Archivio | 24/02/2019

Cuore sincero


Cuore sincero

Conosco lunghi discorsi
strade asfaltate di parole
mute ed apparenti
non conducono a nulla:
eloquenza di maschere sdolcinate
forse per afferrare nuove illusioni

Ma ci sono anche
gocce di profumo
essenza di dialogo
senza troppe parole:
carezze d’anima
a conferma del valore dell’essere

Possiamo scegliere
di vagare confusi
di farci contaminare
da lustrini e musiche:
parole turbinanti e vuote
oppure cuore sincero e spalancato

12.11.2012 Poetyca

Sincere heart

I know long speeches
roads of words
mute and apparent
achieve nothing:
eloquence masks corny
perhaps to grasp new illusions

But there are also
drops of perfume
essence of dialogue
without too many words:
caresses of soul
confirming the value of being

We can choose
to wander confused
let us contaminate
by sequins and music:
whirling words and empty
or a sincere and opened heart

12.11.2012 Poetyca

Cuore che arde


Cuore che arde

Dolci gesti
passi che il tempo non ruba
nel percorso di sempre
tra slanci verso il domani
e ricordo prezioso da serbare
Danze su note delicate
al profumo di rose ed albe
dove l’amore indossa solo
un cuore che arde

26.08.2012 Poetyca

Heart that burns

Sweet gestures
steps that the time does not steal
in the path of always
between the drive toward tomorrow
and precious memory to keep
Dances on delicate notes
the scent of roses and sunsets
where love wearing only
a heart that burns

26.08.2012 Poetyca

Dove tutto è possibile


wp-1450202753184.jpeg

Dove tutto ė possibile

Dimentica i contorni
senza colore
riempi di magia quelle nubi
dove tutto ė possibile

19.01.2016 Poetyca

Where anything is possible

Forget the contours
without color
fill of magic those clouds
where anything is possible

01/19/2016 Poetyca

La pratica laica


Riflettendo…

La Riflessione

Tra il lasciare il mondo delle passioni,
e il ritornare al mondo delle passioni,
c’è un momento di pausa, un intervallo di silenzio.

Se piove, lascia piovere;
se soffia il vento, lascia che soffi.

Ikkyu (1394-1481)

………

Ritmo, tempo e ciclo,
dove tutto si ripete,
dove la corrente
restituisce detriti
di una lunga tempesta:
non fare nulla ed attendi
perchè tutto quel che accade
ha ragione di essere,
ed è dono che insegna
il non attaccamento.

Poetyca

……..

L’insegnamento

La pratica laica

Ben praticando la via del Buddha,
percorro la non-via.

Senza lasciare i miei affari ordinari di uomo,
il condizionato e il nome-forma,
tutto mi appare come fiori nel cielo.

Senza nome, senza forma,
lascio andare nascita e morte.

Il laico P’ang

…….

Lasciando andare nascita e morte
si è in una dimensione dove il tempo non esiste,
tutto è ciò che si manifesta nel qui ed ora,
nulla si rincorre o ci sollecita ad ascoltare
la mente e le sue illusioni:
tutto è partecipe al nostro silenzio,
carezza che rincorre il respiro
e ad ogni palpito di vita restituisce aurora.

Poetyca

—–

05.05.2007 Poetyca

testi tratti da: http://www.bodhidharma.it

#Libertà di Essere


image

#Libertà di Essere

A volte essere fedeli
a se stessi significa
restare saldi
alle proprie idee;
senza mai inciampare
in vuoti compromessi
che tengono prigioniera
la #libertà di Essere.

26.02.2016 Poetyca

# Freedom of Being

Sometimes being faithful
to themselves means
remain firm
to their ideas;
 without tripping
 in empty compromises
 that hold captive
 # The freedom of Being.

02/26/2016 Poetyca

~Poetyca

A volte


A volte

A volte è incomunicabile quel che le parole
potrebbero imprigionare, oppure non ci sarebbe
alcun verbo che possa descrivere.
La semplicità è nel vivere, nel sorriso
e nella luce che dentro si espande.

A volte è come se si guardasse un panorama,
così bello da togliere il fiato, non fai nulla,
resti in silenzio e lo vivi comunque.

27.11.2006 Poetyca


Due uccelli, compagni inseparabili e conosciuti con lo stesso nome, dimorano sullo stesso albero. Di questi uno mangia i dolci e amari frutti dell’albero, mentre l’altro osserva senza mangiare».
Secondo la metafora, noi siamo esseri duplici in cui generalmente prende il sopravvento la parte che si identifica col flusso del divenire, a scapito di quella deputata alla semplice osservazione e gustazione della vita .

(Mundaka Upanishad, III, 1)”

 

Sometimes

Sometimes it is impossible to communicate what the words
may imprison, or there would be
no word that can describe.
Simplicity is to live, in the smile
and the light inside it expands.

Sometimes it’s like watching a scene,
so beautiful it takes your breath away, you do nothing,
remains silent and live anyway.

27.11.2006 Poetyca

“Like two birds of golden plumage, inseparable companions, the individual self and the immortal Self are perched on the branches of the selfsame tree. The former tastes of the sweet and bitter fruits of the tree; the latter, tasting of neither, calmly observes.” (Mundaka Upanishad 3:1:1)

According to the metaphor, we are dual beings that usually takes over the part that is identified with the flux of becoming, at the expense of those appointed to the simple observation of life and gustation.