Prigionia


Prigionia

Fatemi vivere
della mia
sconsiderata follia

– voglia di urlare forte –

contro le ingiustizie
di questo mondo

per chi
non ha voce
e muto resta
raggomitolato
nel suo angolo

Fatemi
correre a piedi
per chi è stanco

– nuove lotte –

contro l’ipocrisia
di chi soffoca dentro
e non apre più
un varco
tra nebbie stanche

Fatemi abbracciare
questa terra
ed i popoli tutti

– ferite che sanguinano –

senza cura
sarà dura la vita
di chi ha paura

– Io non temo –

e continuo
a spezzare catene
di prigionia

06.12.2003 Poetyca

Imprisonment

Let me live
my
reckless folly

– Want to scream loud –

against injustice
of this world

for those
no voice
and remains silent
curled
in his corner

Let me
run walk
for the weary

– New struggles –

the hypocrisy
who suffocates inside
and opens more
a gap
between fog tired

Let me embrace
this land
and all peoples

– Wounds that bleed –

carelessly
life will be tough
Who’s afraid of

– I am not afraid –

and I continue
to break the chains
of this prison

06.12.2003 Poetyca

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.