Senza più confini


Senza più confine 

Vorrei accennare 
un passo di danza 
tra i respiri di questa sera 
e i riflessi di luna sul mare. 

Raccogliere sorrisi d’anima 
per tingere le tele del silenzio 
dove tutto è vortice lieve 
che accarezza l’istante. 

Vorrei un eterno abbraccio 
che accompagni tra stanze segrete 
dove in un sussurro ti racconterei 
voci e palpiti di fantasie e realtà. 

Vorrei abbandonare tutte le paure 
sul ciglio di questa strada 
ed essere viandante che ricorda 
ogni orma rincorsa e lasciata 

Essere quel che sono adesso 
nella magia di un riflesso di cristallo 
sul mare che s’increspa ed accoglie 
tutte le voci del mondo senza più confine. 

01.08.2008 Poetyca

No more borders
Let me start
a dance step
between breaths tonight
and the reflections of moonlight on the sea.
Collecting smiles soul
to dye the canvas of silence
vortex where everything is slightly
That Shakes the moment.

I would like an eternal embrace
to accompany in secret rooms
where you tell it in a whisper
voices and thrills of fantasy and reality.

I would abandon all fears
on the side of the street
traveler who remember and be
every step run-up and left

Being that I am right now
a reflection in the magic of crystal
ripples on the sea and welcomes
all items in the world without borders.

01.08.2008 Poetyca

4 thoughts on “Senza più confini

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.