Archivio | 20/12/2018

La tua emozione


La tua emozione

Non è mai sprecato
quello che sei
che dici e che fai:
le parole
i pensieri
e i sentimenti
Nessun chicco di riso
disperso nel vento
nessuna voce
strozzata dal silenzio
Sono tanti i passi
che percorri
in un lungo cammino
e non sai cosa resta
di un pugno di cose
lontane forse
ma rese vive
non dalla ragione
che non tutto conosce
ma dalle ali del cuore
che colorano tutto
rendendolo magico
Tu lo sai che il tempo
non fa paura
quando sei sicuro
che quella che importa
è la vita che tocca
la tua emozione

15.08.2003 Poetyca

Your emotionIt is never wasted
what you
you say and do:
the words
thoughts
and feelings
No grain of rice
dispersed in the wind
no entry
strangled by silence
There are many steps
you travel
a long way
and do not know what is
a handful of things
perhaps distant
but brought to life
not reason
that not everyone knows
but the wings of the heart
All that color
making magic
You know that the time
not scary
when you are sure
that what matters
it is life that touches
your emotion

15.08.2003 Poetyca

 
 
 

Notturno


Notturno
Smorza le stelle
mentre le nubi
distendono
lembi di rugiada
sulla nostra attesa
Un attimo ancora
prima di chiudere
le finestre

08.12.2016 Poetyca

Night

Dampens stars
as the clouds
relax
flaps dew
our expectation
A moment yet
before closing
Windows

08/12/2016 Poetyca

Stelle e sogni


Stelle e sogni

Stelle e sogni
in arpeggio
d’emozione
Mentre
la notte smorza
ogni rumore
Respiri all’unisono
nell’attesa
di storie nuove

07.12.2016 Poetyca

Star and dreams

Star and dreams
in dance
of emotion
While
the night dampens
every noise
breaths in unison
waiting
new stories

07/12/2016 Poetyca

Siate soli


Siate soli 

Se non seguite qualcuno vi sentite molto soli. E allora siate soli! Perché avete paura di star soli? Perché siete a faccia a faccia con voi stessi così come siete e vi trovate vuoti, ottusi, stupidi, sgradevoli, colpevoli, ansiosi – un’entità secondaria, scadente, di seconda mano. Affrontate questa realtà: guardatela, non fuggitela. Nel momento in cui fuggite comincia la paura.

Jiddhu Krishnamurti

Be alone

If you do not follow someone you feel very alone. So whether you are alone! Why are you afraid of being alone? Because you are face to face with yourself as you are and you are empty, dull, stupid, ugly, guilty, anxious – secondary entity, shoddy,second-hand. Addressed this reality: see it, not fuggitela. Fled begins at the moment when the fear.

Jiddhu Krishnamurti

Il raccoglitore di stelle


Il raccoglitore di stelle

Occhi che specchiano la luna
e tolgono alla notte la veste
Occhi che sanno attraversare barriere
e percorrono la notte
senza paura alcuna
Occhi che conoscono il pianto
e che con le perle sanno anche sorridere
Occhi mai stanchi
di attraversare tutti i confini
…e poi
nel silenzio di un istante
raccoglieranno tutte le stelle
per farne alla donna amata dono

13.09.2003 Poetyca

The collector of stars

Eyes that reflected the moon
and removed at night as
Eyes that know how to cross barriers
and run through the night
Without any fear
Eyes that know the tears
and the pearls are even smile
Never tired eyes
to cross all borders
… And then
in a moment of silence
collect all the stars
to make the beloved gift

13.09.2003 Poetyca

Trappole


Trappole

Tutti noi desideriamo vivere sentimenti profondi di pace,
di gioia e di serenità, pronti a riempire il nostro cuore,
a scaldare il nostro percorso contro le trappole della rabbia,
della paura e delle aspettative, quelle trappole che non sono distanti,
fuori da noi, ma sono nella nostra mente e nelle sue interferenze.
Tutti noi possiamo soffiare via la polvere del nostro passato
per piantare adesso un seme per un futuro migliore.

30.07.2012  Poetyca

Traps

We all want to live deep feelings of peace,
of joy and serenity, ready to fill our hearts,
to warm our way against the pitfalls of anger,
of fear and expectations of those traps that are not far apart,
out of us, but in our mind and its interference.
All we can blow away the dust of our past
Now to plant a seed for a better future.

30.07.2012 Poetyca

Profonda essenza


Riflettendo…

La Riflessione

Chi sono io non ha importanza.
Sono solo un altro uomo.

Guarda te stesso,
io sono te con una storia diversa,
e un diverso insieme di circostanze.

Rev. Fudo Michael Koppang

—————————

Pietra di paragone,
specchio oppure accusa,
vedi nell’altro quanto sia diverso,
eppure nei suoi occhi sei riflesso;
accogli questo e leggi meglio
perchè solo in te va cercato
quello che in altri credi essere sbagliato.

Sei tu in ricerca e puoi comprendere
che siamo interconnessi e che parte di noi
si riversa in un fiume differente
ma con le stesse nostre acque.

Poetyca

—————————

L’insegnamento

Profonda essenza

Ogni volta che iniziamo la nostra pratica di meditazione,
siamo intimamente motivati dalla consapevolezza che noi, e tutti gli esseri senzienti,
abbiamo fondamentalmente la natura di Buddha come più profonda essenza.

Realizzarla significa liberarsi dall’ignoranza
e, finalmente, mettere fine alla sofferenza.

Sogyal Rinpoche

—————————

Stracciato il velo dell’inganno,
a che serve l’attaccamento?

La voce che si appiglia
ad una mente che riflette solo la paura
ci conduce su senteri sbagliati

Scoperta la nostra vera natura
di amorevolezza ed accoglienza
a che serve dare alimento alla sofferenza?

Ignorare la realtà è non permetterci
di abbracciarla come essa è:
risvegliati si smette di far girare
la ruota del samsara e nel silenzio
si allontana ogni illusione.

Poetyca

——————————

01.03.2008 Poetyca

Testi tratti da: http://www.bodhidharma.it

Mura


Mura

Tutti noi abbiamo intorno al cuore mura spesse,
prigioni che non ci permettono
di esprimere la nostra vera essenza:
Troppe volte abbiamo conosciuto
la sofferenza e per paura,
abbiamo imparato a difenderci.

Siamo noi che ci attacchiamo alle cose,
alle aspettative,nulla resta immutato per sempre,
la gioia passa, così come passa il dolore:
quando sei felice, ricorda che non dura per sempre.
Quando sei nella sofferenza, ricorda
che come le foglie nel vento,
svaniscono e non ritornano indietro.

Quando quelle mura si potranno,
prima fendere e poi sgretolare,
un fiore prenderà il posto delle mura
e finalmente dentro di noi entrerà il Cielo.

16.04.2012 Poetyca
Wall

We all have thick walls around the heart,
that prisons do not allow us
to express our true essence;
Too many times we have known
the suffering and fear,
we have learned to defend ourselves.

We are the ones that we cling to things,
expectations, nothing remains the same forever,
the joy passes, as well as the pain goes:
when you’re happy, remember that it does not last forever.
When you’re suffering, remember
and as the leaves in the wind,
vanish and never return back.

When those walls you can,
first cleaving and then erode,
a flower will take the place of walls
and finally enter heaven within us.

16.04.2012 Poetyca

La nostra sovranità


“Un essere umano è come un televisore con milioni di canali …. Non possiamo permettere che un solo canale ci domini. Abbiamo il seme di ogni cosa in noi, e dobbiamo recuperare la nostra sovranità “.

Thich Nhat Hanh

 
❤¸.•*””*•.¸❤¸.•*””*•.¸❤❤¸.•*””*•.¸❤¸.•*””*•.¸❤❤¸.•*””*•.¸❤¸.•*””*•.¸❤
“A human being is like a television set with millions of channels…. We cannot let just one channel dominate us. We have the seed of everything in us, and we have to recover our own sovereignty.”

Thich Nhat Hanh

Retta azione


Riflettendo…
La Riflessione
In ogni momento,
abbiamo molte più potenzialità
di quanto crediamo.
Thich Nhat Hanh
————————
Non temere e non rimandare,
sii adesso attento,
segui il sentiero dell’attimo,
per scoprire nell’adesso
che l’attaccamento fugge
e l’essenza si svela
oltre la tua paura,
gli impedimenti passati
e la proiezione verso
un futuro che non conosci.
Tutto è fiore che sboccia
e si offre con semplcità,
sappi aprire il Cuore
e cogliere la sua Bellezza.
Poetyca
———————–
L’insegnamento
Retta Azione
Usa le tue proprie mani,
i tuoi propri occhi,
la tua propria sincerità.
Dogen
—————————-
Non devi cercare lontano,
speculare su ragioni che non conosci,
non devi coprire il seme che germoglia,
semplicemente devi usare quel che hai
con l’atteggiamento pratico di chi
non fugge ma raccoglie esperienza
e la condivide con il cuore.
Un cuore limpido è una pozza d’acqua trasparente
che si offre per la sete di chi è in viaggio.
Poetyca
—————————-
30.05.2010 Poetyca

 

Reflecting 

Reflection
At any time,
we have much more potential
to what we believe.

Thich Nhat Hanh
——–
Do not be afraid and do not procrastinate,
Be careful now,
follow the path of the moment,
to discover in the now
that the attachment runs
and the essence is revealed
beyond your fear,
impediments in the past
and the projection
a future that does not know.
Everything is blossoming flower
and offered for simplicity with,
Know your Heart open
and capture its beauty.

Poetyca
——–


Teaching

Right Action
Use your own hands,
your own eyes,
your own sincerity.
Dogen
———-
You do not have to look far,
speculate on reasons that do not know,
do not have to cover the seed germinates,
just what you need to use
with the practical attitude of those who
does not flee but to gain experience
and shares it with the heart.
A clean heart is a puddle of clear water
which provides for the thirst of travelers.

Poetyca
———-
30.05.2010 Poetyca


Text taken from:
 

Impermanenza


Riflettendo…

La Riflessione

Possessi

Una storia dei tempi del Buddha racconta che un giorno,
mentre l’Onorato nel mondo stava seduto con i suoi monaci vicino al ciglio della strada,
si avvicinò un contadino con un’ espressione molto abbattuta, e chiese:

“Avete visto passare una piccola mandria di mucche da questa parte?”
“No” rispose il Buddha, “Mi spiace”.

“Oh santo cielo!” esclamò il contadino,
“Ho perso tutte le mie mucche e l’anno scorso non c’è stata pioggia a sufficienza per un buon raccolto.
Sono così infelice! La mia vita è rovinata”.

Dopo che il poveretto se ne fu andato, il Buddha si volse verso i suoi monaci e disse loro:

”Monaci, non siete fortunati a non possedere alcuna mucca?”

Maestro di Dharma

—————–

L’avere qualcosa è diverso
dall’identificarci,dal confondere in noi
un valore dato dal possesso di beni.
La fortuna è accogliere l’impermanenza,
la consapevolezza che ogni cosa è destinata
a non perdurare,al nostro retto sforzo per essere
capaci di non dare alimento al dolore.

Poetyca

—————–

L’insegnamento

Impermanenza

La paura che l’impermanenza risveglia in noi
(che nulla è reale in assoluto e nulla permane a lungo) è, come veniamo a scoprire,
la nostra migliore amica poiché ci porta a domandarci:

Se ogni cosa muore e cambia, cos’è veramente reale?
C’è qualcosa dietro le apparenze?
C’è qualcosa, infatti, a cui possiamo risalire
e che sopravvive a ciò che chiamiamo morte?

Lasciando che queste domande ci colmino imperativamente e riflettendo su di esse,
lentamente ci troviamo a maturare una svolta profonda nel modo in cui osserviamo ogni cosa.
Iniziamo a svelare e realizzare in noi un “qualcosa”
posto al di là di tutti i cambiamenti e le morti del mondo.

Appena ciò accade, catturiamo ripetute e illuminate visioni
delle vaste implicazioni che sottendono alla verità dell’impermanenza.
Giungiamo a scoprire una pace profonda,
una gioia e fiducia in noi stessi che ci riempie di meraviglia
e gradualmente genera i noi la certezza che c’è in noi “qualcosa” che nulla distrugge,
che niente può alterare e che non può morire.

Sogyal Rinpoche

—————-

Di stagione in stagione,
di mutamento in mutamento,
in bilico tra paura e speranze,
è questo attimo che ci insegna
che il passato è andato,
che del futuro non sappiamo nulla,
è la paura che ci annienta
e fa della mente una fragorosa tiranna:
si agita come foglia che trema
e non permette di raccogliere
la vera essenza del Dharma.
Tutto ha forza e senso
dove si cerca quel filo sottile
che è nel qui ed ora:
meraviglia che scioglie ogni timore,
fonte di amorevolezza del Dharmakaya.

Poetyca

—————

27.10.2007 Poetyca

Testi tratti da: http://www.bodhidharma.it

Andare in profondità


 

“Io vi invito ad andare più in profondità, per imparare e praticare in modo che si diventa qualcuno che ha una grande capacità di essere solido, calmo e senza paura, perché la nostra società ha bisogno di persone come voi che hanno queste qualità, e i vostri figli, i nostri figli, hanno bisogno di persone come voi, per andare avanti, per diventare solidi, e calmi, senza paura. “

Thich Nhat Hanh

✿¯`•.¸,¤°`°¤,¸.•✿✿¯`•.¸,¤°✿
“I am inviting you to go deeper, to learn and to practice so that you become someone who has a great capacity for being solid, calm, and without fear, because our society needs people like you who have these qualities, and your children, our children, need people like you, in order to go on, in order to become solid, and calm, and without fear.”

Thich Nhat Hanh

Dopo il caos


Dopo il caos
Rincorse
cadute
forza indomita
nel prender fiato
Attesa
di risposte
a domande
mai formulate
Dopo il caos
finalmente
s’accende
la quiete

30.11.2016 Poetyca

After the chaos

Chased
falls
indomitable force
in the same breath
waiting
Responsiveness
questions
ever made
After the chaos
finally
kindled
the calm

30/11/2016 Poetyca

Tu ci sei


Tu ci sei

Placide acque
come sereni pensieri
che escono dall’ombra
per abbracciare al risveglio
l’attesa aurora
Sorrisi che lambiscono
l’accogliente anima
portando luce intorno
Espandono la luce
oltre le buie coltri
le promesse del giorno
…E tu ci sei!

05.12.2003 Poetyca


You’re here

Calm waters
as serene thoughts
emerging from the shadows
to embrace the awakening
waiting for sunrise
Smiles lapping
the friendly soul
bringing light around
Expand the light
than the dark layers
the promises of the day
… And you are here!

05.12.2003 Poetyca

Follia e saggezza – Madness and wisdom – Friedrich Nietzsche


🌼Follia e saggezza🌼

Meglio essere folle
per proprio conto
che saggio
con le opinioni altrui.

Friedrich Nietzsche

🌼🌿🌼#pensierieparole
🌼Madness and wisdom

Better to be crazy
on their own account
that wise
with the opinions of others.

Friedrich Nietzsche

Luce – Light


🌸 Luce🌸

La luce
attraversa
le pieghe
del cuore
Spalanca
le tue braccia
ed accogli
la bellezza

04.12.2018 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Light

The light
passes through
The folds
of the heart
He opens
your arms
and welcome
beauty

04.12.2018 Poetyca