Solo conosco la tua mente


Riflettendo…

La Riflessione

Solo, conosci la tua mente
e comprenderai innumerevoli insegnamenti
ed infiniti sottili significati, senza nemmeno investigare.

Per questo, l’Onorato dal mondo, disse:

“Osservando tutti gli esseri senzienti,
vedo che sono tutti pienamente dotati della sapienza
e della virtù dei Buddha.”

Disse, inoltre:

“Tutti gli esseri viventi,
ed ogni sorta di fenomeno illusorio,
sono tutti nati nella mente sottile e pienamente desta
di coloro che realizzano la realtà così com’è.

Maestro Chinul

—————–

Distinguere la mente desta
da ogni forma di illusione
è aprire un varco verso il cammino
che liberi dai fenomeni,
è capacità di non farsi trascinare
dalle correnti dell’attaccamento,
della paura e dello stato di sogno,
perchè chi è desto sa che in ogni essere
è la natura del buddha.
Nella realtà compresa ed accolta, così com’è
è la traccia del Risveglio.
In noi la capacità di trovare rettitudine.

Poetyca

——————-

L’insegnamento

La rinuncia

La rinuncia ha in sé sia tristezza che gioia:
tristezza perché comprendiamo la futilità delle nostre vecchie abitudini
e gioia perché una più vasta visione inizia ad aprirsi,
quando siamo in grado di lasciarle andare.

Non si tratta di una gioia ordinaria.
È una gioia che dà luce ad una forza nuova e profonda,
una sicurezza, un’ispirazione stabile che proviene dall’aver realizzato che:

non siamo condannati a subire le nostre abitudini,
possiamo effettivamente riemergere sopra di esse,
che possiamo cambiare e diventare molto più liberi.

Sogyal Rinpoche

———

Non siamo esseri passivi,
in ciascuno è presente la capacità del cambiamento,
dell’impegno per modificare quel che nuoce al percorso personale.
Destata l’attenzione, la capacità di raccogliere
alla radice l’attaccamento e l’abitudine,
siamo anche capaci di illuminare la via migliore
per modificare il nostra realtà che finalmente vediamo
senza che nulla si interponga, distorcendola.
Da qui nasce realizzazione, equidistanza e comprensione
per se stessi e per gli altri, consapevoli che essi
attraversano le nostre stesse difficoltà e spesso
tutto è illusione da smascherare senza giudizio.

Poetyca

——–

03.06.2007 Poetyca

testi tratti da http://www.bodhidharma.it

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.