Archivio | 14/03/2019

Due sillabe e tre sillabe


mandala1
In due sillabe è la morte e in tre sillabe è l’eterno Brahman.
Le due sillabe nelle quali è la morte sono mama («mio»)
e le tre sillabe nelle quali è l’eternità sono na mama («non mio»).

Mahabharata, XIV

In two syllables is death and in three syllables is the eternal Brahman.
The two syllables in which death are mama (“mine”)
and the three syllables in which eternity are na mama (not mine”).

Mahabharata, XIV

Strade concentriche


Strade concentriche

Si confondono le voci
nei silenzi opachi
e non sai più chi sei :
cosa resta o che sfugge

Pugni stretti tra luci
che non rincorrono
più il tempo andato

Strane immagini
che accarezzano le ciglia
e tra fiocchi di luna
un sentiero da percorrere

Respiro della notte
che ancora una volta
gela la voce in petto
e sospesi ricordi

Tornerà il senso
di quel che è stato
e di quello che cerchi
tra concentriche strade
che non lasci più fuggire

15.11.2003 Poetyca

Concentric roads

Merge entries
opaque in the silences
and you do not know what you are:
What remains or escapes

Fists clenched between lights
not chase
as time went

Strange pictures
caressing brows
and between flakes moon
a path forward

Breath of night
once again
freezes in my chest voice
and suspended memories

Return the sense
of what was
and what you need
between concentric streets
leaving no more escape

15.11.2003 Poetyca

Primavera


Primavera

…E l’Inverno giunse,inaspettato,
con la sua morsa di gelo
spazzò via il passato:
quel sorriso – pieno d’amore –
quegli occhi capaci di contenere
un intero mondo.
Si impara allora a crescere in fretta
e lo stentato germoglio
cerca spazio nel vuoto del cuore.
Stretti i pugni per essere forti
e nel silenzio le lacrime sgorgano
…Eppure non si è soli
nessuno ci abbandona
e la vita continua
presenti sono i colori di Primavera
e chi si crede lontano
chi si pensa perduto
ancora vive
in quel giovane germoglio
che cerca la sua strada:
nei petali,nei profumi e nei colori
é ancora lì – presente –
tutto l’amore
Si,sei tu quel giovane germoglio
e cerca ancora,con attenzione
perché nulla è perduto
se sai amare
come ti è stato insegnato.

04.12.2003 Poetyca

Spring

… And Winter came, unexpectedly,
with his grip of frost
swept away the past:
smile – full of love –
those eyes that contain
a whole world.
Then you learn to grow up quickly
, and the stunted shoot
search space and emptiness of heart.
Tight fists to be strong
and silence the tears flow
… Yet you are not alone
no one leaves
and life goes on
These are the colors of Spring
and those who think far
who thinks lost
still alive
in the young bud
trying to find their way:
in the petals, in the scents and colors
is still there – this –
all the love
Yes, you’re that young sprout
and tries again, carefully
because nothing is lost
If you can love
as you were taught.

04.12.2003 Poetyca

Rancore – Resentment – Budda


Rancore

Trattenere la rabbia e il rancore è come tenere in mano un carbone ardente con l’intento di gettarlo a qualcun altro: sei tu quello che viene bruciato.

Budda

Resentment

Restraining rage and resentment is like holding a burning coal in your hand with the intent of throwing it to someone else: you’re the one who is burned.

Buddha

Indelebili speranze


image

Indelebili speranze

Noi
non saremo
mai soli
su strade
impervie
Tutto possiamo
inventando
soluzioni nuove
intrecciando
indelebili speranze

25.05.2016 Poetyca

Indelible hopes

We
will not be
never alone
on streets
impervious
all we can
invent
new solutions
interweaving
indelible hopes

25/05/2016 Poetyca