Il bene e il male


Il bene e il male

‎”La virtù e il vizio, la forza e la debolezza, la bellezza e la
bruttezza sono aspetti diversi del bene e del male che vediamo
manifestarsi ovunque. Ma invece di imparare come comportarsi con
questi due poli dell’unità, gli esseri umani non smettono di
domandarsi come mai Dio permette che il male esista. Non devono
più porsi questo genere di domande, ma devono invece comprendere
che il bene e il male sono intimamente legati, poiché, essendo
poli complementari, hanno delle faccende da trattare insieme.
La nostra esistenza sulla terra è interamente condizionata
dall’alternanza dei giorni e delle notti, e questa alternanza che
regola la vita di tutta la natura, regola anche la nostra vita
fisica come pure la nostra vita psichica. Non potremmo sapere che
cos’è la luce se le tenebre non esistessero, e neppure cosa siano
la saggezza, la giustizia, la bellezza e la gioia se non fossimo
obbligati a scontrarci con la stoltezza, l’ingiustizia, la
bruttezza e la tristezza. È dal paragone e dal confronto che
nasce la comprensione. Se non esistessero i contrari, vivremmo
nell’indifferenziazione. “

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Good and evil

“The virtue and vice, the strength and weakness, the beauty and
ugliness are different aspects of good and evil that we see
occur anywhere. But instead of learning how to deal with
these two poles of the unit, humans do not stop
ask why God allows evil to exist. must not
ask more questions of this kind, but instead must understand
that good and evil are intimately linked, because, as
complementary poles, they have chores to be treated together.
Our existence on earth is entirely conditioned
by the alternation of days and nights, and that this alternation
regulates the life of all nature, also governs our lives
physical as well as our mental life. We could not know that
If the darkness is the light did not exist, nor what they are
wisdom, justice, beauty and joy if we were not
obliged to disagree with the folly, injustice,
ugliness and sadness. It is by comparison and by comparison
comes understanding. If there were no opposites, we would live
indifferentiation. “

Omraam Mikhael Aivanhov

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.