Lasciare andare


buddha1

 

Lasciare andare

 Il lasciare andare è una fase importante della trasformazione, non potremmo fare passi nuovi sul nostro cammino se prima non lasciamo alle spalle il fardello che ci tiene inchiodati al terreno.
Il lasciare andare è anche un fondamento importante degli insegnamenti del Dharma ( Buddhismo), questo implica analizzare cosa sia retto ( corretto) e cosa possa contenere semi di sentimenti che provocano rabbia, attaccamento o rivalsa.
Ecco uno scritto interessante al riguardo:

« È giusto che voi abbiate dubbi e perplessità;
che la perplessità si alzi in voi rispetto a ciò che è meritevole di dubbio.
[…] Non fatevi guidare da dicerie, tradizioni o dal sentito dire.
Non fatevi guidare dall’autorità dei testi religiosi,
né solo dalla logica e dall’inferenza,
né dalla considerazione delle apparenze,
né dal piacere della speculazione intellettuale,
né dalla verosimiglianza,
né dall’idea “questo è il nostro maestro”.
Ma quando capite da soli […] che certe cose sono cattive e biasimevoli,
portano danno e sfortuna, non solo secondo voi,
ma anche secondo il parere dei saggi, [allora] abbandonatele.
[…] Quando voi stessi riconoscete che certe cose sono buone,
non riprovevoli, in qualche maniera lodevoli, una volta intraprese e provate
portano a benefici ed alla pace, [allora] accettatele e dimorate in esse». »

(Discorso del Buddha ai Kalama, abitanti di Kesaputra. Anguttara Nikaya, Tika Nipata, Mahavagga, sutta n. 65, Canone pāli)

24.10.2014 Poetyca

 

Letting go

The letting go is an important stage of transformation, we could not make new steps in our way if we do not leave behind the burden that keeps us glued to the ground.
The letting go is also an important foundation of the teachings of Dharma (Buddhism), this implies analyze what is right (correct) and what it might contain seeds that cause feelings of anger, attachment or revenge.
Here is one written interesting in this regard:

“It is right that you have doubts and misgivings;
that the concerns you raise in you than that which is worthy of a doubt.
[…] Do not be guided by hearsay, tradition, or hearsay.
Do not let yourself be guided by the authority of religious texts,
not only by logic and inference,
nor by considering appearances,
nor by the delight of intellectual speculation,
nor the likelihood,
nor by the idea this is our teacher.”
But when you understand yourself […] that things are bad and reprehensible,
bring harm and misfortune, not only do you
but also in the opinion of the wise, [then] abbandonatele.
[…] When you yourself acknowledge that some things are good,
not objectionable, somehow praiseworthy, once taken and tested
lead to benefits and peace, [then] accept them and abide in them. “»

(Speech of the Buddha Kalama, inhabitants of Kesaputta. Anguttara Nikaya, Tika Nipata, Mahavagga, sutta no. 65, Pali Canon)

10/24/2014 Poetyca

2 thoughts on “Lasciare andare

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.