Archivio | 12/04/2019

Orma sul cuore


Orma sul cuore

Orma sul cuore

Un’orma sul cuore
per tornare ancora
a lasciare traccia di pensiero;
oltre le parole, oltre gli affanni,
smorzate le luci torna il silenzio.

Ma non resta solo l’amico
che racchiudo nella memoria
e seppure fugace
il mio passaggio appare:
sempre resta l’abbraccio
oltre ogni confine.

12.01.2006 Poetyca

Footprints on my heart

Footprint on my heart
back again
a trace of thought;
beyond words, beyond the difficulties,
damped the lights back on silence.

But it remains the only friend
which contains the memory
and even fleeting
my passage appears:
always remains the embrace
beyond the border.

12.01.2006 Poetyca

Perchè adesso è vita


magiclife

Perchè adesso è vita

E poi tutto intorno
scoppiò amore
così, in silenzio
senza fare rumore
Era come…
fremito nell’anima
intensa vibrazione
un roteare di luci
Nessuna parola
nessun fragore
ma una scintilla viva
ad accendere la gioia
Caduta di mura
di ogni separazione
delle vecchie domande
perchè adesso è Vita

22.09.2014 Poetyca

Because now is life

And then all around
broke out love
so, in silence
without a sound
It was like …
thrill the soul
intense vibration
a swirl of lights
No word
no roar
but a spark alive
to turn on the joy
Falling Walls
of each separation
the old questions
because now is Life

22/09/2014 Poetyca

Il saggio incrollabile – The wise unshaken – Budda


Il saggio incrollabile

“Così come una roccia solida
è immobile nel vento,
così sono i saggi incontaminati
da lode o biasimo. ”

Gautama Buddha

The wise unshaken

“Even as a solid rock
is unshaken by the wind,
so are the wise unshaken
by praise or blame.”

Gautama Buddha

Artisti



Artisti

Se ne vanno tutti via
portando con sè
il mistero
di musiche e parole
cancellando il sorriso
che non era nel copione

Resteremo soli
senza colori
che regalavano valore
ai passi in questo mondo
intrecciato anche di riflessione
tra una nota che si scioglie dentro
ed un cambio di scena improvviso

Artisti volati via
sulle ali di gabbiani
sono scivolati lievi
tra le pagine
di un nuovo silenzio

Mi domando ancora
cosa resterà
di quel che è stato insegnato
in una battuta sola
o in una canzone
ora che nessuno
sa far rivivere la stessa eco

Vecchie glorie
che hanno lasciato traccia
tra le conosciute polveri
di ogni storia
che nessun tempo
potrà cancellare
non le spazza il vento
perchè sono radicate
in ogni cuore

17.03.2003 Poetyca


Artists

If they all go away
bringing with them
mystery
of music and words
erasing the smile
that was not in the script

Be alone
no color
that give value
the steps in this world
also twisted reflection
between a note inside that melts
and a sudden change of scene

Artists flown
on the wings of seagulls
slipped slightly
between pages
a new silent

I still wonder
What will
of what has been taught
in a bar alone
or a song
now that no one
knows how to revive the same echo

Old glories
which have left traces
between the known powders
each story
no time
may remove
not the wind blows
because they are rooted
in every heart

17.03.2003 Poetyca

Parlare


“I Sufi ci consigliano di parlare soltanto quando le nostre parole sono riuscite a passare attraverso tre cancelli. Al primo cancello ci chiediamo: sono vere queste parole? Se lo sono, le lasciamo passare; se non lo sono, le rimandiamo indietro. Al secondo cancello, ci domandiamo: sono necessarie? All’ultimo cancello, invece, chiediamo: sono gentili?”

Eknath Easwaran – Kerala, India 1919 – 1999

 

The Sufis advise us to speak only after our words have managed to pass through three gates. At the first gate we ask ourselves: Are these words true? If they are, we let them go and if not, will be returned. At the second gate we ask ourselves: are needed? The last gate we ask ourselves: They are friendly?

Eknath Easwaran