Archivio | 02/02/2019

Le forze spirituali


Rudolf Steiner photo modified

Le forze spirituali

“Quali sono allora le forze che impennano sui nostri organi spirituali inerti ? Durante il giorno il corpo astrale dell’uomo moderno è assalito da forze che lavorano contro il suo sviluppo e persino distruggono gli organi, come ha posseduto posseduto prima dell’alba della sua chiara coscienza diurna.

In passato, l’uomo ha ricevuto direttamente impressioni astrali. Il mondo circostante gli parlò attraverso le immagini attraverso la forma in cui il mondo astrale viene ad esprimersi Vivere interiormente immagini e colori aleggiare liberamente nello spazio circostante come espressioni di piacere e di ripugnanza simpatia e antipatia. Poi questi colori vvolti, per così dire intorno alla superficie delle cose e gli oggetti acquisiti con contorni fissi. Questo è stato quando il corpo fisico dell’uomo ha ha in solidità.”

– Rudolf Steiner, orientamento nella formazione esoterica parte 4, il compito della scienza spirituale.

Spiritual forces

“What then are the forces which surge in upon our still inert spiritual organs? During the daytime, the astral body of modern man is assailed by forces that work against his development, and even destroy such organs as he formerly possessed before the dawn of his clear day-consciousness.
In earlier times, man received direct astral impressions. The surrounding world spoke to him through pictures, through the form in which the astral world comes to expression. Living, inwardly organic pictures and colours hovered freely in surrounding space as expressions of pleasure and repugnance, sympathy and antipathy. Then these colours wrapped themselves, as it were, round the surface of things, and objects acquired fixed outlines. This was when the physical body of man was steadily gaining in solidity.”

– Rudolf Steiner, Guidance in Esoteric Training, part 4, The Task of Spiritual Science.

La tranquillità interiore


fede_1024

 

L’esperienza mi ha insegnato che la più grande tranquillità interiore proviene da sviluppare amore e compassione. Quanto più ci preoccupiamo per la felicità degli altri, maggiore è il nostro senso di benessere. Coltivare una stretta, sensazione di calore di cuore per gli altri mette automaticamente la nostra mente a proprio agio. Essa aiuta a rimuovere le nostre paure e insicurezze e ci dà la forza per affrontare gli ostacoli – è la fonte ultima di successo nella vita

Dalai Lama

Experience has taught me that the greatest inner tranquility comes from developing love and compassion. The more we care for the happiness of others, the greater our own sense of well-being. Cultivating a close, warm-hearted feeling for others automatically puts our mind at ease. It helps remove our own fears and insecurities and gives us strength to face obstacles – it is the ultimate source of success in life

Dalai Lama

Il coraggio di un sorriso


guru141

Il coraggio di un sorriso

Ci vuole coraggio ad essere
quel che si è
di fronte a chi cerca
di fare lo sgambetto
oscura il sole e calpesta i sogni:
Il coraggio di un sorriso

08.06.2014 Poetyca

The courage of a smile

It takes courage to be
what it is
in front of those looking for
to tripping
obscures the sun and tramples dreams:
The courage of a smile

06/08/2014 Poetyca

Attaccamento alle cose spirituali


Attaccamento alle cose spirituali … è altrettanto un’attaccamento come l’ amore disordinato per qualsiasi cosa.

Thomas Merton

♥ ♥ ♥

Attachment to spiritual things is … just as much an attachment as inordinate love of anything else. Thomas Merton

Preghiera dell’ammalato


Preghiera dell’ammalato

O Signore, la malattia ha bussato alla porta della mia vita,
mi ha sradicato dal mio lavoro
e mi ha trapiantato in un altro mondo,
il mondo dei malati.
Un’esperienza dura, o Signore,
una realtà difficile da accettare.
Eppure… Signore,
ti ringrazio per quanto ho imparato
e sto imparando da questa malattia.
Ho toccato con mano la fragilità e la precarietà della vita,
mi sono liberato da tante illusioni.
Ora guardo tutto con occhi diversi:
quello che ho e che sono….non mi appartiene…
è un tuo dono….
Ho scoperto che cosa vuol dire ” dipendere”….
aver bisogno di tutto e di tutti,
non poter far nulla da solo;
ho provato la solitudine, l’angoscia, lo smarrimento,
ma anche l’affetto, l’amore, l’amicizia di tante persone.
Signore Gesù….
anche se miè difficile…ti dico:
“sia fatta la tua volontà!”….
Ti offro le mie sofferenze,
le unisco alle tue…..
Aiuta i medici, gli infermieri, i familiari…
e tutti quelli che giorno e notte si sacrificano per me….
Dona a tutti un cuore grande, paziente e generoso…
Sostienimi nelle sofferenze…
dammi fiducia, pazienza, coraggio….e….se vuoi….
dona la guarigione a me….e agli altri….

Un giovane malato oncologico

Prayer of the sick

O Lord, the disease has knocked on the door of my life,
I was uprooted from my work
and I was transplanted to another world,
the world of the sick.
A tough experience, O Lord,
a difficult reality to accept.
But … Lord,
I thank you for what I have learned
and I’m learning from this disease.
I experienced first hand the fragility and precariousness of life,
I got rid of many illusions.
Now I look at everything with different eyes:
I have and that are not mine …. …
is your gift ….
I discovered what it means to “depend “….
need of everything and everyone,
can do nothing by himself;
I felt loneliness, anxiety, loss,
but also the affection, love and friendship of many people.
Lord Jesus …
although my difficult … I tell you:
“Thy will be done !”….
I offer my sufferings,
to join to your …..
Helps doctors, nurses, family members …
and all those who sacrifice themselves night and day for me ….
Give everyone a big-hearted, patient and generous …
Support me in the sufferings …
give me confidence, patience, courage …. and … if you want ….
brings healing to me …. and others ….

A young cancer patient