Archivio | 20/08/2019

Ode d’amore


Ode d’amore

Quanti anni son fuggiti tra le dita
a pesare sul rallentato passo
che s’imprime con fatica

Mani piene di sogni
che hanno trovato realizzazione
tra le pieghe del passato:
figli, nipoti, pronipoti
seme sparso sul terreno della vita
dove tutto è stato
nella forza del Signore

Mormorio gioioso e ricco di speranze
dove la sera la preghiera
getta energia e luce
in un invisibile abbraccio
che rafforza ogni animo stanco

Tra i solchi di una Santa alleanza
bastone e riposo
per sostenere il cammino
di chi da esempio vivo
crede con forza alla trasformazione
che intanto tra i grani scorre
e rafforza la pazienza
in una continua ode d’amore

Tutto tu raccogli ora sulle spalle
che il tempo ha reso ricurve
in silenziosa presenza
– sinergia viva –
che è emblema del tuo nome

Coraggio ed ascolto interiore
mentre tu gioiosa resti in attesa
che si compia la promessa
d’infinita danza d’amore

09.01.2010 Poetyca

Ode of Love

How many years have escaped through his fingers
to weigh on the pace slowed
impressed with that effort

Hands full of dreams
that have been realized
in the folds of the past:
children, grandchildren, great-grandchildren
seeds sown in the field of life
where everything was
in the strength of the Lord

Murmur joyful and hopeful
where the evening prayer
energy and throws light
in an invisible embrace
that reinforces every tired soul

Among the marks of a holy alliance
walking stick and rest
to support the way
of those who live by example
We strongly believe the transformation
while that runs between the grains
and strengthens the patient
in a continuous ode of love

Everything you pick up now on the shoulders
that time has made curved
in silent presence
– Synergy alive –
that is the emblem of your name

Courage and inner listening
while you remain in joyful expectation
the fulfillment of the promise
of infinite love dance

01/09/2010 Poetyca

Stelle


Stelle

Quando
il silenzio
ti opprime
punta gli occhi
agli angoli remoti
di questo cielo
Pegaso ed Orione
abbracciano
i passi di tutti
ed illuminano
il cammino
senza distinzione
Occhi limpidi
vedono stelle
riflesse
in ogni cuore
e nell’innocenza
non c’è separazione

08.02.2018 Poetyca

Stars

When
silence
it oppresses you
he points his eyes
at the remote corners
of this sky
Pegasus and Orion
embrace
everyone’s steps
and they light up
the path
without distinction
Clear eyes
they see stars
reflected
in every heart
and in innocence
there is no separation

08.02.2018 Poetyca

E non trovi


E non trovi

Troppe le cose
non comprese
in quei perchè senza risposte
Sentimenti soffocati
che non hanno voce
Che sia questa
la tua preghiera silensiosa
verso un cielo
che appare muto
Muto come te
che ascolti grida
e non trovi più parole
per chi cieco
non guarda
il grondar sangue
di chi soffre

30.01.2003 Poetyca

Not found

Too many things
not included
because in those without answers
Feeling suffocated
who have no voice
Whether this
your prayer silense
to a sky
that is dumb
Dumb like you
you hear screams
and can not find more words
for blind people
does not look
the Dripped Blood
of those who suffer

30.01.2003 Poetyca

Attesa


Attesa

Sono nebbie
tempeste
fitte mura
a nascondere
l’ultimo raggio
di vita del sole
Attesa
incontaminata
di un soffio
di meraviglia
in questa
silenziosa anima
Diradarsi
di pensieri
di incrostato
timore e cecità
perché tutto
sia gioia viva

08.02.2018 Poetyca

Waiting

It are mists
storms
thick walls
to hide
the last ray
of life of the sun
Waiting
uncontaminated
of a breath
of wonder
in this
silent soul
Thin
of thoughts
of encrusted
fear and blindness
because everything
be alive joy

08.02.2018 Poetyca

Mi presento, sono il silenzio


 

Esiste qualcosa di più grande e più puro
rispetto a ciò che la bocca pronuncia.
Il silenzio illumina l’anima,
sussurra ai cuori e li unisce.
Il silenzio ci porta lontano da noi stessi,
ci fa veleggiare
nel firmamento dello spirito,
ci avvicina la cielo;
ci fa sentire che il corpo
è nulla più che una prigione,
e questo mondo è un luogo d’esilio.

Khalil. Gibran
Le ali spezzate

Mi presento, sono il silenzio

Per favore. Lasciatemi, una volta tanto, prendere la parola.

Lo so che è paradossale che il silenzio parli. E’ contrario al mio carattere schivo e riservato.

Però sento il dovere di parlare: voi uomini non mi conoscete abbastanza!
Ecco, quindi, qualcosa di me.

Intanto le mie origini sono assolutamente nobili.
Prima che il mondo fosse, tutto era silenzio. Non un silenzio vuoto, no, ma traboccante.
Così traboccante che una parola sola detta dentro di me ha fatto tutto!
Poi, però, ho dovuto fare i conti con una lama invisibile che mi taglia dentro: il rumore!
Ebbene lasciate che ve lo dica subito: non immaginate cosa perdete ferendomi! Il baccano non vi dà mai una mano!
Io, invece, sì.

Io sono un’officina nella quale si fabbricano le idee più profonde, dove si costruiscono le parole che fanno succedere qualcosa.
Io sono come l’uovo del cardellino: la custodia del cantare e del volare. Simpatico, no?
Io segno i momenti più belli della vita: quello dei nove mesi, quello delle coccole, quello dello sguardo degli innamorati…
Segno anche i momenti più seri: i momenti del dolore, della sofferenza, della morte.

No, non mi sto elogiando, ma dicendo la pura verità.
Io mi inerpico sulle vette ove nidificano le aquile. Io scendo negli abissi degli oceani. Io vado a contare le stelle…
Io vi regalo momenti di pace, di stupore, di meraviglia.

Io sono il sentiero che conduce al paese dell’anima. Sono il trampolino di lancio della preghiera. Sono, addirittura, il recinto di Dio!
Ecco qualcosa di me.

Scusatemi se ho interrotto i vostri rumori e le vostre chiacchiere.
Prima di lasciarci, però, permettete che riassuma tutto in sole quattro parole:
Custoditemi e sarete custoditi!
Proteggetemi e sarete protetti!

Dal vostro primo alleato
Il Silenzio.

P. Pellegrino

There is something greater and purer
than what the mouth pronunciation.
Silence illuminates the soul,
whispers in the hearts and unites them.
Silence takes us away from ourselves,
us sailing
in the firmament of the spirit,
us closer to the sky;
makes us feel that the body
is nothing more than a prison,
and this world is a place of exile.

Khalil. Gibran
The broken wings

Let me introduce myself, is the silence

Please. Let me, for once, take the floor.

I know it’s ironic that the silence speak. And ‘contrary to my character, shy and reserved.

But I feel bound to speak: you men do not know me enough!
Here, then, something about me.

Meanwhile, my roots are very noble.
Before the world was, all was silence. Not an empty silence, no, but overflowing.
So full that one word that has done everything within me!
But then I had to deal with an invisible knife cuts in me: the noise!
Well let me tell you now: do not miss wounding imagine what! The noise does not give you a hand ever!
But I, yes.

I am a workshop in which we manufacture the most profound ideas, where you build words that make something happen.
I am like the egg of the Goldfinch: the case of singing and flying. Cute, no?
I mark the best moments of life: that of nine months, to cuddle, to love the look of …
Mark also the more serious moments: the moments of pain, suffering and death.

No, I’m praising, but telling the truth.
I climbed the heights where the eagles nest. I sink to the depths of the oceans. I’m going to count the stars …
I will present moments of peace, wonder, wonder.

I am the path that leads to the country’s soul. They are the springboard for prayer. They are, indeed, the fence of God!
Here’s something to me.

Excuse me if I broke your noise and your conversation.
Before leaving, however, let me sum up all in just four words:
Custoditemi and you will be kept!
Protect me and you will be protected!

From your first ally
The Silence.

P. Pellegrino

Aspetti positivi – Positive aspects – Dalai Lama


Aspetti positivi

Dobbiamo fare uno sforzo continuo,
ancora e ancora, per coltivare
gli aspetti positivi dentro di noi.

Dalai Lama XIV

Positive aspects

We have to make a sustained effort,
again and again, to cultivate
the positive aspects within us.

Dalai Lama XIV

Profondo


Profondo

Profondo
lo sguardo
di chi vede oltre
Incedere senza
mai omettere
verità scomode
Vesti il cielo
e la polvere
perché sei te stessa

04.02.2018 Poetyca

Deep

Deep
the look
of those who see beyond
Go forward without
never omit
uncomfortable truth
Dress up the sky
and the dust
because you are yourself

04.02.2018 Poetyca

Andare lontano – Go far


🌸Andare lontano🌸

Un passo per volta,
con un carico leggero
perché si possa
andare lontano.

10.08.2019 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Go far

One step at a time,
with a light load
why you can
go far.

10.08.2019 Poetyca

Velocità – Speed – Mahatma Gandhi


🌸Velocità🌸

Nella vita c’è di più
che aumentarne la velocità.

Mahatma Gandhi
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Speed

There is more in life
that increase speed.

Mahatma Gandhi