Archivio | 06/09/2019

★。¸-☆☆Buonanotte¸-☆☆


notte82

Annunci

Carpe diem


Carpe diem
Tutto scorre in fretta
non lo puoi fermare
Carpe diem
vivi questo attimo
Respira e dona
intensità nuova
Nuota nell’oceano
della vita vera

15.07.2017 Poetyca

Carpe Diem

Everything runs fast
you can not stop it
Carpe Diem
live this moment
Breathe and give
new intensity
Swim in the ocean
of real life

15.07.2017 Poetyca

Forse un giorno


Forse un giorno

Forse un giorno coloreremo la nostra memoria
d’istanti capaci di dirci che la vita,andava vissuta:
senza rimpianti,senza fretta e con l’umiltà di chi
sente di dover imparare lezioni…ogni giorno,
ogni impercettibile istante per essere capaci,
tra sabbia ed oro,di setacciare il vero valore.

Forse un giorno sarà la saggezza silente
di chi osserva,in silenzio,lo scorrere di un fiume,
visto già altre mille volte,ma con lo stesso stupore
di chi cerca sempre un nuovo riflesso del sole.

Forse un giorno avremo capito tutto,
ed era talmente semplice,talmente ovvio
da non esserci mai accorti prima
che la vita è quello che vuoi vedere che sia.

02.02.2004 Poetyca


Maybe one day

Maybe one day color our memory
capable of moments to tell us that life was lived;
without regrets, without haste and with the humility of those who
feels he must learn lessons … every day
each imperceptible moment to be able,
between sand and gold, to sift the true value.

Perhaps one day be silent wisdom
of the beholder, in silence, the flow of a river
already seen a thousand times, but with the same awe
who always looks for a new reflection of the sun.

Maybe one day we understood everything,
and it was so simple, so obvious
by’d never noticed before
that life is what you want to see it.

02.02.2004 Poetyca

Deserto


7
Deserto

Essere capaci di cambiamento,
di mettere in atto una rivoluzione interiore
significa attraversare prima di tutto
il deserto, metterci alla prova di fronte
ad ogni tentazione: se non si riconoscono le nostre debolezze e paure non possiamo essere capaci di
sfidare noi stessi e vincere tutte le prove.
La nostra vita è costellata da prove, da tentazioni ed illusioni che la nostra mente crea.
Che si chiami Maya, Mara o Demonio ( colui che separa),
è necessario riconoscere in noi la forza e la coerenza, la coesione tra i propositi e la forza interiore per superare ogni ostacolo, da vincitori.
Anche Gesù o il Buddha hanno avuto la certezza della loro forza interiore attraversando il ” deserto” della rinuncia, hanno visto la condizione di privazione per elevare lo spirito, per risorgere a loro stessi.
Quando un carovana di pellegrini o dei viaggiatori devono giungere alla meta, di fronte al deserto, privi dell’acqua, subiscono le illusioni dei miraggi, visioni deformanti della realtà, queste prove, prima dell’approdo sono necessarie alla mente per conquistare la certezza e la conferma della propria trascendenza e forza interiore.
Per tradizione, presso l’Islaam, è in uso fare un periodo di digiuno, il Ramadam, che confermi la purificazione da ogni tentazione. Simbolicamente tutto questo rappresenta il deserto, il ritirarsi dal mondo.
Ma potremmo mettere in atto il nostro deserto?
Si, ma non è necessario prendere le distanze dalla vita quotidiana, anzi essa rappresenta la continua sollecitazione a scegliere, a confermare quanto sia vero in noi, quella fonte di purezza che spesso è contaminata, confusa, intorbidita dalle continue tentazioni. Se non fossimo intrecciati con le immagini del mondo, per noi tutti, il deserto non assumerebbe il valore della possibile scelta rivoluzionaria nella nostra vita. Non dobbiamo temere di confermare la necessità del cambiamento.

14.12.2013 Poetyca

Desert

Being able to change,
to put in place an internal revolution
cross means first of all
the desert , put us to the test before
every temptation : if you do not recognize our weaknesses and fears we can not be able to
challenge ourselves and win all the evidence.
Our life is punctuated by tests , temptations and illusions that our mind creates .
What is called Maya, Mara or the Devil (who separates )
you need to recognize in ourselves the strength and coherence , cohesion between the intentions and the inner strength to overcome every obstacle, to the winners.
Even Jesus or the Buddha had the certainty of their inner strength through the “desert” of renunciation, have seen the condition of deprivation to elevate the spirit , to revive themselves.
When a caravan of pilgrims or travelers must reach the goal in front of the desert , without water , are subject to the illusions of illusions , visions of distorting reality , these tests are necessary before the arrival to the mind to conquer the certainty and confirmation of its transcendence and inner strength.
By tradition, at the Islaam , is being used to do a period of fasting , Ramadan , which confirms the purification from every temptation . Symbolically, this is the desert, the retreat from the world .
But we could implement our desert ?
Yes, but you do not need to distance themselves from everyday life, rather it represents the continued solicitation to choose, to confirm what is true in us, that source of purity that is often contaminated , confused, clouded by the constant temptations. If we were not intertwined with images of the world , for all of us , the desert can not assume the value of the revolutionary choice in our lives. We must not be afraid to confirm the need for change .

12/14/2013 Poetyca

Arcobaleni


Arcobaleni
Intuivo nettamente
il paradosso
tra mente e cuore
quei muri invisibili
da far crollare
ed ho allora
costruito ponti
con gli arcobaleni

16.07.2017 Poetyca

Rainbows

I intuitively understand
the paradox
between mind and heart
those invisible walls
to collapse
and then I do
built bridges
with rainbows

16.07.2017 Poetyca

Un sogno


Un sogno

Tra le piume di un cigno
s’è assopito
un sogno

La luna
accarezza le attese
tra varchi di cielo

Gocce di vita
scorrono
come linfa silente

Perlacei riflessi
sul lago della quiete
mentre tutto si colora

20.01.2004 Poetyca

A dream

Among the feathers of a swan
He’s asleep
a dream

The moon
Shakes expectations
between gates of heaven

Drops of life
flow
silent as lymph

Pearly reflections
Lake of the peace
while everything is colored

20.01.2004 Poetyca

Immota notte


Immota notte

Appare sempre senza ritorno
il viaggio autunnale
che ad Inverno conduce :
nella stretta di gelo
s’addormenta il cuore
– senza forze è l’abbandono –
Appare sempre ultimo
il treno della notte
nell’arreso sospiro
Sparse ormai le memorie
e nulla si proietta al futuro
in un irreale luogo
dove non poter fuggire
Distese le membra stanche
resta la ricerca del silenzio
tra immacolate pagine
– senza più luogo –
Passi nuovi giungeranno
tra macchie di sole
a scaldare il viso
a nuove Primavere
Dopo l’immota notte
è palpito nuovo
a sollevare in alto
in rimembrate danze
immortali speranze

– 03.01.2004 Poetyca

Motionless night

It is increasingly no return
The autumn trip
which leads to Winter:
in the grip of frost
The heart falls asleep
– No energy is leaving –
Always appears last
the night train
nell’arreso sigh
Now scattered memories
and nothing is projected to the future
in an unreal place
where they can not escape
Stretched his tired limbs
still searching for silence
over pristine pages
– No longer necessary –
New steps come
between patches of sun
Heat the face
new Springs
After the motionless night
is the pulse again
lift up
dances in remembrance
immortal hopes

– 03.01.2004 Poetyca