Archivio | 04/07/2019

Sconfitte


Paulo Coelho

Esistono le sconfitte.
Ma nessuno puo’ sfuggirvi.
Percio’ è meglio perdere alcuni combattimenti
nella lotta per i propri sogni,
piuttosto che essere sconfitto

senza neppure conoscere il motivo
per cui si sta lottando.
Paulo Coelho
da Sulla Sponda del Fiume Piedra
mi Sono Seduta e ho Pianto ♥ ♥ ♥

There are defeats.
But no one can ‘escape.
So ‘it is better to lose a few fights
in the fight for their dreams,
rather than be defeated
without even knowing why
for which you are struggling.

Paulo Coelho
On the Shore of the River Piedra
I’m sitting and I Cry

La gente dice


34a

La gente dice

Vogliamo credere
in una nuova storia
dove tutto è sincero
dove la vita trova rispetto
( la gente dice)
Come gemme in un deserto
speranza e forza
in un disegno a colori
dove tutto ha valore
dove tutto è amore
( la gente dice)
Smetti di piangere
di stracciare i tuoi sogni
perchè è oggi la tua occasione
dove respirano albe nuove
dove la forza è nelle scelte
( la gente dice)
Non serve aggrapparsi
a questo rumore di fondo
dare alimento alla rabbia
basta solo un minuto di silenzio
per trovare te stesso
Asciugate gli occhi
accendete i sorrisi
– lo voglio dire alla gente –
serve il vostro aiuto
perchè tutto accada adesso

07.02.2015 Poetyca

People say

We want to believe
in a new story
where everything is sincere
where life is compared
(People say)
Like gems in a desert
hope and strength
in a drawing color
where everything has value
where everything is love
(People say)
Stop crying
to tear your dreams
because today is your chance
where breathe new dawns
where the strength is in the choices
(People say)
No need to hang
to this background noise
give food to anger
you just need a minute of silence
to find yourself
Dry eyes
turn on the smiles
– I want to tell people –
need your help
because everything happens now

02/07/2015 Poetyca

Notte


Notte
Gocce
di stelle
scivolano
in cuore
per far strada
ai sogni
per estendere
speranze nuove
in questa
notte dipinta

04.12.2016 Poetyca

Night

Drops
of stars
glide
in the heart
to make way
dreams
to extend
new hopes
in this
painted night

12/04/2016 Poetyca

Vola alto


189064_1623282941443_1217550805_31386300_2819368_n

Vola alto

Manciata di stelle

luce e sogni

sparsi sul cuore

per dare a tutti

nuove speranze

senza timore

Vola alto

sii sempre aquila

sulle cime del monte

dove è fragranza

a raccogliere aliti

di ogni tuo sentire

21.05.2015 Poetyca

Fly high

Handful of Stars

light and dreams

Scattered on the heart

to give everyone

new hope

without fear

fly high

Always be eagle

on the tops of the mountain

where fragrance

to collect breaths

all you hear

21/05/2015 Poetyca

Viaggio notturno


 

Viaggio notturno

Ormeggio

emozioni

in placide acque.

Attraverso

il ponte

di realtà sognate.

Armonie

fantasie e palpiti.

Luna si stende

sul mare

in argentei riflessi.

Come donna

si specchia.

Incollo

alla realtà

sogni.

All’impostato

sorriso lunare

regalo nostalgie.

In luci del viandante

ripongo speranze.

Nelle notti

la brezza

risveglia ricordi.

Inquietudine notturna

nel silenzio

sovrasta il vuoto.

Sopraggiunte lacrime

detergono

la notte.

Impalpabili vapori

sfumano

vecchie paure.

Dalla lotta

di luce alborea

prendo forza.

Ecco del sole

i raggi

a cui rubo respiro.

Al tempo scandito

strappo

la mia presenza.

Giorno nuovo

solo ora

reclino il capo.

02.05.2002 Poetyca

 

Night Journey

Mooring

emotions

in calm waters.

Through

the bridge

dream to reality.

Harmonies

fantasies and thrills.

Moon lies

sea

in silvery reflections.

As a woman

is reflected.

Paste

reality

dreams.

Tax

lunar smile

Gift nostalgia.

In light of the wanderer

I put hopes.

In the nights

the breeze

awakens memories.

Nocturnal restlessness

silence

above the void.

Tears that occurred

cleanse

night.

Impalpable vapor

fade

old fears.

From fighting

light Alborea

I take strength.

Here the sun

rays

that steal the breath.

At the time marked

tear

my presence.

New day

only now

bows his head.

02.05.2002 Poetyca

Nello sguardo della notte


Nello sguardo della notte

Mille nostalgie
spargono colori intorno
e nel silenzio
sfioro ogni ricordo

Lo sguardo della notte
colora di stelle il cammino
e illumina lacrime antiche
per chi ha perduto speranze

Passi nell’ombra
non riflettono paure
sul muro senza colore
resta la voglia di cambiare

Nei voli silenziosi
di mille sogni
si proietta il mio pensiero
che mai smette di cercare

25.02.2003 Poetyca

In the gaze of the night

Thousand nostalgia
color scatter around
and silence
Relief all memory

The look of the night
colors of stars the way
lights and old tears
for those who have lost hope

Steps in the shadows
do not reflect fears
no color on the wall
is the desire to change

In silent flight
a thousand dreams
projecting my thoughts
who never stops trying

25.02.2003 Poetyca

Agire male – Act badly


Agire male

Chi agisce male,
come un albero
soffocato da rampicanti,
rende se stesso come desidera
il suo nemico.

Budda

Act badly

Who acts badly,
like a tree
suffocated by creepers,
makes himself as he wishes
his enemy.

Buddha

Agire male – Act badly


Agire male

Chi agisce male,
come un albero
soffocato da rampicanti,
rende se stesso come desidera
il suo nemico.

Budda

Act badly

Who acts badly,
like a tree
suffocated by creepers,
makes himself as he wishes
his enemy.

Buddha

Lo sguardo


occhidonna

Lo Sguardo
Jeanne de Salzmann

Il pensiero oggettivo è lo sguardo dall’Alto.
Uno sguardo libero, lo sguardo che vede.
Senza questo sguardo posto su di me e che mi vede, la mia vita è la vita di un cieco che va dove lo spinge l’impulso senza sapere nè come nè perchè.
Senza questo sguardo posato su di me non posso sapere che esisto.

Io ho il potere di elevarmi al di sopra di me stesso e di vedermi liberamente, di essere visto. Posso far sì che il mio pensiero non sia asservito: per questo è necessario che si distacchi da tutte le associazioni che lo tengono prigioniero, passivo, occorre che tagli i fili che lo tengono legato a tutte queste immagini, a tutte queste fome; occorre che si liberi dall’attrazione costante del sentimento. Occorre che il pensiero senta il potere che ha di resistere a questa attrazione, di vederla mentre esso si eleva progressivamente al di sopra. In questo movimento il pensiero diviene attivo, si attiva purificandosi; acquista così uno scopo, uno scopo unico: pensare “Me”, realizzare “chi sono io”, entrare in questo mistero.

Diversamente i pensieri non sono altro che oggetti, occasioni di schiavitù, reti nelle quali il pensiero reale perde il suo potere di oggettività e di attività volontaria. Offuscato da parole, immagini e forme che lo sollecitano, il pensiero perde la sua facoltà di vedere, perde il senso del Me.

Allora non sono altro che un organismo alla deriva, un corpo privo di intelligenza. Senza sguardo sono costretto a tornare all’automatismo e alla legge dell’accidente. Questo sguardo allo stesso tempo mi colloca e mi libera. E nei miei migliori momenti di raccoglimento accedo ad uno stato nel quale mi è dato di conoscere, di sentire il
beneficio di questo sguardo che discende su di me, che mi abbraccia.
Mi sento sotto la luce, sotto lo splendore di questo sguardo.

Ogni volta il primo passo è il riconoscimento di una mancanza; sento la necessità di un pensiero, la necessità di un pensiero libero rivolto verso di me, così che io possa prendere realmente coscienza della mia esistenza. Un pensiero attivo il cui unico scopo, l’unico oggetto è Me … ritrovare Me.

Questa è la mia lotta: una lotta contro la passività del mio pensiero. Una lotta senza la quale nulla di più cosciente potrà trovare posto, nè potrà nascere. E’ una lotta per uscire dall’illusione del “me” nella quale vivo, per avvicinarmi a una visione più reale. Nel cuore di questa lotta un ordine, una gerarchia si crea nel caos: si rivelano due piani, due mondi. Finchè non esiste che un solo piano non può esserci visione. Il riconoscimento di un altro livello, questo è il risveglio del Pensiero.

Senza questo sforzo, il pensiero ricade in un sonno popolato di parole, di immagini, di rigide nozioni, di un sapere approssimativo, di sogni, di agitazione. E’ il pensiero di un uomo senza intelligenza. E’ terribile rendersi conto improvvisamente di aver vissuto senza un pensiero proprio, indipendente, senza intelligenza, senza nulla che possa vedere ciò che è reale. Quindi senza legame col mondo dell’Alto.

E’ nella mia essenza che raggiungo colui che vede.
Se potessi restare lì, sarei alla sorgente di qualcosa di unico, di stabile, alla sorgente di ciò che non cambia.

Questo testo del 23 luglio 1958 è stato estratto da un quaderno di Jeanne de Salzmann e pubblicato
con l’autorizzazione del dottor Michel de Salzmann

da George Ivanovitch Gurdjieff – Dossier H
vol. I, pagg. 13-15
Edizioni Riza
The Look
Jeanne de Salzmann

 

The objective thinking is the view from on high.
A free look, the look that you see.
Without this place look at me and see me, my life is the life of a blind man who goes where it pushes the impulse nor without knowing how or why.
Without that look upon me I can not know that I exist.

I have the power to rise above myself and see myself freely, to be seen. Can I make my mind is not enslaved: for this it is necessary to separate it from all the associations that hold it captive, passive, must cut the threads that keep him tied to all of these images, all these fome; must you are free to attraction constant feeling. It is important that the thought feel the power it has to resist this attraction, to see it as it rises progressively above. In this movement thought becomes active, it enables purified, thus acquires a purpose, a unique purpose: to think “I” realize “who am I”, enter into this mystery.

Unlike the thoughts are nothing more than objects, opportunities for slavery, networks in which the real thought loses its power of objectivity and voluntary activity. Obscured by words, images and forms that solicit, thought loses its ability to see, loses the sense of Me

Then there are more than a body adrift, a body without intelligence. Without eyes I’m forced to go back to the machine and the law of the accident. This look at the same time puts me and frees me. And in my best moments of recollection I sign in to a state in which I am given to understand, to feel the
benefit of this look that comes down on me, hugs me.
I am in the light, in the splendor of this look.

Every time the first step is the recognition of a lack, I feel the need for thought, the need for free thought turned towards me, so I can really take consciousness of my existence. An active thought whose sole purpose, the only object is Me … find Me

This is my struggle: a struggle against the passivity of my thoughts. A struggle without which nothing can be more conscious place, nor can be born. It ‘a struggle to exit the illusion of “me” in which I live, to get closer to a more real. In the heart of this struggle an order, a hierarchy is created in the chaos reveal two floors, two worlds. As long as there is only one plan can not be vision. The recognition of another level, this is the awakening of thought.

Without this effort, the thought falls into a sleep filled with words, images, rigid notions of approximate knowledge, dreams, agitation. It ‘s the thought of a man without intelligence. It ‘terrible suddenly realize that they have lived without a thought of his own, independent, no intelligence, nothing that I can see what is real. So no link with the world of the High.

E ‘in my essence I reach the seer.
If I could stay there, I would be the source of something unique, stable, the source of what does not change.

This text of 23 July 1958 has been extracted from a book of Jeanne de Salzmann and published
with the permission of Dr. Michel de Salzmann

by George Ivanovitch Gurdjieff – Dossier H
vol. I, p. 13-15
Riza editions

In punta di piedi


In punta di piedi

Versi
diversi
da scrivere
sorseggiare
in punta di piedi
soffiando sogni
stemperando colore
sulle nostre attese

17.12.2016 Poetyca

Tiptoed

Different
verses
to write
sip
tiptoed
blowing dreams
dissolving color
on our expectations

12/17/2016 Poetyca

Mistero


Mistero

Resta mistero

in quel volto celato

occhi che leggono

lacrime e sorrisi

Confessati amori

tra timide occhiate

e sogni lanciati

verso le stelle

Luna pallida

che accoglie la vita

di ogni creatura

e regala luce

25.02.2003 Poetyca

Mystery

Remains a mystery

in his face hidden

eyes that read

tears and smiles

Love confession

timid glances between

and dreams launched

to the stars

Pale Moon

which accepts life

of all creation

and gives light

25.02.2003 Poetyca

Viaggio


Viaggio

E’ l’equilibrio, tra gioco di specchi,
tra silenzi e questa  memoria antica
a cinger il nostro passo oltre il tempo

Nessuno ricorda i vecchi sogni
cancellando gli aliti e la parola,
muta prigione senza inciso ricordo

E respiriamo ancora confusi
i significati della materia viva
con l’estinguersi del  nostro bisogno

23.10.2006 Poetyca

Travel

It is  balance between the game of mirrors,
between silence and this ancient memory
to gird our pace over time

No one remembers the old dreams
breaths and deleting the word
prison without changing the way memory

And we still breathe  confused
the meanings of living matter
with the extinction of our need

10/23/2006 Poetyca

Speranze – Hopes


🌸Speranze🌸

Cerco un senso
e lapilli di verità
per squarciare
il fitto velo del silenzio
prima della notte
Al tramonto
nulla cambia
per poi dare luce
alle mie speranze
fino al nuovo giorno

19.06.2019 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Hopes

I’m looking for a sense
and lapilli of truth
to tear apart
the dense veil of silence
before the night
At sunset
nothing changes
to then give light
to my hopes
until the new day

19.06.2019 Poetyca

Tesori – Treasures – Proverbio Zen


Tesori

Il primo tesoro
è l’amore,
il secondo la frugalità,
il terzo non mettersi mai
al primo posto.

Proverbio Zen

Treasures

The first treasure
it’s love,
the second the frugality,
the third never put on
in first place.

Zen proverb

Ali d’aquila



Ali d’aquila

Dove sei
anima mia
dove ti verrò a cercare
tra quali rocce
in quali fenditure

Apro le ali
e volgo gli occhi
ai ciuffi d’erba
tra percorsi di sassi
e muti costoni

Le chiome degli alberi
salutano il sole
e mentr’io riposo
tra nuvole e sogni
raccolgo tutto nello sguardo

Dove sei
tempo perduto
che riporti ricordi
di corse in affanno
e domande senza risposte
ora che mi sospingo in alto

08.03.2003 Poetyca

Eagles’ wings

Where are you
my soul
where you will be looking
between such rocks
in which cracks

Open wings
and turn their eyes
the tufts of grass
between paths of stones
ridges and dumb

The canopy
greet the sun
and while I rest
between clouds and dreams
I collect everything in sight

Where are you
Lost Time
showing memories
racing in trouble
and unanswered questions
now that pushes me up

08.03.2003 Poetyca

Slancio


Slancio

E conosco
le braci
che ardono
nei cuori tristi

Aneliti di vita
bloccati
dai delusi occhi
di un mondo
g l a c i a l e

e ricordo
i sogni
sparsi
e lasciati
s o f f o c a r e
in un muro
di pianto

troppi sorrisi
d i p i n t i
sulle statue di sale

ma ho aperto
le gabbie
che erano
p r i g i o n i

Ora
volo sul mondo
in perenne
v i s i o n e
di fughe stanche

Con slancio
ti raggiungo
e ti apro le ali

29.07.2002 Poetyca

 

Dash 

And I know
the embers
Flaring
sad hearts

Yearnings for life
Blocked
disappointed by the eyes
a world
glacial

and remember
dreams
scattered
and left
suffocate
in a wall
crying

too many smiles
paintings
on pillars of salt

but I opened
cages
that were
prisons

Now
flight on the world
in perennial
visions
Leak tired

With momentum
I’ll catch up
and you open the wings

29.07.2002 Poetyca

Incantatrice


Incantatrice

Fredda e piatta
con poco colore
per non ingannare alcun cuore
ecco la nuova poesia
Guardar poco
si raccomanda
per non avere dell’inganno poi
responsabilità alcuna
Poetyca?
incantatrice di serpenti!
Su venite ad esprimere giudizio
Voi che costruite sogni
– palloncini da lanciare in cielo –
Voi che nulla conoscete
e di tutto vi appropriate
per voi stessi e le vostre vite
Sputatemi addosso
quando acerba l’uva
più non piace
per l’inapprezzata chiarezza
che vi dice che io non gioco
coi vostri sentimenti
ma bucati i palloncini
è solo mia la colpa!

07.10.2003 Poetyca

Enchantress

Cold and flat
with little color
not to deceive any heart
here is the new poetry
Just look
recommended
for not deception then
no liability
Poetyca?
snake charmer!
Come on to express opinion
You made that dream
– By launching balloons into the sky –
You know nothing
and you all appropriate
for yourself and your lives
Sputatemi him
when unripe grapes
most do not like
invaluable for clarity
telling you that I do not play
with your feelings
but holes in the balloons
is only my fault!

07.10.2003 Poetyca

Dono di parole


Dono di parole

Erano stelle
era polvere battuta dal vento
e irradiavano sogni
tra passi lontani
Sono respiri d’universo
che in un attimo raccogli
e poi apri la mano
E’ dono ora
che allarga orizzonti
nel respiro del tempo
Lo guardi il cielo
con occhi che catturan stelle
lo senti l’infinito alito
che dona brividi alla pelle
ed ora lo sai
era luce celeste
a far dono di parole
dall’anima sgorgate

01.10.2003 Poetyca

Gift of words

Were stars
powder was windy
and radiated dreams
between steps away
Are breaths of universe
in an instant collector
and then open your hand
And ‘gift hours
which broadens horizons
the breath of time
You look at the sky
with eyes that Catturani stars
you feel the infinite breath
that gives chills to the skin
and now I know
was light blue
to make a gift of words
flowed from the soul

01.10.2003 Poetyca

Bellezza – Beauty


🌸Bellezza🌸

“Tutto ha bellezza,
ma non tutti lo vedono. ”

Confucio
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Beauty

“Everything has beauty,
but not everyone sees it.”

Confucius

Camminare al sole – Walking in the sun


🌸Camminare al sole🌸

Nel silenzio
apriamo la porta
alla vera accoglienza
Soffiando via le nuvole
respiriamo gioia
e camminiamo al sole

20.06.2019 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Walking in the sun

In the silence
let’s open the door
to true hospitality
Blowing the clouds away
we breathe joy
and we walk in the sun

20.06.2019 Poetyca