Archivio | 28/08/2019

Il grande silenzio


Tratto da “IL RISVEGLIO. Appunti di viaggio nel mondo interiore” – Anima Edizioni Cap. 6: Spiriti Guida

«Tanti poeti, artisti e filosofi hanno raccontato la voce del silenzio. Anche gli astronauti, dopo aver sperimentato il viaggio nello Spazio, hanno espresso la loro meraviglia nel guardare da vicino l’enormità dell’Universo ed il silenzio che regna tra gli astri. Non di meno a tutti noi sarà capitato di percepire la voce, ma anche l’urlo, che giunge, a volte, dal silenzio dell’abisso interiore come l’eco di una fragorosa cascata da un luogo lontano.

Il silenzio spesso ci spaventa. Tuttavia noi vi siamo immersi. La nostra stessa voce ne fa parte, la sua tenue vibrazione non può che espandersi in un piccolissimo raggio. Anche i suoni che fossimo in grado di emettere con i migliori strumenti di amplificazione, raggiungerebbero distanze insignificanti. In realtà sia che ci si proietti nello Spazio esteriore che in quello interiore, un “Grande Silenzio” ci avvolge.

Contrariamente a quanto possiamo immaginare questo silenzio non è muto. In esso scorre la vita sotto forma di pura Energia. Il Grande Silenzio è la via attraverso la quale fluiscono tutte le vibrazioni, è l’immenso Universo che contiene tutti gli altri, è il TUTTO che si unisce nell’UNO.

Le vibrazioni che noi emettiamo sono la nostra vera voce. Esse non hanno limiti di spazio e di tempo e scorrono, come invisibili raggi di luce, attraverso le galassie, alla velocità del pensiero. Sono come codici individuali che contengono il nostro DNA, la nostra “essenza”. Ognuno di noi è unico. La nostra singola vibrazione è collegata all’Uno e, attraverso di essa, siamo in contatto con il Tutto che ci circonda. Se provate a pensare al vostro cuore che pulsa, potrete facilmente immaginare le vostre vibrazioni che si espandono.

A questo proposito vi è una significativa immagine creata dal regista del film “ET, l’extraterrestre“: il cuore rosso di ET! Il suo pulsare; il suo trasmettere vibrazioni. In effetti il regista ha avuto una giusta intuizione: dov’è il fulcro, il centro della vita? Non nel cervello, non nella mente, ma nel cuore! Il cuore trasmette energia e amore ai fiori ed essi rinascono. Quando ET sale sull’astronave per partire, ciò che maggiormente si vede e si sente è il pulsare rosso e luminoso del suo cuore.

Il cuore decide, il cervello agisce.

I messaggi del “mondo spirituale” possono arrivare in diversi modi, attraverso gli strumenti ed i linguaggi più disparati. Dobbiamo imparare a riconoscerli. Il maggiore ostacolo da superare è la paura, che crea distorsioni nella mente. Occorre lasciar fluire l’energia che esce dal nostro cuore accogliendo quella che ci arriva dal cuore degli altri.

Il Grande Silenzio è lo spazio luminoso nel quale risuona la Voce dell’Uno che attrae le vibrazioni di tutti gli esseri viventi. Più sale la nostra evoluzione spirituale, più alte sono le nostre vibrazioni, più intensa è la luce che emettiamo.

Se ci fate caso, quando vi incontrate con altre persone, ancor prima di avere uno scambio verbale, venite colpiti da un fascio di energia che ciascuno emette come un’aura. Queste sono le vibrazioni. Sono come onde invisibili che traspaiono dal loro essere, dai pori del loro corpo. Un gesto, un’espressione del viso, un sorriso, ma soprattutto ciò che lo sguardo comunica, arrivano prima di qualsiasi parola.

Ognuno di noi possiede un’aura che non è visibile ad occhio nudo, ma che si può cogliere con lo sguardo interiore. Gli occhi sono come la superficie trasparente degli Universi Paralleli. Attraverso di essi possiamo comunicare molto di più che con le parole.

Tutto questo vi sembrerà complesso e difficile da capire. Sì, lo è. Ne siamo consapevoli. Tuttavia è necessario fare “grandi passi” per superare enormi distanze. Non c’è fretta, ciò che conta è cominciare ad inoltrarsi in questo sentiero che conduce al “Risveglio”. È importante aprire il cuore e dilatare la propria consapevolezza. Quando le antiche ruggini si scioglieranno e le porte verranno spalancate, sentirete il vostro spirito “viaggiare” e potrete finalmente planare sulle possenti ali della vostra anima, fluttuando sopra splendidi spazi di luce.»

♥ ♥ ♥

Taken from “THE AWAKENING. Travel notes in the inner world “- Soul Edition Chapter 6: Spirit Guides

“Many poets, artists and philosophers have told the voice of silence. Even astronauts, after experiencing the journey into space, have expressed their surprise in looking closely at the enormity of the Universe and the silence that reigns among the stars. Nevertheless all of us will ever hear the voice, but also the cry that comes sometimes from the inner silence of the abyss as the echo of a roaring waterfall from a distant place.

The silence often frightens us. However, we are immersed. Our own voice belongs to it, its soft vibrations can only expand in a very small radius. Even the sounds that we were able to deliver the best means of amplification, would reach distances meaningless. In reality is that there is projected outward in space and in the interior, a “Great Silence” envelops us.

Contrary to what we can imagine that silence is not dumb. In life it flows in the form of pure energy. The Great Silence is the avenue through which flows all the vibrations, is the immense universe that contains all others, is joining the ALL into ONE.

The vibrations we emit are our true voice. They have no limits of space and time and run like invisible rays of light through the galaxies, the speed of thought. They are as individual codes that contain our DNA, our “essence”. Each of us is unique. Our single vibration is connected to the One and, through it, we are in touch with all that surrounds us. If you try to think of your heart beating, you can easily imagine that expand your vibrations.

In this regard there is a significant image created by the director of the movie “ET the Extraterrestrial”: the red heart of ET! The pulse, its transmitting vibrations. In fact the director had a correct intuition: where is the fulcrum, the center of life? Not in the brain, not in the mind, but in my heart! The heart transmits energy and love for flowers and they are reborn. When ET rooms on the ship to leave, what more you see and hear is the beating of his heart and bright red.

The heart decides, the brain acts.

The messages of the “spiritual world” can come in different ways, through many different tools and languages. We must learn to recognize them. The biggest obstacle to overcome is fear, which creates distortions in the mind. It should let the energy flow that comes from our heart that comes from accepting that the hearts of others.

The Great Silence is the bright space in which echoes the voice of One that attracts the vibration of all living beings. More rooms our spiritual evolution, the higher our vibrations, the more intense is the light we emit.

If you notice when you meet with other people, even before they have a verbal exchange, you get hit by a beam of energy that each emits like an aura. These are the vibrations. They are like invisible waves that shine by their being, from the pores of their body. A gesture, facial expression, a smile, but what also communicates the look, come before any word.

Each of us has an aura that is not visible to the naked eye, but may be felt with the inner eye. The eyes are like the transparent surface of Parallel Universes. Through them we can communicate much more than words.

All this will seem complex and difficult to understand. Yes it is. We are aware of. However, it is necessary to make “great strides” to overcome vast distances. No rush, what matters is to start venturing into this path which leads to the “Awakening”. It is important to open your heart and expand your awareness. When ancient grudges melt and the doors are wide open, you will hear your spirit “travel” and you can finally glide on mighty wings of your soul, floating above beautiful spaces of light. “

Annunci

Scegliere 


Scegliere
Attendere,rassegnati,
un male immaginato
o che ci fanno credere imminente,senza far nulla,
è come accettare ogni evento
senza scegliere una via diversa,
che davvero ci rappresenti, perché noi non abbiamo nulla
a che spartire con il male
e per coerenza possiamo
agire per diffondere
il seme del bene

08.07.2017 Poetyca

Choose

Wait, resigned,
an evil imagination
or that make us believe imminent, without doing anything,is how to accept
every event without choosing
a different route,
which really represents us because we have nothing
 what to shoot with evil
 and for consistency
 we can act to spread
the seed of good

08.07.2017 Poetyca

Sogno di carta


ak3_1024

Sogno di carta

Ripiegato e stretto
nel chiuso di un cassetto
senza colori da respirare
senza mare da attraversare
Foglio di carta bianco
in cerca di tinte pastello
sogni d’esser barchetta
in un dipinto mare
magico specchio
per un quarto di luna
Magiche mani d’artista
ti vestono di vita
sulla tela del suo quadro
e con altre compagne
diventi infanzia perduta
e ancora da accarezzare

29.08.2003 Poetyca

Dream paper

Folded and narrow
in a locked drawer
colorless to breathe
no sea to cross
Blank sheet of paper
looking for pastel
dreams of being boat
Painted in a sea
magic mirror
for a quarter of the moon
Artist’s magical hands
you dress in life
on the canvas of his painting
and with other companions
become lost childhood
and again to stroke

29.08.2003 Poetyca


Esperienza


DCF 1.0

 

“Tutte le cose sono belle, e lo diventano ancora di più quando non abbiamo paura di conoscerle e provarle. L’esperienza è la Vita con le ali”

                                            Kahil Gibran – scrittore

“All things are beautiful, and they become even more so when we are not afraid to know them and try them.’s Experience is life with wings”

                                             Kahil Gibran – writer

 

 

Gli incontri


Gli incontri più importanti sono già combinati dalle anime prim’ancora che i corpi si vedano. Generalmente, essi avvengono quando arriviamo ad un limite, quando abbiamo bisogno di morire e rinascere emotivamente. Gli incontri ci aspettano, ma la maggior parte delle volte evitiamo che si verifichino. Se siamo disperati, invece, se non abbiamo nulla da perdere, allora l’ignoto si manifesta ed il nostro universo cambia rotta.

Paulo Coelho – Undici Minuti

❤ ❤ ❤ ❤

The most important meetings have already combined the souls even before the bodies see. Generally, they occur when we reach a limit, when we need to die and be reborn emotionally. The meetings are waiting for us, but most of the time we avoid that from occurring. If we are desperate, though, if we have nothing to lose, then the unknown manifests and our universe changes course.

Paulo Coelho – Eleven Minutes

Senza voce mille parole


Senza voce mille parole

La fiamma arde sempre e lo sai
nel silenzio mille parole senza voce
ma capaci di non ingannare mai
Nella mutata atmosfera del tuo sentire
tutto è luce perchè non ci siano inciampi
tutto è vita senza frenare mai le corse
Sei tu moto del cuore e d’universo
il vero e più grande respiro
Sei tu gioia che s’estende
senza conoscere confini
…Ed allora lo sai
– tu sei luogo mai lontano –
Fratello del fuoco
che ti arde in petto
per la tua voglia di essere
Figlio d’Amore che vibra
oltre ogni sentire
Sposo di causa eletta
che per te è vita
in ogni respiro
Bene che ricolmi
con la tua presenza
nel sorriso che accendi
in chi in te cerca parola
Vivi ancora quel che sei
perchè l’Universo è forza
che in te confida

01.01.2004 Poetyca

Voiceless thousand words

The flame burns forever and you know
thousand words in silence without a voice
but not able to trick ever
In the changed atmosphere of your feelings
everything is light because there are no stumbling
everything is life without ever stop racing
You’re the movement of the heart and universe
the true and most far-reaching
You’re the joy that spreads
without knowing boundaries
And then you know …
– You are never far away place –
Brother Fire
you burning in my chest
to your desire to be
Son of Love that vibrates
beyond feeling
Husband because elected
that is life for you
in every breath
Well that filled
with your presence
the smile you light
in some in your search word
That you’re still alive
because the universe is under
who trusts in you

01.01.2004 Poetyca

In attesa della Luce


La luna

C’è tanta solitudine in quell’oro.


La luna delle notti non è la luna


che vide il primo Adamo. I lunghi secoli


della veglia umana l’hanno colmata


di antico pianto. Guardala. E’ il tuo specchio.

J.L.Borges

In attesa della Luce

Volete meditare. Ma come pensate di riuscirci se, a causa dei vostri pensieri e dei vostri sentimenti egoistici, malevoli e vendicativi, avete reso sia il vostro corpo astrale che quello mentale talmente opachi che non potete più comunicare con le realtà e le esistenze del mondo spirituale?

Cominciate a sbarazzarvi delle vostre preoccupazioni prosaiche, dei vostri crucci, dei vostri rancori, delle vostre irritazioni, dei vostri ricordi opprimenti. Altrimenti, avrete un bel restare là con gli occhi chiusi, in attesa che scatti quel movimento che permetterà alla vostra anima di fare un salto nella luce: non succederà niente. In quelle condizioni, è perfino inutile cercare di meditare: non otterrete nulla, perché i vostri apparecchi interiori sono incrostati e non funzioneranno. E sarà così per molto tempo ancora, fino a che non avrete compreso che la cosa essenziale nella vita è questo lavoro interiore di distacco, di spoliazione.

Omraam Mikhaël Aïvanhov

La paura

La nostra paura più profonda

non è di essere inadeguati,

la nostra paura più profonda

è di essere potenti oltre ogni limite.

E’ la nostra luce, non la nostra ombra,

a spaventarci di più.

Ci domandiamo: “Chi sono io

per essere brillante, pieno di talento, favoloso?”.

In realtà chi sei tu per non esserlo?

Siamo figli di Dio. Il nostro giocare in piccolo

non serve al mondo.

Non c’è nulla di illuminato nello sminuire

se stessi cosicché gli altri non si sentano

insicuri intorno a noi.

Siamo tutti nati per risplendere,

come fanno i bambini.

Siamo nati per rendere manifesta

la Gloria di Dio che è dentro di noi.

Non solo in alcuni di noi.

E quando permettiamo alla nostra luce

di risplendere, inconsapevolmente diamo

agli altri la possibilità di fare lo stesso.

E quando ci liberiamo dalle nostre paure,

la nostra presenza automaticamente

libera gli altri.

Nelson Mandela , 1984

L’ombra della Luce

Difendimi dalle forze contrarie,

La notte, nel sonno, quando non sono cosciente,

Quando il mio percorso, si fa incerto,

E non abbandonarmi mai…

Non mi abbandonare mai!

Riportami nelle zone più alte

In uno dei tuoi regni di quiete:

E’ tempo di lasciare questo ciclo di vite.

E non mi abbandonare mai..

Non mi abbandonare mai!

Perchè, le gioie del più profondo affetto

O dei più lievi anditi del cuore

Sono solo l’ombra della luce,

Ricordami, come sono infelice

Lontano dalle tue leggi;

Come non sprecare il tempo che mi rimane.

E non abbandonarmi mai…

Non mi abbandonare mai!

Perchè, la pace che ho sentito in certi monasteri,

O la vibrante intesa di tutti i sensi in festa,

Sono solo l’ombra della luce,

Franco Battiato

☆¨¯`♥´ ¸¸.☆¨¯`♥´ ¸.☆☆¨¯`♥´ ¸¸.☆¨¯`♥´ ¸.☆☆¨¯`♥´ ¸¸.☆¨¯`♥´ ¸.☆☆¨¯`♥´ ¸¸.☆¨¯`♥´ ¸.☆☆¨¯`♥´ ¸¸.☆¨¯`♥´ ¸.☆☆¨¯`♥´ ¸¸.☆¨

The moonThere is so much loneliness in that hour.

The moon nights of the moon is not

which saw the first Adam. The long centuries

have filled the wake of human

of old trees. Look at her. It ‘s your mirror.

J. L. BorgesWaiting for the Light

Would you like to meditate. But how do you do that if, because of your thoughts and your feelings of self-serving, malicious and vindictive, have made both your astral body and mental opaque so that you can not communicate with the realities and the lives of the spiritual world?

Begin to get rid of your mundane concerns, your worries, your hatreds, your irritation, your memories overwhelming. Otherwise, you’ll have a nice stay there with my eyes closed, waiting for shots that movement that allows your soul to make a leap into the light: nothing will happen. In those conditions, it is useless to even try to meditate you will gain nothing, because your internal devices are encrusted and will not work. It will be so for a long time, until you realize that the essential thing in life is this inner work of detachment, of dispossession.

Mikhael Omraam Aïvanhov

Fear

Our deepest fear

is not that we are inadequate,

our deepest fear

is that we are powerful beyond measure.

E ‘is our light, not our darkness,

to frighten us more.

We ask ourselves, Who am I

to be brilliant, gorgeous, talented, fabulous? “.

Actually, who are you not to be?

We are children of God Your playing small

not serve the world.

There is nothing enlightened about shrinking

themselves so that others do not feel

insecure around you.

We are all meant to shine,

as children do.

We were born to make manifest

the glory of God that is within us.

Not just in some of us.

And as we let our own light

shine, we unconsciously give

other people permission to do the same.

As we are liberated from our fears,

our presence automatically

liberates others.

Nelson Mandela, 1984

Shadow of Light

Rescue me from the opposing forces,

At night, asleep, when they are not conscious,

When my path, it is uncertain

And never leave …

I do not ever give up!

Take me back in the higher areas

In one of your reign of peace:

It ‘s time to leave this cycle of lives.

And I do not ever give up ..

I do not ever give up!

Why, the joys of the deepest affection

Or the lighter passages of the heart

I’m just a shadow of light,

Remember, as I am unhappy

Far from your laws;

How not to waste my time I have left.

And never leave …

I do not ever give up!

Why, the peace that I felt in some monasteries,

Or the vibrant understanding of all the senses in a feast

I’m just a shadow of light,

Franco Battiato