Archivio | 07/12/2018

Essere vita


image

Essere vita

Nell’essere vita
seguiamo percorsi
a volte consunti
ma aperti al nuovo
seguendo il canto
impalpabile e forte
del nostro cuore

23.06.2016 Poetyca

Be life

Being life
we follow paths
sometimes worn
but open to new
Following the singing
impalpable and strong
of our heart

06/23/2016 Poetyca

La galleria


60. La galleria

Zenkai, il figlio di un samurai, si recò a Edo e in quella città entrò al seguito di un alto funzionario. Si innamorò della moglie del funzionario e fu colto in flagrante. Per difendersi, uccise il funzionario. Poi fuggì con la moglie di quello.

In seguito i due diventarono ladri. Ma la donna era così avida che Zenkai cominciò a nutrire per lei una vera avversione. Infine si decise a lasciarla e se ne andò nella lontanissima provincia di Buzen, dove diventò un mendicante girovago.

Per scontare il proprio peccato, Zenkai decise di fare una buona azione nella sua vita. Avendo sentito che una certa strada sopra un dirupo era così pericolosa che molte persone vi avevano trovato o rischiato la morte, decise di scavare una galleria nella montagna.

Mendicando il cibo durante il giorno, di notte Zenkai lavorava a scavare la sua galleria. Quando furono passati trent’anni, la galleria era lunga circa settecento metri, alta sei metri e larga nove.

Due anni prima che il lavoro fosse finito, il figlio del funzionario da lui ucciso, che era un abile spadaccino, scoprì dov’era Zenkai e vi andò, deciso ad ammazzarlo per vendicarsi.

«Sono pronto a darti la mia vita» disse Zenkai. «Ma lasciami finire questo lavoro. Il giorno che sarà terminato potrai uccidermi».

Così il figlio aspettò quel giorno. Passarono parecchi mesi, e Zenkai continuava a scavare. Il figlio cominciò a stancarsi di non fare niente e si mise ad aiutarlo nel lavoro di scavo. Dopo un anno e più che lo aiutava, arrivò ad ammirare la forza di volontà e di carattere di Zenkai.

Finalmente la galleria fu terminata e la gente poteva attraversarla e viaggiare senza pericolo. «Ora tagliami la testa» disse Zenkai. «Il mio lavoro è finito».

«Come potrei tagliare la testa al mio maestro?» rispose il giovane con le lacrime agli occhi.

Da 101 Storie Zen

The Tunnel

Zenkai, the son of a samurai, journeyed to Edo and there became the retainer of a high official. He fell in love with the official’s wife and was discovered. In self-defence, he slew the official. Then he ran away with the wife.

Both of them later became thieves. But the woman was so greedy that Zenkai grew disgusted. Finally, leaving her, he journeyed far away to the province of Buzen, where he became a wandering mendicant.

To atone for his past, Zenkai resolved to accomplish some good deed in his lifetime. Knowing of a dangerous road over a cliff that had caused death and injury to many persons, he resolved to cut a tunnel through the mountain there.

Begging food in the daytime, Zenkai worked at night digging his tunnel. When thirty years had gone by, the tunnel was 2,280 feet long, 20 feet high, and 30 feet wide.

Two years before the work was completed, the son of the official he had slain, who was a skillful swordsman, found Zenkai out and came to kill him in revenge.

“I will gived you my life willingly,” said Zenkai. “Only let me finish this work. On the day it is completed, then you may kill me.”

So the son awaited the day. Several months passed and Zenkai kept digging. The son grew tired of doing nothing and began to help with the digging. After he had helped for more than a year, he came to admire Zenkai’s strong will and character.

At last the tunnel was completed and the people could use it and travel safely.

“Now cut off my head,” said Zenkai. “My work is done.”

“How can I cut off my own teacher’s head?” asked the younger man with tears in his eyes.

From 101 Zen Stories

Esperienze


34232_406183594645_742844645_4689070_8317343_n

Esperienze

Le esperienze sono la nostra ricchezza,
 l’opportunità per fare di un evento ( non sempre piacevole)
 la capacità di agire sempre meglio,
Non possiamo cancellare gli eventi
ma possiamo essere grati di quanto ci insegnano.

18.10.2014 Poetyca

Experiences

The experiences are our wealth,
  the opportunity to make an event (not always pleasant)
  the ability to act better and better,
We can not delete your own events
but we can be thankful for what we teach.

10/18/2014 Poetyca

Danza d’anima


Danza d’anima

E’ onda
energia viva
che sin dall’aurora vaga
vitale presenza
sole che nel cuore splende
spezza le nebbie
di ogni illusione
L’essenza attraversa
come lampo
senza voce è canto
al ritmo del respiro
e tu non devi fare nulla
prima del vitale slancio
solo scendere nel profondo
di questo tuo silenzio
dove fiamma sfiora
e d’inestinguibile amore
si alimenta
Nel dilatare di ogni confine
la dolce brezza
diventa vento
e spazza via
ogni incertezza
In unità tu abbraccia
l’intero universo
in questa danza d’anima
senza tempo

09.08.2011 Poetyca

Dance of the soul

It is a wave
living energy
that since the dawn vague
vital presence
sun that shines in the heart
it breaks the fogs
of each illusion
The essence through
as lightning
It is a song without a voice
to the rhythm of the breath
and you should not do anything
before the vital impulse
but just go down deep
to your silence there
where the flame grazes
feeding an inextinguishable love
In the dilating of each border
where the gentle breeze
becomes the wind
blowing away
any uncertainty
In unity to embrace
the entire universe
in this dance of the soul
in no time

09.08.2011 Poetyca

Il perfetto silenzio


36348_406177909645_742844645_4688831_8274134_n
Quando regna il perfetto silenzio,
la vera Illuminazione è raggiunta.
Poiché la serena meditazione include tutto lo spazio,
posso guardare di nuovo al mondo, pieno null’altro che di sogni!
Oh, oggi veramente capisco com’è vero e accurato l’insegnamento del Buddha!

                                                                       Han Shan

When perfect silence reigns,
true enlightenment is attained.
Since the serene meditation includes all space,
I can look back to the world, full of nothing but dreams!
Oh, now I understand it is really true and accurate teaching of the Buddha!

                                                                        Han Shan

Senza catene


Senza Catene

Segnali di fumo
pentagramma in cielo
per un saluto
dalla tastiera d’oro
di un pianoforte sospeso
come anima leggera
senza catene

Snodati percorsi
che sono musica
senza frontiere

nel ritrovarsi
al ritmo avvolgente
di un cuore solo

18.11.2003 Poetyca


Without Chains

Smoke signals
pentagram in the sky
a greeting
Keyboard gold
a piano suspended
soul as light
without chains

Articulated pathways
that is for all music
without borders

find ourselves in
the rhythm wrap
with one heart

18.11.2003 Poetyca

Figli di pace


Figli di pace

Hanno stracciato speranze
e gettato via i colori
e tra mani macchiate di sangue
si gioca la partita
che sparpaglia sul mondo
odio e paura
Drago fiammeggiante
con fauci senza freno
– linea sottile –
senza campo di battaglia
ovunque t’insinui
e fai pagare colpe
per essere soltanto
figli di pace
che si chiedono ancora
dove sia andata a finire

21.11.2003 Poetyca

Children of Peace

They tore hopes
and threw away the colors
and between his hands stained with blood
you play the game
that scatters the world
hatred and fear
Fiery dragon
with jaws unbridled
– Thin line –
without the battlefield
everywhere t’insinui
and you pay faults
to be only
children of peace
you ask again
where it ended up

21.11.2003 Poetyca

Luce sui passi – Light on the steps


🌸Luce sui passi🌸

Ed è luce
sui passi
rugiada in cuore
a dare senso
a questo andare
Punto di forza
la costellazione
di questo amore
palpitante
ogni stagione

25.11.2018 Poetyca
🌸🌿🌼#Poetycamente
🌼Light on the steps

And it’s light
on the steps
dew in heart
to make sense
to this go
Strength
the constellation
of this love
palpitant
every season

25.11.2018 Poetyca

Una perla al giorno – Buddha


buddha24
“Una brava persona dà in cinque modi: fuori dalla fede, con rispetto, al momento giusto, generosamente e senza denigrare l’altro.”

Buddha

“A good person gives in five ways: out of faith, with respect, at the right time, generously, and without denigrating the other.”

Buddha