Archivio | 06/08/2019

Una misteriosa grandezza


amore0015_1024

L’alba ha una sua misteriosa grandezza
che si compone d’un residuo di sogno
e d’un principio di pensiero.

 Victor Hugo

The dawn has its mysterious greatness
which is composed of a residue of dream
and of a principle of thought.

  Victor Hugo

Una luce per l’inverno


Una luce nel cuore dell’inverno

Molto tempo fa c’era un uomo che aveva tre figli ai quali voleva molto bene. Non era nato ricco, ma con la sua saggezza e il duro lavoro era riuscito a risparmiare un bel po’ di soldi e a comperare un fertile podere.
Divenuto vecchio cominciò a pensare a come dividere tra i suoi figli ciò che possedeva. Un giorno decise di fare una prova per capire quale dei tre figli fosse il più saggio.
Li chiamò al capezzale e diede a ciascuno cinque soldi e chiese loro di comperare qualcosa che riempisse la sua stanza che era vuota e spoglia. Ciascuno dei figli prese il denaro e uscì per esaudire i desideri del padre.
Il figlio più grande pensò che era un lavoro facile. Andò al mercato e comperò la prima cosa che gli capitò sotto gli occhi: un fascio di paglia.
Il secondo figlio pensò per qualche minuto, poi girò per tutte le bancarelle dei mercato e alla fine comperò delle bellissime piume.
Il figlio più piccolo rifletté a lungo sul problema e si chiedeva: «Che cosa c’è che costa solo cinque soldi e che può riempire una stanza?». Solo dopo aver pensato per un bel po’ di tempo trovò quel che faceva al suo caso e il suo volto si illuminò.
Andò in un piccolo negozio e comperò con i suoi cinque soldi una candela e dei fiammiferi. Tornando a casa era felice e si domandava cosa avessero comperato i suoi due fratelli.
Il giorno seguente, i tre figli si presentarono al padre. Ognuno portò il suo regalo. Il più grande sparse la paglia sul pavimento, ma era così poca che fu appena sufficiente per coprire un angolo. Il secondo mostrò le sue piume, ma riempirono appena due angoli. Il padre era molto deluso dei suoi due figli maggiori. Allora si rivolse al più piccolo: «E tu che cosa hai comprato?». Il ragazzo accese la candela con un fiammifero e la luce di quell’unica fiamma si diffuse per la stanza e la riempì. Tutti sorrisero.
Il vecchio padre fu felice dei regalo dei figlio più piccolo. Gli diede tutti i suoi averi, perché aveva capito che quel ragazzo era abbastanza intelligente per farne buon uso ed avere cura dei suoi fratelli.

dal Web

A light in the heart of winter

Long time ago there was a man who had three children, to whom he was very good. He was not born rich, but with his wisdom and hard work had managed to save a lot ‘of money and buy a breeding farm.
Become old man began to think about how to divide among his children what he had. One day he decided to do a test to see which of the three children were the wisest.
He called them to the bedside and gave each five money and asked them to buy something that filled his room that was empty and bare. Each child took the money and went out to fulfill the wishes of his father.
The eldest son thought it was an easy job. He went to the market and bought the first thing that happened under the eyes: a bundle of straw.
The second son thought for a few minutes, then turned to all the stalls of the market and eventually bought some beautiful feathers.
The youngest son thought over the problem and wondered: “What is it that costs money and that only five can fill a room?”. Only after thinking for a while ‘time he found what he was doing at her case and her face lit up.
He went to a small shop and bought with his money, five of matches and a candle. Returning home was happy and wondered what they had bought her two brothers.
The next day, the three children came to the father. Each brought his gift. The largest spread straw on the floor, but it was so little that it was just enough to cover a corner. The second showed his feathers, but filled with just two corners. The father was very disappointed of his two eldest sons. Then he turned to the smallest: “And what did you buy?”. The boy lit the candle with a match and light of that flame spread and filled the room. Everyone smiled.
The old father was happy with the gift of the youngest child. He gave all his possessions, because he realized that this guy was smart enough to put it to good use and take care of his brothers.

taken from web

Una pace reale


“Sradica la violenza nella tua vita e impara a vivere con compassione e consapevolmente. Cerca la pace. Quando si ha la pace interiore una pace reale con gli altri è possibile “.

Thich Nhat Hanh

“Root out the violence in your life, and learn to live compassionately and mindfully. Seek peace. When you have peace within, real peace with others is possible.”

Thich Nhat Hanh

Una nuova storia


Una nuova storia

Risveglio che socchiude
la porta al giorno
tra cuore in tumulto
e rinnovato stupore
– centellinati istanti
bussano alla porta –
a raccattare sogni
per la via dell’anima
che si ravviva in un soffio
e ricama una nuova storia

29.01.2007 Poetyca

A new story

Revival closes
port a day
between heart pounding
and renewed wonder
– Sipped instant
knock at the door –
to pick up dreams
by the way the soul
that comes alive in an instant
and embroiders a new story

29.01.2007 Poetyca

Ama te stesso – Love yourself – Osho


Ama te stesso

“Ama te stesso.
Devi essere molto gentile
con te stesso:
perché è solo attraverso l’amore
che la trasformazione avviene.”

Osho

Love yourself

“Love yourself.
You must be very kind
with yourself:
because it is only through love
that the transformation takes place. ”

Osho

Una mano in tasca


Una mano in tasca

Ho soffiato via
tutta la vecchia polvere
da quelle sagome umane
che camminavano
tremanti di paura
come ipnotizzate
dalle ferite di ali spezzate
senza conoscere il percorso

E’ stato un gesto semplice
molto naturale
come il riprendere consapevolezza
di un vecchio ricordo
forse arreso di fronte al timore
perchè a volte inciampavano
per ferire le ginocchia
come ciechi al buio della mente

Come per magia:
Campane e farfalle
su prati in fiore
e l’ondeggiare del grano
con i colori di un sogno vero
ora che la luce
ha tolto agli occhi
di ogni illusione il velo

Eppure si teme la prigione
di menti che vagano nella notte
senza sapere dove andare
e bastava soltanto quella chiave
mettere una mano in una tasca
per aprire il cancello alla vera gioia
e a questo nostro amare

19.08.2011 Poetyca

One hand into a pocket

I have blown away
all the old dust
from those human shapes
who walked
trembling with fear
as hypnotized
from the wounds of broken wings
without knowing the path

It was a simple gesture
very natural
back as the awareness
an old memory
maybe gave in to fear
because sometimes thy stumbled
to hurt their knees
as blind in the dark of the mind

As though by magic:
Bells and Butterflies
meadows in bloom
and the waving of the wheat
with the colors of a true dream
now that the light
has removed to the eyes
any illusion to the veil

Yet it is feared the prison
of minds that wander in the night
not knowing where to go
and required only that key
put a hand into a pocket
to open the gate to true joy
and this our loving

19.08.2011 Poetyca

Inciampare


Inciampare
Possiamo
inciampare tutti
nell’errore
ed allora
non serve mai
l’uso della
rassegnazione
Rimbocca
le maniche
fai il possibile
e ripara

29.08.2016 Poetyca

Stumble

We can
stumbling all
into error
and then
It never serves
the use of
resignation
Tucks
your sleeves
do your best
and repairs

08/29/2016 Poetyca

Il vero amore


sunset10

 

Il vero amore è un’arte divina che ti libera,

mentre la dipendenza ti incatena e ti fa soffrire.

Jaime Jaramillo, Ti amo ma sono felice anche senza di te

 

True love is a divine art that frees you,

while the dependence chains you and makes you suffer.

Jaime Jaramillo, I love you but I’m happy without you

Un sol cuore


Un sol cuore

Incontaminato incontro

d’occhi e cuore

con una natura

che nascosta si fa dono

e sognante

ti senti parte

dello stesso odore:

sottile respiro

che espanso

racchiude ogni emozione

Segreto sorriso:

un sogno

che si libra

in immagini

rese vive

da ogni visione

Passi felpati

regalano fiducia

portando in sè

sottile colore

nel tempo fermo

al battito d’un sol cuore

24.01.2003 Poetyca

One heart

Pristine

of eyes and heart

with nature

hidden gift that you

and dreamy

you feel you belong

the same odor:

thin breath

that expanded

encompasses every emotion

Secret smile

a dream

hovering

in pictures

brought to life

any view

Stealthily

give confidence

bringing itself

subtle color

time in detention

to the beat of one heart

24.01.2003 Poetyca

Vedere – To see – Lama Surya Das


Vedere

Non hai bisogno
di vedere cose diverse,
ma piuttosto di vedere
le cose in modo diverso.

Lama Surya Das

To see

You don’t need
to see different things,
but rather to see
things differently.

Lama Surya Das

Cura – Care


🌸Cura🌸

Aver cura degli altri,
non solo a livello pratico ma,
soprattutto a livello interiore
è importante.
Una cura che si delinea
e perfeziona per aiutare
coloro che ci circondano
a trarre e manifestare
il meglio di sè,conseguentemente,
questo fare da “tutor” permette
di educare se stessi.

21.07.2019 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Care

Take care of others,
not only on a practical level but,
especially on the inner level
it’s important.
A cure that is outlined
and perfect to help
those around us
to draw and manifest
the best of oneself, consequently,
this “tutor” allows
to educate yourself.

21.07.2019 Poetyca

Il primo respiro


ilprimorespiro

Il primo respiro

Non cercare
satelliti e stelle
troppo lontano
non attendere parole
percorsi di altri
per trovare la strada
– Siediti e aspetta –
ascolta nel silenzio
il fruscio di foglie
fatti accarezzare
 dalla brezza leggera
di questo mattino
– Fai spazio –
nelle pieghe del tuo cuore
per accogliere con gioia
disegni e sensazioni
– Voce perenne –
senza tempo o storia
per guidarti nel ritrovare
 lo spartito di una musica
 scritta da sempre:
note e senso di passi
 impressi nell’infinito
mai cancellati,
solo dimenticati
 con il primo respiro

07.12.2012 Poetyca

The first breath

Do not try
satellites and stars
too far
do not wait for words
paths of others
to find the road
– Sit down and wait –
listen in silence
the rustle of leaves
get up caress
by breeze
of this morning
–  You make room –
in the folds of your heart
to accept with joy
drawings and feelings
–  Perennial voice –
without time or story
to guide you in finding
the score of a music
forever written :
notes and sense of steps
imprinted in the infinite
never deleted,
just forgot
with the first breath

07.12.2012 Poetyca

Viaggio – Travel – Carl Gustav Jung


🌸Viaggio🌸

Il viaggio più difficile
di un essere umano
è quello che lo conduce
dentro sé stesso
alla scoperta
di chi veramente egli è.

Carl Gustav Jung
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Travel

The most difficult journey
of a human being
is what leads him
inside himself
to the discovery
of who he really is.

Carl Gustav Jung

Valore – Value


🌸Valore🌸

Con quale metro possiamo
misurare il nostro “valore”?
Valiamo rispetto a quanto
si aspettano gli altri
e ci dobbiamo adattare alle situazioni, spesso soffocando la nostra vera natura
o sentiamo di valere se capaci
di manifestare appieno la nostra unicità?
Valiamo quando siamo,
rispetto all’apparire altro da noi.

21.07.2019 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Value

With what meter can we
measure our “value”?
We are worthy of respect to what
expect others
and we must adapt to situations, often stifling our true nature
or we feel we are worthy if we are capable
to fully manifest our uniqueness?
We are worth when we are,
compared to appearing other than us.

21.07.2019 Poetyca

Il lupo e il leone – Esopo


favolediesopo

Il lupo e il leone – Esopo

Un lupo aveva rubato una pecora dal gregge
e la trascinava nel suo covo, quando un leone
gli si fece incontro e gliela portò via.
Tenendosi a una certa distanza, il lupo gli gridò:
<< Bell’ingiustizia ! mi porti via quello che è mio! >>
E il leone, ridendo: << Già ! perché tu l’avevi avuta
secondo giustizia, da un amico …>>
La favola è un’accusa contro i ladri e i prepotenti
che si incolpano a vicenda quando hanno la peggio.

The wolf and the lion – Aesop

A wolf stole a sheep from the flock
and he dragged her into his lair, when a lion
She met him and brought it to her on.
Keeping a certain distance, the wolf shouted:
<< Bell’ingiustizia! I take away what’s mine! >>
And the lion, laughing: << Yeah! because you had had the
      in righteousness, by a friend … >>
The story is an indictment against the thieves and bullies
who they blame each other when they have the worst.

The Gun Club


[youtube https://www.youtube.com/watch?v=E4qbwLEkD_g]

I The Gun Club sono stati un gruppo musicale statunitense, attivo dal 1980 al 1996.

La band fu fondata dal cantante e chitarrista Jeffrey Lee Pierce, che ne fu unico membro fisso, nonché autore di praticamente tutti i brani. Il loro stile musicale fondeva ilpunk rock, il blues e la musica country, con testi dai toni lugubri e nichilisti.

https://it.wikipedia.org/wiki/The_Gun_Club

The Gun Club was a post-punk/cowpunk band from Los Angeles, California that existed from 1979 to 1996. Led by flamboyant singer and guitarist Jeffrey Lee Pierce, The Gun Club merged the contemporary genre of punk rock with the more traditional genres of rockabilly and country music.

Along with X, The Flesh Eaters and The Blasters, they helped set the tone of the Hollywood rock scene of the 1980s,[citation needed] and are cited as a “tribal psychobilly blues” band

https://en.wikipedia.org/wiki/The_Gun_Club