Archivio | 09/08/2018

Respiro di vita


Respiri di vita

Rinascere ogni volta
tra incanti e dimenticanza
dov’ è la vita che era?
Cosa resta del sogno andato?

Ricostruendo istanti
tutto si colora di memoria
e percorro il tempo
in un viaggio dai perduti confini

Una farfalla oggi ha riaperto le ali
per sorridere al sole
e rincorrere sogni da accarezzare
perchè tutto sia nella forza
di respiri che avvolgono la vita

27.01.2008 Poetyca


Breath of Life

Reborn every time
between charms and forgetting
Where ‘s the life that was?
What remains of the dream go?

Reconstructing moments
everything is colored memory
and go through the time
on a voyage from the lost boundaries

A butterfly has now re-opened wings
to smile in the sun
petting and chasing dreams
because everything is in force
breath of life that surround

27.01.2008 Poetyca

A te


301258_10150271533544646_742844645_7937186_4170798_n

A te

A te
mio mondo
ed emozione
ogni respiro
e sogno
in mille sfumature
Perché ė in te
vita che non esprimono
le parole

06.11.2015 Poetyca

To you

To you
my world
and emotion
every breath
and dream
in many shades
Why is it in you
life that do not express
the words

06/11/2015 Poetyca

Solo se tu lo vuoi


solosetulovuoi

Solo se tu lo vuoi

Corrono
i brividi corrono
al tempo di un respiro
nel profumo di un sogno
Vivono
i colori vivono
ricamando meraviglie
in cima a nuvole
Ridono
bambini ridono
su spiagge o monti
dove tutto è possibile…
…Solo se tu lo vuoi!

10.05.2013 Poetyca

Only if you want it

They run
the chills run
at the time of a breath
the scent of a dream
They live
living colors
stitching marvels
on top of clouds
They laugh
children laugh
on beaches or mountains
where everything is possible …
…Only if you want it!

10.05.2013 Poetyca

Onde – Waves


🌸 Onde🌸

Sogni
proiettati
nella nostra
anima
Un tuffo
oltre il limite
nel tempo
in un respiro
Onde
in andata
portando
amore
Mani strette
sul cuore
raccogliendo
ogni ricordo
01.07.2018 Poetyca
🌸🍃🌸
🌸Waves

Projected
dreams
in our
soul
A dive
beyond the limit
in the time
of a breath
waves
forward
bringing
love
Narrow hands
on the heart
picking
every memory

01.07.2018 Poetyca

Dovrebbe essere grato chi dà


53. Dovrebbe essere grato chi dà

Quando Seisetsu era il maestro di Engaku a Kamakura, a un certo punto ebbe bisogno di un alloggio più grande, perché quello in cui insegnava era sovraffollato. Umezu Seibei, un mercante di Edo, decise di donare cinquecento pezzi d’oro, che si chiamavano ryo, per la costruzione di una scuola più comoda. E portò questa somma all’insegnante. Seisetsu disse: «Bene. Lo accetto». Umezu diede a Seisetsu il sacco dell’oro, ma il contegno dell’insegnante non gli garbò troppo. Con tre ryo si poteva vivere per un anno, là ce n’erano cinquecento e il mercante non si era nemmeno sentito dir grazie.

«In quel sacco ci sono cinquecento ryo» osservò Umezu.

«Me l’hai già detto» rispose Seisetsu.

«Anche se fossi un mercante ricchissimo, cinquecento ryo sono sempre un mucchio di soldi» disse Umezu.

«Vuoi che ti ringrazi?» domandò Seisetsu.

«Dovresti farlo» rispose Umezu.

«E perché?» volle sapere Seisetsu. «Dovrebbe essere grato chi dà».

Tratto da 101 Storie Zen

The Giver Should Be Thankful

While Seietsu was the master of Engaku in Kamakura he required larger quarters, since those in which he was teaching were overcrowded. Umeza Seibei a merchant of Edo, decided to donate five hundred pieces of gold called ryo toward the construction of a more commodious school. This money he brought to the teacher.

Seisetsu said: “All right. I will take it.”

Umezu gave Seisetsu the sack of gold, but he was dissatisfied with the attitude of the teacher. One might live a whole year on three ryo, and the merchant had not even been thanked for five hundred.

“In that sack are five hundred ryo,” hinted Umeza.

“You told me that before,” replied Seisetsu.

“Even if I am a wealthy merchant, five hundred ryo is a lot of money,” said Umezu.

“Do you want me to thank you for it?” asked Seisetsi.

“You ought to,” replied Umeza.

“Why should I?” inquired Seisetsu. “The giver should be thankful.”

Taken from 101 Zen Stories

Una perla al giorno – Dhammapada


rosone22_1024
Al mondo nessuno è senza peccato.
Non c’è mai stato, né mai ci sarà,
né al momento si può trovare alcuno
che sia totalmente da biasimare
o totalmente da lodare.

Dhammapada, XVII

In the world no one is without sin.
There has never been, and never will be,
either at the time you can find some
that is totally to blame
or all to be commended.

Dhammapada, XVII