Non si può


Non si può

Non si possono strappare
frammenti di vita
che aveva respirato il cielo
– memorie incise –
oltre ogni tempo
e ridurre in cenere
l’aver vissuto
tutti gli istanti
che eterni ritornano

Non è più colore
è solo arenare il sogno
e stringere nel pugno
un’ asfittica bugia
per calpestare
un amore appena nato

Non sai più leggere
dentro i miei occhi
tutto la voglia
di essere per te
quel che avevamo condiviso
nel respiro avvinto
di passione accesa

E resto soltanto
silente ferita
che gronda solitudine
nella ricerca di una ragione

Non si può
cancellare tutto
con il gesto indispettito
di una mano nervosa
che graffia l’anima
senza voler capire
che aprendo il pugno
sono speranze
a farci ritrovare

06.05.2005 Poetyca

You can not

You can not rip
fragments of life
he had breathed the sky
– Etched memories –
beyond all time
and reduce to ashes
having lived
all moments
that the eternal return

It is not more color
aground is just a dream
and tighten the fist
a ‘lie asphyxiated
to trample
a love newborn

You do not know to read
in my eyes
all desire
to be for you
that we had shared
bound in the breath
of passion burning

And the rest only
Silent wound
dripping with loneliness
in the search for a reason

You can not
delete all
with angry gesture
a nervous hand
Scratching the soul
without wanting to understand
that opening the fist
have hopes
presented us with

06.05.2005 Poetyca

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.