Archivio | 04/09/2019

Rosa del deserto


Rosa del deserto

Sono solo goccia d’acqua
o granello di sabbia
– null’altro –
e mi basta per donare vita
e farmi accarezzare dal vento

27.11.203 Poetyca

Desert rose

These are just a drop of water
or grain of sand
– Nothing –
and enough to give me life
me and the gentle breeze

27.11.203 Poetyca

Il proprio volto


Il proprio volto

Siamo tutti figli
d’ironia – categorica –
che inquadra in un recinto
– il dividere, piuttosto che l’unire –
il cercare diversità:
una, due, mille – anche troppe –
Senza infine decidere
e quello che negli altri
sappiamo vedere
con la differenzazione
da noi stessi
– nasce da accuse –
Questa è soltanto
la cecità di chi
allo specchio
non riconosce neppure
il proprio volto

12.12.2003 Poetyca

Your face

We are all children
of irony – Into a Category –
framing in a compound
– The divide rather than unite –
the search for diversity:
one, two, a thousand – too many –
Without finally deciding
and what other
we see
the differentiation
ourselves
– Stems from allegations –
This is only
blindness of those who
mirror
does not even recognize
own face

12.12.2003 Poetyca

Eyes of Soul

… And a thousand poems
not useful
if you can hear
in everything and beyond everything
dug in silence
then you wrap
in the world without forms
– Eye of the soul –
that stretch arms
closely surrounding
all colors of auras

12.12.2003 Poetyca

Il nostro viaggio


319526_235187123197375_183270601722361_633309_883130869_n

 

Il nostro viaggio

In noi il viaggio, la ricerca, la necessità di comprendere un barlume, il senso del nostro vagare. Tra nubi che pesano sul cuore e raggi di sole, tutto è un tentativo nel cercare di oltrepassare le nebbie dell’illusione che noi stessi creiamo. Tra paura e coraggio ogni passo che avanza è guidato della luce della nostra indelebile speranza.

15.05.2015 Poetyca
Our trip

In our journey, the research, the need to understand a glimmer, the meaning of our wandering. Among clouds weighing on the heart and rays of sun, everything is an attempt in trying to cross the mists of illusion that we create ourselves. Between fear and courage every step forward is guided light of our indelible hope.

15/05/2015 Poetyca

Nell’oceano d’Amore


Nell’oceano d’Amore

Consapevole il passo
di chi sa cercare
vede il colore delle cose
oltre tutte le forme
le accarezza e ne assapora il senso:
tutto è scoperta, come pezzi di un puzzle
che nell perfetto incastro
restituiscono voce
al tuo infinito viaggio.

Sono attimi infiniti
senza più tempo
dove ogni respiro è goccia
che al mare ritorna
” Tutto è in Uno ed Uno è in Tutto”
e non potresti mai naufragare
nell’oceano d’Amore
che da sempre ti sorregge.

25.03.2008 Poetyca

Ocean of Love

Conscious way
of who knows how to seek
see the color of things
over all forms
caresses and relished the way:
everything is uncovered, like pieces of a puzzle
that in the perfect joint
return item
your endless journey.

Moments are infinite
no longer
where every breath is drop
that returns to the sea
“All is One and One is All”
and you could never fail
Ocean of Love
that always supports you.

25.03.2008 Poetyca

Aquila sognante


Eh! but then what you love, extraordinary stranger?
I love the clouds … the clouds are … there … there … the wonderful clouds!

The stranger, by The Spleen of Paris, Charles Baudelaire

Aquila sognante

Non sono solitari
i voli di chi
il cielo conosce:
vento nelle piume
e liberi spazi
per essere voce
che all’anima conduce

15.12.2003 Poetyca

Dreamy eagle

It are not lonely
flights who
heaven knows:
wind in the feathers
and free space
for voice
that leads the soul

15.12.2003 Poetyca

Viaggi interminabili – Endless journeys


🌸Viaggi interminabili🌸

Sono viaggi
interminabili
avanscoperta
di un vero senso
a questo esistere:
Bagliori e lampi
poi profondo silenzio
per dare aliti
di vita vera
oltre ogni illusione

26.08.2019 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Endless journeys

They are journeys
endless
come along
of a real sense
to this exist:
Flashes and lights
then deep silence
to give breaths
of real life
beyond any illusion

26.08.2019 Poetyca

La tua natura – Your nature – Osho


La tua natura

La consapevolezza
è la tua stessa natura:
puoi dimenticarla,
ma non puoi perderla.
Non può essere rubata.
È il tuo stesso centro.

Osho

Your nature

Awareness
it’s your nature:
you can forget it,
but you can’t lose it.
It can’t be stolen.
It is your own center.

Osho

Eterno amore


301258_10150271533544646_742844645_7937186_4170798_n

Eterno amore

Eccole qui le parole
esse arrivano leggere
scorrevoli e luminose
per dare vita ad un sogno
per bisbigliare ora
l’essenza di un’anima
che conosce solo amore.
Esse sono la tua essenza
caduta e rotolante
nei colori e la cura
come una canzone interiore
che tutto abbraccia
nel suono di due anime
cadute in amore eterno

01.05.2015 Poetyca

Eternal love

Here where are words
they come with light
sliding and bright
to give life to a dream
to whisper now
the essence of a soul
who knows only love.
They are your essence
dropping and rolling
in colors and care
like a inner song
that all embrace
in the sound of two soul
fall in eternal love

05/01/2015 Poetyca

Mente spaziosa


Mente spaziosa

I rishi toccano l’essenza perchè sanno
oltrepassare le illusioni,
il velo di Maya che fa credere reale
l frutto della mente, delle paure.
Ma toccare quell’essenza, la descrizione
è dare forma e voce a quanto sia senza forma
e non facile da descrivere.
Ci voglio anni di pratica,
i percorso verso la consapevolezza,
solo per sfiorare un barlume
di quell’Essenza che è oltre le apparenze.

Noi camminiamo sul terreno delle nostre esperienze,
delle paure, della aspettative:
un modo per dare nomi alla realtà,
per cercare di ingabbiare in un concetto le cose,
gli avvenimenti, le persone.
Questo è un percorso duale, dove tutto è visto
come ” buono o cattivo” e la nostra mente
reagisce a quello che sente essere gioia o dolore.
Si deve imparare ad abbandonare concetti e forme
per trovare la realtà ed accoglierla come essa è.
Senza reagire, senza dare spazio alle delusioni,
all’attaccamento, alla paura.
Solo quando siamo liberi, quanto abbiamo fatto spazio in noi,
allora possiamo guardare l’essenza delle cose
ed accoglierle per come esse sono,enza nomi,
senza paradigmi della mente, senza paure.

La meditazione è il mezzo per lasciare andare tutto
e incontrare l’essenza,dove tutto è.

20.03.2011 Poetyca

Spacious Mind

The rishi touch the essence because they know
beyond the illusions,
the veil of Maya that makes you think real
the fruit of the mind, the fears.
But touching that essence, the description
is to give form and voice to what is formless
and not easy to describe.
It takes years of practice,
the path to awareness,
only to tap a glimmer
that essence which is beyond appearances.

We walk on the soil of our experiences,
fears, the expectations:
a way to give names to reality
to try to enclose things in a concept,
events, people.
This is a dual path, where everything is seen
as “good or bad” and our minds
reacts to what you feel is joy or pain.
You must learn to abandon concepts and forms
to find reality and accept it as it is.
Without reacting, without giving room for disappointment,
attachment, fear.
Only when we are free, as we made ​​room in us,
then we can look at the essence of things
and to welcome them as they are, enza names,
without paradigms of the mind, without fear.

Meditation is the means to let it all go
and encounter the essence, where everything is.

20.03.2011 Poetyca

Credere – To believe – Sigmund Freud


🌸Credere🌸

Dobbiamo credere
perché i nostri
antenati remoti
hanno creduto.
Ma questi nostri avi
erano di gran lunga
più ignoranti di noi,
hanno creduto cose
che oggi ci sarebbe
impossibile accettare.

Sigmund Freud
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸To believe

We must believe because our remote ancestors believed. But these ancestors of ours were far more ignorant than us, they believed things that today it would be impossible for us to accept.

Sigmund Freud

Voli d’anima- Soul flights


🌸Voli d’anima🌸

Ti cerco nel silenzio
dove l’incanto interiore
imprime orme indelebili
Voli d’anima toccano il cielo
in un tuffo nell’Essere
tu sei questo

27.08.2019 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Soul flights

I look for you in silence
where the inner enchantment
imprints indelible marks
Soul flights touch the sky
in a dive into the Being
you are this

27.08.2019 Poetyca

Lo Zen di Joshu


41. Lo Zen di Joshu

Joshu cominciò lo studio dello Zen quando aveva sessant’anni e continuò sino agli ottanta, allorché realizzò lo Zen.

Insegnò dall’età di ottant’anni sino a quando raggiunse i centovent’anni.

Una volta uno studente gli domandò: «Se nella mia mente non c’è nulla, che cosa devo fare?».

Joshu rispose: «Buttalo via».

«Ma se non c’è nulla, come faccio a buttarlo via?» insistette l’allievo.

«Bè,» disse Joshu «allora attualo».

101 Storie Zen

Joshu’s Zen

Joshu began the study of Zen when he was sixty years old and continued until he was eighty, when he realized Zen.

He taught from the age of eighty until he was one hundred and twenty.

A student once asked him: “If I haven’t anything in my mind, what shall I do?”

Joshu replied: “Throw it out.”

“But if I haven’t anything, how can I throw it out?” continued the questioner.

“Well,” said Joshu, “then carry it out.”

101 Zen stories