Vagabondo


Vagabondo

Erano le stelle del cielo

mie compagne

nelle notti stanche

dietro il dipinto velo,

speranze e attese mai vane.

Tra sospirati ricordi

di lontane case sparse

raccoglievo pioggia

nelle mie vuote tasche.

Non sapevo che poi un giorno

non servivano rincorse,

quando fuggivo

mettevo i piedi

nelle improvvise pozze.

Con quella pioggia

ho regalato vita a un fiore.

09.01.2002 Poetyca

Vagabond

They were the stars of heaven

my friends

tired in the nights

behind the painted veil

hopes and expectations never in vain.

Among whispered memories

of distant houses scattered

gathered rain

in my empty pockets.

I did not know then that one day

did not need catching

fled when

I was putting my foot

in the sudden puddles.

With the rain

I gave birth to a flower.

09.01.2002 Poetyca

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.