Archivio | 31/03/2018

Esser forti


sempreaccanto

Esser forti

L’istinto affonda i passi su nuvole
su impercettibili suoni d’infinito
dove non bussa la ragione
ma resta in attesa in sala d’aspetto
Con le mani si raccolgono stelle
mentre in ascolto
si disegnano forme nuove
nella polvere
Una mano invisibile ci guida
anche quando
al buio temiamo di esser soli
fino a quando
sulle nostre gambe
scopriamo di esser forti

18.10.2015 Poetyca

Be strong

The instinct sinks steps of clouds
of subtle sounds of infinity
where reason does not knock
but waits in the waiting room
With your hands they collect stars
while listening
They draw new shapes
in the dust
An invisible hand guides us
even when
fear of being alone in the dark
until
on our legs
we discover to be strong

18/10/2015 Poetyca

Ad occhi socchiusi


Ad occhi socchiusi

Questi silenzi
sono magia del cuore
aperto ascolto
 è questo attimo
espanse onde
nell’oceano dell’essere

Non esiste altro
ad occhi socchiusi
oltre il respiro
ritmo uniforme
scandito stupore
a fermare tutte le domande

06.11.2012 Poetyca

With eyes half closed

These silences
are spell of the heart
open listening
is this moment
expanded waves
of being ocean

There is nothing else
with eyes half closed
over breath
uniform rhythm
marked surprise
to stop all questions

06.11.2012 Poetyca

Aspettative


Aspettative

Prima di aspettarsi amore
è opportuno curare se stessi,
portare i semi d’amore,
per non dipendere dagli altri
aggrappandosi
ad improbabili aspettative.
Valiamo per quel che siamo
e non attraverso l’approvazione degli altri.
Donare è gratuitá.

21.03.2018 Poetyca

Expectations

Before expecting love
it is appropriate to treat oneself,
bring the seeds of love,
not to depend on others
clinging to improbable expectations.
We value for what we are
and not through
the approval of others.
Donating is free.

21.03.2018 Poetyca

Sino all’ultima sillaba


Sino all’ultima sillaba

Parole in mulinelli
 sciolte nel vento
in un vortice di pensieri
ali di sogni senza tempo
che sanno dove andare
Segreti e ricordi
scritti con una grafia
dettata dal cuore
Libri e memorie
impalpabile storia
pagine ingiallite
senza pareti o confine
per raggiungere in un lampo
ogni tempo ed ogni luogo
consumati da occhi intrepidi
perché l’anima ha ali invisibili
capaci di correre senza freno
sino all’ultima sillaba
 
26.09.2012 © Poetyca

❤ ❤ ❤

To the last syllable

Words in reels
loose in the wind
in a whirl of thoughts
wings of timeless dreams
they know where to go
Secrets and memories
written in a handwriting
dictated by the heart
Books and memoirs
impalpable history
yellowed pages
without walls or boundaries
to reach in a flash
every time and every place
consumed by intrepid eyes
because the soul has invisible wings
able to run without brake
until the last syllable

26.09.2012 © Poetyca

Perdonare e dimenticare – Alan Paton


Perdonare e dimenticare – Alan Paton

Non è “perdonare e dimenticare” come se nulla fosse mai successo, ma “perdonare e andare avanti”, basandosi sugli errori del passato e l’energia generata dalla riconciliazione per creare un nuovo futuro.

~ Alan Paton. Per saperne di più: Cry, the Beloved Country di Alan Paton

Forgive and forget – Alan Paton

It is not “forgive and forget” as if nothing wrong had ever happened, but “forgive and go forward,” building on the mistakes of the past and the energy generated by reconciliation to create a new future.

~ Alan Paton. Read more: Cry, the Beloved Country by Alan Paton

Vangelis – Spiral [Full Album] 1977


[youtube https://youtu.be/7vPKdHN03CI]

Evangelos Odysseas Papathanassiou (gr. Ευάγγελος Οδυσσέας Παπαθανασίου; Volos, 29 marzo 1943) è un polistrumentista e compositore greco di musica elettronica e new age, noto con il nome d’arte di Vangelis.

Fra le sue opere più acclamate compaiono alcune colonne sonore (come quelle per i film Momenti di gloria, Blade Runner, Antarctica, Missing – Scomparso, 1492 – La conquista del paradiso, Alexander, Luna di fiele). Inoltre ha composto l’inno per i Mondiali di calcio Giappone-Corea del Sud 2002.

Vangelis inizia a comporre a 4 anni ed è autodidatta per gran parte delle sue conoscenze musicali. Si rifiuta di prendere lezioni e tuttora non ha una conoscenza base sulla lettura e scrittura di note musicali.

Nei primi anni sessanta fonda il gruppo pop Forminx, che diviene popolare in Grecia. Durante la rivolta studentesca del 1968 si trasferisce a Parigi e fonda il gruppo dirock progressivo Aphrodite’s Child con Demis Roussos e Loukas Sideras.

Vangelis inizia la sua carriera da solista nell’anno 1973 con la composizione delle colonne sonore di due film del produttore francese Frederic Rossif. Il suo primo album da solista è Earth (1973).

Dopo essersi trasferito a Londra, firma un contratto con la RCA e inizia a lavorare nel suo studio di registrazione privato (Nemo Studios). In questi anni produce alcuni dei suoi album più famosi, come Heaven and Hell (1975), Spiral (1977) e China (1979).

Assieme a Jon Anderson (cantante degli Yes) pubblica diversi dischi negli anni ottanta e novanta con il nome di Jon & Vangelis. Ha inoltre collaborato con alcuni artisti italiani, in qualità di arrangiatore: Riccardo Cocciante, Claudio Baglioni, Milva, Patty Pravo, Krisma. Gli album italiani dove è preponderante il suo influsso sono E tu… di Claudio Baglioni, dove le melodie delle tastiere richiamano quelle già utilizzate dagliAphrodite’s Child, e Concerto per Margherita di Riccardo Cocciante.

Nel 1982 vince l’Oscar per la colonna sonora del film Momenti di gloria di Hugh Hudson. Nello stesso anno inizia la collaborazione con il regista Ridley Scott per il quale scrive la colonna sonora per Blade Runner, divenuta presto un cult, come d’altronde il film stesso. Per lo stesso regista firmerà, qualche anno più tardi la riuscita colonna sonora di 1492 – La conquista del paradiso. La più grande popolarità gli giunge appunto per la composizione di queste famose colonne sonore, nelle quali unisce melodie eleganti a sonorità d’atmosfera, piegando voce umana, strumenti classici e suoni elettronici al servizio di una musica sempre molto suggestiva ed evocatrice.

Curiosamente Vangelis non sembra essere molto interessato al suo sito ufficiale, Vangelis Information World, dal momento che lo stesso, online dal 1996, risulta tuttora (2014)…”in costruzione”.

Nel 1997 è uno dei protagonisti della cerimonia d’apertura dei Campionati del mondo di atletica leggera 1997 di Atene: in più riprese, durante la serata, Vangelis suona alcuni dei suoi pezzi più famosi accompagnato dall’orchestra e dal coro. Alcuni commentatori attribuiscono a questa performance un peso importante nella successiva assegnazione dei giochi olimpici alla capitale greca per l’edizione del 2004. Nel 2001, Vangelis registra Mythodea, una composizione scritta originariamente nel 1993 e utilizzata dalla NASA come il tema per la missione 2001 Mars Odyssey. In uno dei pochissimi concerti della sua carriera, Vangelis si esibisce al tempio di Zeus Olimpio di Atene ed esegue l’intero disco accompagnato da un’orchestra sinfonica e da un coro. Da questo concerto verrà realizzato un DVD che a tutt’oggi rimane l’unica documentazione ufficiale di un’esibizione dal vivo di Vangelis, se si escludono alcune sporadiche apparizioni televisive o un’esibizione trasmessa dalla tv olandese nel 1991, che però era completamente in playback . Nel bis del concerto, Vangelis ha eseguito Momenti di Gloria suonando il celeberrimo tema accompagnato dall’orchestra, mentre il pubblico, agitando delle torce, rendeva ancora più suggestivo e affascinante lo scenario in cui si svolgeva l’esibizione.

Nel 2002 compone l’inno del campionato mondiale di calcio 2002, in cui Vangelis unisce le musiche trionfali alle sonorità orientali. Di questo brano vengono realizzati molti remix, uno di questi in Italia è stato utilizzato nelle trasmissioni sportive RAI dedicate all’evento.

Nel 2004 viene pubblicata la colonna sonora del film Alexander, diretto da Oliver Stone e basato sulla vita di Alessandro Magno.

Nel 2007 Vangelis pubblica due album. Il primo è un set di 3 cd per il venticinquesimo anniversario dell’uscita di Blade Runner, intitolato Blade Runner Trilogy. Il secondo è la colonna sonora per il film El Greco, basato sulla vita del pittore ellenico-spagnolo.

Nell’autunno del 2008, realizza la traccia principale per Swiadectwo (intitolato Testimony al di fuori della Polonia), un documentario sulla vita del pontefice Giovanni Paolo II; il resto della colonna sonora è invece affidato al compositore polacco Robert Janson.

https://it.wikipedia.org/wiki/Vangelis