Archivio | 15/01/2018

Respiri di stelle


Respiri di stelle

Sono respiri di stelle
i souvenir dell’Universo
ignoto che scorre
nell’infinito del nostro viaggio
dove nulla ricordi ma tutto
attimo dopo attimo si manifesta

23.12.2011 Poetyca

Breaths of stars

They are breaths of stars
souvenirs of the Universe
unknown that flows
infinity of our journey
where nothing you remember but all
moment by moment manifests

23.12.2011 Poetyca

Incanto di parole


Incanto di parole

E’ un sogno
che ricama parole
vita e bisogno
di un’anima in viaggio
oltre apparenze e cortine
che nascondono il sole

E’ un respiro
rinnovata forza
al tuo spirito indomito
e senza catene
che ritrova ebbrezza
tra le conche del cuore

E’ abbandonato timore
ad impennare l’attimo
nella risacca dei silenzi
dove il mare accompagna
nel moto di onde
e magiche maree

20.11.2011 Poetyca

Magic of words

It is a dream
embroidering words
life and need
of a soul on a journey
over appearances and curtains
that hide the sun

It is a breath
renewed strength
to your indomitable spirit
and without chains
that finds excitement
among basins of the heart

It is abandoned fear
to drive up the moment
in the backwash of silence
where the sea goes
in the motion of waves
and magical tides

20.11.2011 Poetyca

Pretesto


Pretesto

L’universo poggia sulla matematica, coordinate, proporzioni, formule auree e leggi della fisica….eppure non sempre si potrebbero prevedere con calcoli perfetti cosa sia amare, non si potrebbe formulare cosa dia la felicità o cosa faccia sentire vuoti nelle relazioni umane: l’imprevedibile attraversa la nostra vita e spesso dobbiamo essere pronti a coglierlo al volo per farne pretesto per scivolare tra le braccia dell’amore.

25.12.2012 Poetyca

Pretext

Universe is based on mathematics, coordinates, proportions, golds formulas, and physical laws gold …. but not always perfect calculations could predict what is love, not what could be formulated to give happiness or what makes you feel empty in human relations : the unpredictable often crosses our lives so we must be ready to pick it to make a pretext to slip into the arms of love.

25.12.2012 Poetyca

Vita


Vita

Che Viaggio meraviglioso è la vita,
conosciamo senza sapere,
apprendiamo e applichiamo
tutto quello che osserviamo,
per poi aprire un varco e scoprire
chi siamo e l’essenza della nostra Vita: Amare

25.01.2012 Poetyca

Life

What a wonderful journey is life,
we know without knowing,
we learn and apply
everything that we observe,
then open a hole and find out
who we are and the essence of our essence life: Love

25.01.2012 Poetyca

Questa notte


Questa notte

Non sciupare mai i sogni
essi ti permettono di vivere
di animare il grigiore del tempo

Non raccontarti che si tratta
solo di illusioni e che il realismo
accompagna meglio il viaggio
di quest’incognita che è la vita

Persino credere di saper vedere
con la forza della ragione
oltre l’immaginazione
diventa illusione che tu stesso crei
per fuggire tutte le paure

Non temere
le lacrime o i sorrisi
sono l’unica ricchezza che possiedi
ma non stringere troppo forte quel pugno
apri la mano e lascia andare
anche l’ultima piuma dei tuoi sogni
che questa notte colorerà il cielo

10.02.2006 – Poetyca

This night

Do not spoil the dreams never
They allow you to live
to enliven the dullness of the time

Not tell that it is
only illusion way that realism
accompanies better trip
quest’incognita of which is the life

Even being able to see to believe
by force of reason
beyond imagination
becomes illusion that you create yourself
to escape all fears

fear not
tears or smiles
are the only asset you own
but do not squeeze too hard the punch
open your hand and let go
the last feather of your dreams
this color the night sky

10.02.2006 – Poetyca

Tao Te Ching XV Rendi palese la Virtù


Tao Te Ching  XV Rendi palese la Virtù

Gli antichi maestri eccellevano come adepti del Tao
penetravano l’arcano e comunicavano col mistero,
erano profondi da non poter essere compresi.
Proprio perché non possono essere compresi
io mi sforzerò di darne i tratti.
Irresoluti erano come chi d’inverno guada un fiume,
guardinghi erano come chi teme i vicini ai quattro lati,
rispettosi erano come chi è ospite,
frammentati erano come ghiaccio che si va fondendo,
schietti erano come legno non ancora sgrossato,
vuoti erano come valli,
torbidi erano come acqua motosa.
Chi è capace d’esser motoso
per fare illimpidire piano piano riposando?
Chi è capace d’esser placido
per far vivere pian piano rimuovendo a lungo?
Chi s’attiene a questa Via
non brama d’esser pieno,
e proprio perché non si riempie
può starsene nell’ombra senza innovar l’antico.

Tao Te Ching – Lao Tzu – chapter 15

The ancient masters were subtle, mysterious, profound, responsive.
The depth of their knowledge is unfathomable.
Because it is unfathomable,
All we can do is describe their appearance.
Watchful, like men crossing a winter stream.
Alert, like men aware of danger.
Courteous, like visiting guests.
Yielding, like ice about to melt.
Simple, like uncarved blocks of wood.
Hollow, like caves.
Opaque, like muddy pools.

Who can wait quietly while the mud settles?
Who can remain still until the moment of action?
Observers of the Tao do not seek fulfilment.
Not seeking fulfillment, they are not swayed by desire for change.

Piuma d’Angelo


Piuma d’Angelo

Occhi bagnati
di lacrime
e tenebra
attraversano
la notte gelida
Filo invisibile
come asse
d’equilibrio
da percorrere
al buio
Poi al mattino
un vibrante
abbraccio
ed una piuma d’Angelo
sul mio cuscino

06.01.2018 Poetyca

Angel feather

Wet eyes
of tears
and darkness
crossing
the cold night
Invisible thread
as an axis
of balance
to go through
in the dark
Then in the morning
a vibrant one
hug
and an angel’s feather
on my pillow

06.01.2018 Poetyca

Senza confine


Senza confine

Tra le pieghe che lacerano l’anima
in chi cerca la via dell’amore
è presente anche il nettare
dolce ed inebriante che nutre
il nostro viaggio senza confine

26.01.2012 Poetyca

Without borders

Between the folds that tear the soul
in those that looking for in the way of love
is also present the nectar
sweet and intoxicating that feeds
our journey without borders

26.012012 Poetyca

Lasciami andare


lasciamiandare

Lasciami andare

Lasciami andare
non mi trattenere
apri la tua mano
perché io possa volare
Come farfalla
è finito il mio viaggio
a te lascio magia
in polvere dorata
Non stringere le dita
non versare lacrime
ma accendi un sorriso
per dare senso alla mia vita

24.08.2015 Poetyca

Let me go

Let me go
you do not hold back
open your hand
so that I can fly
as a butterfly
It is finished my journey
I leave to you spell
in gold dust
Do not squeeze your fingers
not shed tears
but you light a smile
to give sense to my life

24/08/2015 Poetyca

La tua coperta


La tua coperta

Fili d’oro
per la tua coperta
ricamata
d’essenza ed unicità
Accendi un istante
di vita vera
nei respiri
senza tempo
Nessuna interferenza
ruberà il tuo respiro
mentre si abbattono
tutti i confini

06.01.2018 Poetyca

Your blanket

Gold threads
for your blanket
embroidered
of essence and uniqueness
Light up for a moment
of real life
in the breaths
timeless
No interference
it will steal your breath
while they fall
all the boundaries

06.01.2018 Poetyca

Torti – Charlotte Bronte


Torti

La vita mi sembra
troppo breve
per spenderla
ad odiare e a tener conto
dei torti altrui.

Charlotte Bronte

Wrongs

Life seems to me
too short
to spend it
to hate and to take
into account
of the wrongs of others.

Charlotte Bronte

Una perla al giorno – Dhammapada


36744_404275294645_742844645_4640046_3499762_n
Chi si astiene dal provocare sofferenza
tramite il corpo, la parola e la mente
è un essere degno di rispetto.

Dhammapada, 391

Who abstains from causing suffering
through body, speech and mind
is a being worthy of respect.

Dhammapada, 391

Una perla al giorno – Bhagavad Gîtâ


mandala1
Quando una persona giunge a reagire
alle gioie e ai dolori degli altri come se fossero i propri,
allora è segno che ha conseguito
lo stato supremo di unione spirituale.

Bhagavad Gîtâ VI, 32

When a person comes to react
the joys and sorrows of others as if they were their own,
then it is a sign that he obtained
the supreme state of spiritual union.

Bhagavad Gita VI, 32