Archivio | 03/06/2018

Foglio immacolato


Foglio immacolato

Le lacrme scorrono
su questo bianco foglio
croce e delizia di chi
ha l’animo ferito
silente è quest’attesa
di un bel gancio dal cielo
che spazzi via le nubi
ed accenda colori
per non avere resa
di fronte ai dolori
di questa lunga vita

29.04.2011 Poetyca

Sheet immaculate

The tears flowing
on this white paper
cross and delight of who
has hurt own soul
silent is this waiting for
a nice hook by the sky
that sweep away clouds
and turn colors
to not have yield
in the face of pain
of this long life

29.04.2011 Poetyca

Annunci

Musica del cuore


Musica del cuore

Nessuno errore si commette
se in attesa si resta
di una musica che ci è compagna
il suo ritmo è guida
per condurre verso la gioia

Musica che ha nel cuore
lo spazio e la sede
e per l’armonia è nata

Con umiltà e senza fretta
ponendosi in ascolto
si ritrova il tracciato
di un percorso per noi nato

15.02.2003 Poetyca

Music of the Heart

No mistake you make
if you remain on hold
that there is a music companion
its rhythm is driving
to lead to joy

Music that has heart
space and location
and harmony is born

With humility and without haste
taking heed
you can find the path
a path for us born

15.02.2003 Poetyca

Amore svelato


Amore svelato

Quanti “adesso”
ci sono nella nostra vita?
Una collana che si snoda
un numero infinito d’istanti
e non c’è tempo
di guardare alle spalle
di rimandare a domani

Quante idee
s’intrecciano nella mente?
domande senza risposte
tavola pitagorica di eventi
ai quali
non vediamo sincronia

Un suono
un crepitìo lieve
squarcia il silenzio
e si espandono mondi
lampi di luce
in armonia perfetta

Cade ogni domanda
ed è respiro che
allarga le braccia
battito pulsante
che non cessa
– tutto uno vibrante –
senza separazione

Ecco l’amore svelato
di cui tu
sei sempre stato parte!

14.02.2011 Poetyca

Love revealed

How many “now”
We are in our lives?
This series leads
an infinite number of instants
and no time
to look behind
to put off until tomorrow

How many ideas
interwoven in the mind?
unanswered questions
multiplication table of events
which
we do not see sync

A sound
a slight crackle
breaks the silence
and expanding worlds
flashes of light
in perfect harmony

Cade each question
and breath
spreads her arms
pulse button
that does not stop
– a vibrant whole –
without separation

That’s love revealed
of which you
you have always been part of!

14.02.2011 Poetyca

Voce che non tace


Voce che non tace

Il senso delle cose
dipinge il tempo
si disperde e denuda
contorno e valore
come occhio miope
che mette alla deriva
l’essenza del Cuore

Rimane solo
una stanza spoglia
ed il ladro è in fuga
corre e si nasconde
dove sono mura a separare:
ignoranza che si proclama
meritevole di continua lode

Ma una voce non tace
e mette in fila
sussurri di Cielo
per ricamare ancora
Armonia e saggezza
dove era la confusione
a nascondere il vero

09.09.2011 Poetyca

Voice that is not silent

The meaning of things
depicts the time
dissipates and denudes
contour and value
as a myopic eye
that makes drifting
the essence of the Heart

It remains only
a bare room
and the thief on the run
runs and hides
where there are walls separating:
ignorance who claims
worthy of continued praise

But a voice is not silent
and stands in line
whispers of Heaven
to embroider yet
Harmony and wisdom
 was the confusion
to hide the truth

09.09.2011 Poetyca

Forse


Forse

Forse sono diverse
le direzioni
ora che vivo
ali spiegate del cuore
storia incisa
su note armoniche
compassionevole volto
sguardo profondo
del nostro cercare

Forse non è possibile
vedere le stesse sfumature
nei paesaggi delle nostre attese:
linee sottili, incerti confini
raccontano di orme sulla sabbia
moto circolare di memorie
nella profonda attenzione stemperate da
soffio gentile e brezza di mare

Forse sono briciole
coriandoli dispersi
da ricomporre
origine del caos
del nostro timore
e dobbiamo accarezzare il senso
di gesti e parole
armonia racchiusa
in respiri d’amore

14.03.2011 Poetyca

Perhaps

Perhaps where are
differents directions
Now that I live
wings of the heart
engraved history
Notes to on the harmonic
compassionate face
deep look
of our search

Perhaps it is not possible
to see the same shades
in the landscapes of our expectations:
fine lines, uncertain boundaries
tell of footprints in the sand
circular motion of memories
softened by the deep attention
breath and gentle sea breeze

Maybe have crumbs
confetti scattered
to be reconstructed
source of chaos
Our fear about
and we must cherish the sense
of gestures and words
harmony contained
breathe in love

14.03.2011 Poetyca

Una parte della verità


Una parte della Verità

“Quale religione bisogna seguire?”. “L’umanitarismo: questa è il vero Dharma (religione, legge, dovere)”. Se tutte le cose create si manifestano dalla medesima ‘sostanza’, dall’Energia dell’Assoluto, l’Anima Priva di Forma, allora tutte le cose in realtà sono Uno e le varie parti di quell’Uno dovrebbero vivere e funzionare in armonia le une con le altre. Per un essere umano, la religione in senso lato – l’espressione della fede nell’Assoluto e la Sua Creazione – non può che manifestarsi attraverso pensieri, parole e azioni di stampo umanitario. “La Creazione è vasta e vi sono molte dottrine. Aderite a un principio…quello di Verità, Semplicità e Amore. Vivete in Verità, Semplicità e Amore”. Le religioni formalizzate, con i loro rituali, i loro sistemi di credenze, le loro divinità e i miti che le circondano, costituiscono un aiuto vitale e una guida per l’umanità, ma l’esistenza e l’attività di Dio nella Creazione non dipendono in alcun modo dall’adorazione e dalle fede degli uomini. Le nostre limitate menti umane non sono in grado di comprendere o esprimere l’Infinito. Tutte le religioni contengono una parte della Verità e offrono ai loro praticanti un percorribile e collaudato sentiero per raggiungere e sperimentare Dio; tutte le religioni hanno prodotto santi e maestri di comprovata realizzazione, ma nessuna possiede tutta la Verità, perché il Divino può essere sperimentato in un infinito numero di maniere, come infinito è il numero di coloro che Lo cercano. A causa delle limitazioni del linguaggio e della varietà delle esperienze spirituali, i rituali e le tecniche di adorazione prescritte da ciascuna religione saranno in grado di condurre il ricercatore della verità solo fino a un certo punto del cammino: gli ultimi passi che lo separano dall’unione completa con Dio non sono riportati su alcuna carta e vengono ‘disegnati’ di volta in volta a seconda dei casi. “Seguite la religione che è nei vostri cuori”. Quando una persona vive in armonia con il Divino e la Creazione nel suo complesso, è libera di scegliere la religione e i rituali con i quali si sente maggiormente in sintonia. “In ogni città esiste una piazza centrale verso la quale confluiscono tutte le strade che la attraversano. Allo stesso modo, tutte le religioni confluiscono verso il medesimo punto: Dio. Per questo motivo, qualsiasi sia la religione che seguite, alla fine raggiungerete Dio”.

Babaji di Herakhan

Part of the Truth

“Which religion should follow?”. “Humanitarianism: This is the true Dharma (religion, law, duty).” If all things made manifest by the same ‘substance’, from Energy of the Absolute, the soul With no form, then all things are really one and the various parts of that One should live and work in harmony to with each other. For a human being, religion in the broadest sense – the expression of faith in the Absolute and His Creation – can only manifest through thoughts, words and actions of humanitarian mold. “Creation is vast and there are many doctrines. Adhere to the principle … that of Truth, Simplicity and Love. Live in Truth, Simplicity and Love.” Formalized religions, with their rituals, their belief systems, their deities and myths that surround them, are a vital support and guidance for mankind, but the existence and activity of God in creation does not depend in any way by the adoration and faith of men. Our limited human minds are unable to understand or express the Infinite. All religions contain a portion of the Truth and their practitioners to offer a viable and proven path to get to and experience God, all religions have produced saints and teachers with proven construction, but none has the whole truth, because the Divine can be experienced in an infinite number of ways, as infinite is the number of those who seek Him. Because of the limitations of language and the variety of spiritual experiences, rituals and techniques of worship prescribed by each religion will be able to lead the seeker of truth only to a certain point in the journey: the last steps that separate it from ‘ complete union with God are not listed on any paper and are ‘designed’ from time to time depending on the case. “Follow the religion that is in your hearts.” When a person lives in harmony with the Divine and Creation as a whole, is free to choose the religion and rituals with which you feel most in tune. “In every city there is a central square towards which converge all the roads that cross it. Similarly, all religions converge towards the same point: God For this reason, whatever religion they follow, in order to reach God”.

Babaji Herakhan

 

Nell’occhio del ciclope


Il genere umano può liberarsi della violenza soltanto ricorrendo alla non-violenza. L’odio può essere sconfitto soltanto con l’amore. Rispondendo all’odio con l’odio non si fa altro che accrescere la grandezza e la profondità dell’odio stesso. (da Harijan, 7 luglio 1947; citato in Ernesto Balducci, Gandhi, Edizioni Cultura della Pace, Firenze 1988, p. 183)

L’amore è libertà dalla sofferenza – dai condizionamenti, dalle paure, dall’attaccamento, per essere capaci di offerta incondizionata.

La violenza è un percorso distorto che fa credere che dominare gli altri, rubarne il valore è posserderli….
Dobbiamo imparare a dominare noi stessi, le inclinazioni sbagliate per comprendere il vero significato di non violenza.

Poetyca


Nell’Occhio del ciclope

Tu che guardi il mondo
attraverso la tua unica visione:
dove tutto è possesso
dove tutto t’appartiene
e cieco non stracci il velo
dell’unica cosa che ti rappresenta
in un pugno chiuso che credi pieno
e non sai cogliere in un respiro l’essenza

Ogni tuo passo ripropone
e genera solo distruzione
perchè t’aggrappi
a cose che non possono durare
ed accumuli in in angolo
le esperienze vecchie
dalle quali ti lasci condizionare

Illusione e velo
che di Maya ha il nome
danza delle ombre
che non allieta ma confonde
Gigante è il tuo ego
che non scalfisce nulla
ma costruisce nuove mura
in un bozzolo intessuto di paura

Ogni momento è propizio
per guardare nel fondo del tunnel
che hai generato tu stesso
e per illuminare a giorno
le pareti della caverna
del tuo confuso errare

Una sola la verità e la bellezza
una sola la ricchezza di chi
non usa mai aggettivo
che delimiti il territorio
del mio o del tuo possesso
un caleidoscopio di colori
che come farfalle vive
accarezza l’aria e la vita

Un sospiro nella notte
che alle stelle dona splendore
è il dono di se stessi
senza chieder nulla
senza solco o traccia
che immota in apparenza
nel tempo sgretola il valore
perchè tutto muta e si trasforma

Un solo occhio
centro del ciclone
che vortica e genera
luci od ombre nel timore
da aprire con cuore spalancato
che armonizza e non possiede
che si offre nella gioia
di essere uno con il tutto

Non potresti mai capire
l’impalpabile presenza
di un’ essenza aperta a tutti
e che in note vive si manifesta
nella delicata trama
dell’incondizionato passo
legge della vita che contempla
l’infinito ed il suo Amore

02.10.2010 Poetyca

The human race can get rid of violence only by means of non-violence. Hatred can be vanquished only by love. Answering hatred with hatred you can do nothing but increase the size and depth of hatred itself. (From Harijan, July 7, 1947, quoted in Ernesto Balducci, Gandhi, Editions Culture of Peace, Florence 1988, p. 183)

Love is freedom from suffering – from conditioning, from fear, from attachment, to be able to offer unconditional.

Violence is a distorted way that makes you believe that dominate others, steal the value is to possses them ….
We must learn to rule ourselves, the inclinations wrong to understand the true meaning of nonviolence..

Poetyca


In the eye of the Cyclops

You who look at the world
through your unique vision:
where everything is held
where all belong to you
rags and blind not the veil
the only thing that is
believe that in a closed fist full
and you can not take a breath in the essence

Your every step repeats
and generates only destruction
because t’aggrappi
things that can not last
and accumulate in a corner
old experiences
condition from which you leave

Illusion veil and
that has the name of Maya
dance of shadows
that cheers but not confused
Giant is your ego
that does not affect anything
but build new walls
woven into a cocoon of fear

Every moment is propitious
to look at the bottom of the tunnel
you’ve created yourself
and daylight
the cave walls
your confused wandering

A single truth and beauty
one whose wealth
never uses the adjective
that defines the area
of my or your possession
a kaleidoscope of colors
and as live butterflies
Shakes the air and life

A sigh in the night
that gives glory to the stars
is the gift of oneself
without asking anything
without groove or track
that apparently motionless
crumble over time the value
because everything changes and becomes

One eye
center of the cyclone
that vortices and generates
lights or shadows in fear
to open with heart wide open
harmonizes and does not have
that is offered in joy
of being one with everything

You could never understand
the impalpable presence
of an ‘essence open to all
and notes that lives is manifested
the delicate texture
step of the unconditioned
law of life that contemplate
the infinite and his love

02.10.2010 Poetyca