
da lacrime e sorrisi
Poi una voce
in un misto di risate
i tuoi occhi
a catturare
la mia attenzione
ed ho compreso
La fine del viaggio
ė arrivata
in questo luogo
non segnate su mappe
appena ho messo piede
nel tuo cuore

30.09.2015 Poetyca

At the edge of night

I walked
in silence
to the edge of the night
looking for stars
in your pocket
just a memory
Poised
I was looking for
between a dream
and emotion
threadbare
by tears and smiles
Then a voice
in a mixture of laughter
your eyes
catch
  my attention
and I realized
  Journey’s End
she has arrived
in this place
not marked on maps
As soon as I set foot
in your heart

30/09/2015 Poetyca

Annunci

Sogno


Sogno

Ti penso seguendoti
– senza rumore –
come piuma che danza
tra le chiome degli alberi
come voce che sussurra
soltanto sogni
ed accarezzo le ciglia confuse
nella visione

Ti racconto storie
di lune pallide
che rincorrono il tempo
della memoria
per farlo vivere ancora
oltre le attese
ed i silenzi
colmi di parole

Ti respirerò piano
la vita ed il bene
nel battito pigro
del tuo cuore
perché palpiti
oltre ogni confine
ed intrecci speranze
per esserci ancora

Tu chiudi gli occhi
e non pensare
a questo sonno che scivola
e confonde
il clima e la stagione
in vorticosa danza
d’immagini nuove :
io ci sono

31.07.2004 Poetyca

Dream

I think of you following you
– No noise –
dance as a feather
among the treetops
as a voice that whispers
just dreams
and stroke lashes confused
in vision

I tell you stories
pale moons
chasing time
memory
to make it live again
than expected
and silences
full of words

Plan will breathe
life and the good
in the beating lazy
of your heart
it beats
every division
plots and hopes
to be still

You close your eyes
and think
in this sleep that slips
and confuses
the climate and season
in a whirling dance
of new images:
I am here

31.07.2004 Poetyca

A raccontare


A raccontare

Se sono Aquila,sii vento
per vedere i miei voli
incontro al sole
Se sono passero ferito
sii un nido che accolga
per riprendere nel tempo
le mie forze nuove
Piccole gocce
sono le parole
che nutrono istanti
tra raggi argentei
di ogni luna nuova
…E tutto resta a raccontare
di vita e sogno senta confine

 29.08.2003 Poetyca

To telling

If you are Aquila, be wind
to see my flights
towards the sun
If you are injured sparrow
Be a nest that welcomes
in time to resume
My new forces
little drops
are the words
moments that nourish
between silver rays
of each new moon
It remains to tell all …
of life and dream feels border

29.08.2003 Poetyca

Questa notte


Questa notte

Non sciupare mai i sogni
essi ti permettono di vivere
di animare il grigiore del tempo
Non raccontarti che si tratta
solo di illusioni e che il realismo
accompagna meglio il viaggio
di questa incognita che è la vita
Persino credere di saper vedere
con la forza della ragione
oltre l’immaginazione
diventa illusione che tu stesso crei
per fuggire tutte le paure
Non temere
le lacrime o i sorrisi
sono l’unica ricchezza che possiedi
ma non stringere troppo forte quel pugno
apri la mano e lascia andare
anche l’ultima piuma dei tuoi sogni
che questa notte colorerà il cielo.

© Poetyca
    

Tonight

Do not spoil the dreams never
They allow you to live
to enliven the dullness of the time
Not tell that it is
only illusions, and that realism
accompanies better trip
of this unknown factor that is life
Even being able to see to believe
by force of reason
beyond imagination
becomes illusion that you create yourself
to escape all fears
fear not
tears or smiles
are the only asset you own
but do not squeeze too hard the punch
open your hand and let go
the last feather of your dreams
this color the night sky.

© Poetyca

Nel cerchio del cuore


Nel cerchio del cuore

Goccia su goccia
quella piccola essenza
cresce, inonda
respiro infinito
catene spezzate
non sono più
prigioniere del tempo

Viaggio di ricerca
in petali di gioia
espanso universo
senza giudizio accoglie
capriole di vita
abbracciano l’attimo
nel cerchio del cuore

16.03.2012 Poetyca

In the circle heart

Drop by drop
that little essence
grows, floods
infinite breath
broken chains
are no longer
prisoners of time

Research trip
in petals of joy
expanded universe
accepts without judgment
somersaults of life
embracing moment
into circle of the heart

16.03.2012 Poetyca

Tao Te Ching XIV Introduce al mistero


XIV : Introduce al mistero

A guardarlo non lo vedi,
di nome è detto l’Incolore.
Ad ascoltarlo non lo odi,
di nome è detto l’Insonoro.
Ad afferrarlo non lo prendi,
di nome è detto l’Informe.
Questi tre non consentono di scrutarlo a fondo,
ma uniti insieme formano l’Uno.
Non è splendente in alto
non è oscuro in basso,
nel suo volversi incessante non gli puoi dar nome
e di nuovo si riconduce all’immateriale.
È la figura che non ha figura,
l’immagine che non ha materia:
è l’indistinto e l’indeterminato.
Ad andargli incontro non ne vedi l’inizio,
ad andargli appresso non ne vedi la fine.
Attieniti fermamente all’antico Tao
per guidare gli esseri di oggi
e potrai conoscere il principio antico.
È questa l’orditura del Tao.

Tao Te Ching – Lao Tzu – chapter 14

Look, it cannot be seen – it is beyond form.
Listen, it cannot be heard – it is beyond sound.
Grasp, it cannot be held – it is intangible.
These three are indefinable;
Therefore they are joined in one.

From above it is not bright;
From below it is not dark:
An unbroken thread beyond description.
It returns to nothingness.
The form of the formless,
The image of the imageless,
It is called indefinable and beyond imagination.

Stand before it and there is no beginning.
Follow it and there is no end.
Stay with the ancient Tao,
Move with the present.

Knowing the ancient beginning is the essence of Tao.

Solo una carezza


 

Solo una carezza

Solo una carezza
leggera rimbalza
dimentica delle distanze
e forse anche del tempo
è sapere che si colora
ogni istante senza domande
– solo esserci – e tutto si trasforma

 03.09.2003 Poetyca

Only a caress

Only a caress
light bounces
forget the distances
and perhaps the time
you know that stains
any time without questions
– Just be there – and everything changes

  03.09.2003 Poetyca