Archivio | 01/06/2018

★★。¸.☆☆Buonanotte¸.☆☆


notte63

Annunci

Compassione e saggezza


Compassione e saggezza

Tutto quel che vediamo e comprendiamo
passa attraverso gli occhi, l’intelletto e il cuore:
non sempre siamo capaci di mantenere un atteggiamento equidistante,
dove ci si astiene dal giudizio e dalla reazione agli eventi
che noi stessi interpretiamo, ancora prima di comprendere e
accoglierli per come essi davvero sono.
Spesso, malgrado si avverta una necessità a mantenere
equilibrio ed armonia si teme la perdita di importanza,
la paura ci accompagna con reazioni illogiche capaci
di compromettere il nostro percorso e quello di chi ci vive intorno.
E’ chiaro ed indubbio che ogni essere è distinto,
con proprie capacità o propri limiti, che possa trovare identità nell’ego
che lo contraddistingue da altri. A volte questo serve per prendere coscienza
e per difendersi ma è attraverso un percorso interiore profondo si comprende
come non si sia realmente separati ma si faccia parte della stessa Essenza
che guida ed accompagna verso la Luce e L’Amore. Quando si realizza la comprensione
di questo e si subisce una trasformazione radicale e profonda non è necessario seguire
delle “regole” o dei codici che accompagnino verso un comportamento etico
poiché ogni espressione di Sè diventa manifestazione di Amore.

Chi si rende consapevole del fatto che le ingiustizie sociali
toccano tutti e non solo una parte del mondo, che le discriminazioni
e la violenza, l’incapacità di condurre un percorso etico che supporti
tutti con equanimità e rispetto in favore di pochi, legati al potere e all’ego
è chi sa vedere oltre le apparenze e non c’è bisogno di violenza per far valere
dei diritti ma di una profonda attenzione che sappia dare forma ad energie
di Amore Incondizionato, che sappia abbracciare la sofferenza
per alimentare compassione e saggezza.

03.07.2011 Poetyca

Compassion and Wisdom

All that we see and understand
passes through the eye, the intellect and the heart:
we are not always able to maintain an equidistant attitude,
where one abstains from the trial and the reaction to the events
we interpret them, even before they understand and
accept them for how they really are.
Often, although it feels a need to maintain
balance and harmony, it is feared the loss of importance,
Fear accompanies us with illogical reactions capable
to compromise our path and that of those who live around.
It ‘clear and indisputable that each is distinct,
with their own abilities or limitations, which can be found in the ego identity
which distinguishes it from others. Sometimes this is to become aware
and to defend itself but through a deep inner journey will include
is really not as separate but part of the same Essence
that guides and accompanies to the Light and Love. When building an understanding
of this and it undergoes a radical transformation and deep is not necessary to follow
the “rules” or codes to ethical behavior that accompany
since every self-expression becomes a manifestation of Love.

Who makes you aware that social injustice
affect everyone and not just part of the world, that discrimination
and violence, the inability to conduct an ethical path that supports
everyone with fairness and respect in favor of a few linked to power and ego
it is those who can see beyond appearances and there is no need for violence to enforce
rights but a profound attention to who knows how to shape energy
Unconditional Love, who can embrace the suffering
Food for compassion and wisdom.

03.07.2011 Poetyca

Ai piedi del silenzio 


Ai piedi del silenzio
Ancora
una volta
in ascolto
m’inchino
ai piedi
del silenzio
Figlia
dell’armonia
in un’altra
rinascita
dove Tutto
è Adesso

27.09.2016 Poetyca

At the foot of silence

Yet
one time
listen
I bow
at the foot
of silence
Daughter
of harmony in another
rebirth
where It All
is Now

09/27/2016 Poetyca

Quando


Quando

Quando le prime luci dell’alba
illumineranno il cielo
Tu non mi svegliare
e non condurmi lontano da questo luogo

Dimmi che non è illusione
il credere a quello che
sembra sopito nel soffio di pensieri
che conosciamo
io e te

Dimmi che non è utopia
un mondo che sappia
raccogliere speranza
senza alzare la voce

Dimmi che non si è stranieri
in quest’isola dipinta tra nuvole
e realtà che rispecchia amore

Soffiami nell’anima
tutto quello che non vedo
e non conosco ancora
e forse un giorno saprò

Valicare confini
e raccogliere la pioggia
per intingere sogni
ed asciugare lacrime

Oltre le prigioni
di chi non vede
e non sa raccontare
della luna che attende
e di mani strette nel silenzio

Dimmi che non è sogno
questo allargare
nello spazio
una brezza gentile
che nasce dalle lacrime di un bimbo

Oltre la voce e le parole
che sappiamo io e te
aprendo le ali
ad accarezzando la vita
che non conosce più paure

Dimmi che sai
sciogliere le stelle
e portare armonia
tra i passi della notte

E mi troverai
nel battito di ciglia
che accarezza
senza più domande

17.10.2005 Poetyca

When

When the first light of dawn
light up the sky
You do not wake me
and do not take me away from this place

Say It Is not illusion
to believe what
appears hazy in the breath of thoughts
we know
you and me

Say It Is not Utopia
a world that knows
raise hope
without raising your voice

Tell me that you are not aliens
in this island painted in clouds
and reflects the reality that love

Blowing in my soul
everything that I do not see
and do not yet know
and maybe one day I’ll know

Crossing borders
and collect the rain
Dipping Dreams
and wipe away tears

Besides the prisons
those who do not see
and can not tell
of the moon awaits
and hands clasped in silent

Say It Is not a dream
This enlargement
space
a gentle breeze
that is born from the tears of a child

Besides the voice and words
we know you and I
opening their wings
stroking to life
that knows no fear

Tell me what you know
melt the stars
and bring harmony
between the passes of the night

And you’ll find me
in the blink of an eye
caressing
no more questions

17.10.2005 Poetyca

Siediti


Siediti

Siediti
tu siediti qui accanto a me
e raccontami ancora
la storia del vento
o della stella innamorata
della luce della luna

Siediti
tu siediti ancora una volta
accanto al fuoco acceso
che riscalda anche questa stagione
di colori e malinconie
di speranza e Primavera

Siediti
tu siediti e suona la tua melodia
che viene da lontano
attraversando, come lampo
le pianure stanche e silenziose
accarezzando da sempre l’anima

Siediti
tu siediti e chiudi gli occhi
perchè questa brezza d’estate
accarezza le ali
e come ninnananna
è soffio di armonia della notte

Siediti
tu siediti e racconta ancora
la tua favola nuova
che accompagna il respiro
di questa attesa senza tempo
io sempre ascolto in me le tue note magiche

15.06.2011 Poetyca

Sit down

Sit down
you sit down here beside me
and tell me more
the history of the wind
or of star fallen in love
of moonlight

Sit down
you sit down again
beside the lit fire
that also heats this season
of colors and melancholies
of hope and Spring

Sit down
you sit down and plays your melody
that comes from far
through, like lightning
tired and quiet plains
always caressing the soul

Sit down
you sit down and close your eyes
because this summer breeze
Pat the wings
and as a lullaby
it is for harmony breath of the night

Sit down
you sit down and tell me more
your new fairy tale
that accompanies the breath
of this time without waiting
I always listen your magical notes

15.06.2011 Poetyca

Feeling


Feeling
Quando per la prima volta

hai sentito il battito del tuo cuore
era il mio che sentivi.

Quando le tue ali si libravano in volo
erano le mie ali.

Quando seguivi il ritmo del respiro
ero io che respiravo.

Quando una vibrazione dentro ti guidava
ero io che vibravo.

Corde di violino tese verso l’infinito,
stesso ritmo, stessa armonia, stesso suono.

Mistero che tesse fili d’argento
lega cuori e pensieri.

Cercare e afferrare l’impercettibile,
non più solitari cuori erranti,
non più sguardi bassi e smarrimenti.

Gli occhi, i nostri occhi guardano il cielo,
il cuore, il nostro cuore lo stesso battito,
stesso anche il pensiero.

Difficile spiegare
ma siamo UNO.

15.10.2001 Poetyca

Feeling

When first time

Did you hear the beating of your heart
that was my hearing.

When your wings soar
were my wings.

When you follow the rhythm of breath
I was breathing it.

When you drove into a vibration
I was vibrating.

Violin strings stretched to infinity,
same rhythm, same harmony, same sound.

Mystery that weaves threads of silver
binds hearts and thoughts.

Search and grab the imperceptible,
lonely hearts no more wandering,
no longer looks and low loss.

Eyes, our eyes watching the sky,
hearts, our hearts beat the same,
also the same thought.

Difficult to explain
but we are ONE.

15.10.2001 Poetyca