Essere assertivi


 

Essere assertivi

 

Una delle principali dimensioni dell’assertività è la capacità di entrare in contatto con gli altri riuscendo a stabilire relazioni interpersonali in grado di tutelare non solo i nostri diritti ma anche quelli degli altri.

Andare incontro all'”altro”, radicalmente diverso da me e altrettanto unico sarà sempre un mistero, un viaggio affascinante da fare in punta di piedi, la cui strada maestra è la comunicazione , che ci consente di avvicinarci alle persone a patto che ci sia un atteggiamento di com-prensione e di ascolto.

Se cambiamo sguardo possiamo cercare di andare oltre le apparenze e correre il rischio di incontrare l’altro nella sua profondità e nella sua complessità. Guardarlo negli occhi e fare in sé il silenzio per poterlo accogliere…..

Tornando all’Assertività essa fa parte di quelle competenze relazionali che ci consente di riconoscere le proprie emozioni e i propri bisogni e di comunicargli agli altri nel rispetto reciproco.

Ecco allora che l’acquisizione di uno stile assertivo ha a che fare con lo sviluppo di una serie di abilità comunicative che possono consentire di rapportarsi agli altri in modo spontaneo, naturale, autentico e soddisfacente.

La comunicazione è molto importante e bisogna usarla in modo assertivo affinchè sia realmente efficace. Essa spesso, invece, viene vissuta come un evento “che accade” e sul quale è possibile esercitare poco controllo.

Nonostante il linguaggio sia considerato il mezzo comunicativo per eccellenza, la comunicazione non è fatta solo di parole, numerosi sono gli elementi non verbali e para-verbali essenziali alla reciproca comprensione che molto spesso risultano più adeguati a trasmettere ciò che si vuole esprimere.

La comunicazione verbale implica l’uso della parola, attraverso la quale esprimiamo il contenuto delle nostre azioni, cioè cosa voglio fare e come voglio farlo.

La comunicazione non-verbale si attua attraverso le espressioni del corpo, cioè quell’insieme di tutti quei segnali che trasmettiamo attraverso i gesti, la mimica, le espressioni facciali e rappresenta il contenuto emotivo della comunicazione. Nel raccontare qualcosa le nostre mani si muovono, le nostre braccia possono incrociarsi, le nostre gambe possono accavallarsi o stare comodamente distese, i nostri occhi possono ricercare lo sguardo dell’altro oppure guardare altrove, il nostro volto può trasmettere l’emozione relativa al contenuto del discorso, come rabbia oppure gioia, felicità, stupore….

La comunicazione para-verbale è rappresentata dal modo di parlare, dal tono, dal ritmo, dalla velocità dell’eloquio. In linea generale una persona ansiosa tenderà a parlare più in fretta e con un tono più elevato, al contrario una persona depressa parlerà più lentamente e con un tono di voce più basso.

Occupiamoci ora della comunicazione verbale e di alcune strategie per favorire l’assunzione di un atteggiamento più assertivo:

  • Uso dei pronomi personali: è buona norma per incrementare la nostra assertività fare affermazioni che iniziano con “Io” in modo da assumerci la piena responsabilità delle nostre affermazioni e azioni.
  • Cambiare i verbi usando quelli più incisivi: prova a mettere al posto di “non posso” “non farò” in modo, anche in questo caso, di prenderti la piena responsabilità di ciò che in realtà puoi e/o non puoi fare. Sostituisci “ho bisogno” in “voglio” per differenziare il desiderio dalla necessità. Usa “scelgo di…” al posto di “devo” e “potrei” al posto di “dovrei” per sottolineare la piena consapevolezza e convinzione di quello che affermi.
  • Passare dall’atteggiamento passivo a quello attivo: una persona recita un ruolo passivo quando è convinta che le cose capitino proprio a lei, quasi fosse la vittima designata di un mondo crudele. Divenire più assertivi significa anche riconoscere che siamo responsabili di ciò che ci accade. Quindi è meglio dire:” Io permetto alle persone di approfittare di me e questo mi fa arrabbiare”, piuttosto che:2 ciò che mi accade, mi fa arrabbiare”.
  • Cambiare le domande in affermazioni: domande del tipo: “Non credi che? ..” sono spesso dei modi impliciti e a volte manipolatori per affermare: “ciò che penso é…”. Per essere assertivi con se stessi e quindi con gli altri, è bene fare affermazioni chiare e dirette.
Being assertive 

One of the principal dimensions of assertiveness is the ability to make contact with others succeeded in establishing personal relationships can protect not only our rights but also those of others. 

Reaching out to the ‘other’, radically different from me and equally unique will always be a mystery, a fascinating journey to go on tiptoe, whose road is communication, which allows us to get close to people as long as there is an attitude of understanding and listening. 

If we change we can try to look beyond appearances and run the risk of encountering the other in its depth and complexity. Look into his eyes and make him welcome him to the silence ….. 

Returning assertiveness it is one of those soft skills that allows us to recognize their emotions and needs and to communicate with others in mutual respect. 

Here then is that the acquisition of an assertive style has to do with the development of a range of communication skills that can help you relate to others in a spontaneous, natural, authentic and satisfying. 

Communication is very important and we must use in order for it to be really effective assertive. It often, however, is perceived as an event “happens” and on which you can exercise little control. 

Although the language is regarded as the ultimate means of communication, the communication is not just words, there are many non-verbal and para-verbal essential for mutual understanding which often are best suited to convey what you want to express. 

Verbal communication involves the use of the word, through which we express the content of our actions, that is what I do and how I want to do it. 

The non-verbal communication is conducted through the expressions of the body, the set of all those signals that pass through gestures, facial expression, facial expressions and is the emotional content of communication. In telling anything with our hands move, can cross our arms, our legs can overlap or be comfortably stretched out, our eyes can find the gaze or look elsewhere, our face can convey the excitement on the content of speech, such as anger or joy, happiness, surprise …. 

The para-verbal communication is represented by way of speaking, tone, rhythm, speed of speech. In general, an anxious person tends to speak more quickly and with a higher tone, unlike a depressed person will speak more slowly and with a tone lower. 

Let us now turn to some of the verbal communication and strategies to encourage the recruitment of a more assertive: 

Use of personal pronouns: it is a good idea to increase our assertiveness making statements that begin with “I” in order to take full responsibility for our statements and actions. 
Change the verbs using the more restrictive rules: try putting in place of “can not” “I will not do” so, again, to take full responsibility for what in reality you and / or can not do. Replace “I need” to “want” to distinguish desire from need. Use “I choose …” instead of “I” and “I” instead of “I” to emphasize the full awareness and conviction of what it says. 
Go to the active passive attitude: a person plays a passive role when it is convinced that the right things happen to her, as if he were the victim of a cruel world. Becoming more assertive also means recognizing that we are responsible for what happens to us. So it is better to say: “I beg people to take advantage of me and makes me angry,” rather than: 2 what happens to me, makes me angry. ” 
Change the statements in questions: questions like “Do not you think? ..” are often implicit and sometimes manipulative ways to say “what I think is …”. To be assertive with yourself and then with others, it is good to make statements clear and direct. 
http://ri-trovarsi.myblog.it/tag/assertivit% C3% A0

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.