Il segreto della felicità


Il segreto della Felicità

Un mercante, una volta, mandò il figlio ad apprendere il segreto della felicità dal più saggio di tutti gli uomini. Il ragazzo vagò per quaranta giorni nel deserto, finché giunse a un meraviglioso castello in cima a una montagna. Là viveva il Saggio che il ragazzo cercava.

Invece di trovare un sant’uomo, però, il nostro eroe entrò in una sala dove regnava un’attività frenetica: mercanti che entravano e uscivano, ovunque gruppetti che parlavano, una orchestrina che suonava dolci melodie. E c’era una tavola imbandita con i più deliziosi piatti di quella regione del mondo. Il Saggio parlava con tutti, e il ragazzo dovette attendere due ore prima che arrivasse il suo turno per essere ricevuto.

Il Saggio ascoltò attentamente il motivo della visita, ma disse al ragazzo che in quel momento non aveva tempo per spiegargli il segreto della felicità. Gli suggerì di fare un giro per il palazzo e di tornare dopo due ore.

Nel frattempo, voglio chiederti un favore, concluse il Saggio, consegnandogli un cucchiaino da tè su cui versò due gocce d’olio. Mentre cammini, porta questo cucchiaino senza versare l’olio.

Il ragazzo cominciò a salire e scendere le scalinate del palazzo, sempre tenendo gli occhi fissi sul cucchiaino. In capo a due ore, ritornò al cospetto del Saggio.

Allora, gli domandò questi, hai visto gli arazzi della Persia che si trovano nella mia sala da pranzo? Hai visto i giardini che il Maestro dei Giardinieri ha impiegato dieci anni a creare? Hai notato le belle pergamene della mia biblioteca?’

Il ragazzo, vergognandosi, confessò di non avere visto niente. La sua unica preoccupazione era stata quella di non versare le gocce d’olio che il Saggio gli aveva affidato.

Ebbene, allora torna indietro e guarda le meraviglie del mio mondo, disse il Saggio. Non puoi fidarti di un uomo se non conosci la sua casa.

Tranquillizzato, il ragazzo prese il cucchiaino e di nuovo si mise a passeggiare per il palazzo, questa volta osservando tutte le opere d’arte appese al soffitto e alle pareti. Notò i giardini, le montagne circostanti, la delicatezza dei fiori, la raffinatezza con cui ogni opera d’arte disposta al proprio posto. Di ritorno al cospetto del Saggio, riferì particolareggiatamente su tutto quello che aveva visto.

Ma dove sono le due gocce d’olio che ti ho affidato? domandò il Saggio.

Guardando il cucchiaino, il ragazzo si accorse di averle versate.

Ebbene, questo è l’unico consiglio che ho da darti, concluse il più Saggio dei saggi.

Il segreto della felicità consiste nel guardare tutte le meraviglie del mondo senza dimenticare le due gocce d’olio nel cucchiaino

di Paulo Coelho

tratto da: “L’Alchimista”

 

The Secret of Happiness

A merchant once sent his son to learn the secret of happiness from the wisest of all men. The boy wandered in the wilderness for forty days, until he reached a beautiful castle atop a mountain.There lived the sage that the young man was looking.

Instead of finding a saintly man, though, our hero entered a room where a flurry of activity reigned; merchants coming and going, wherever small groups talking, an orchestra playing sweet melodies. And there was a table laden with the most delectable dishes of that region of the world. The Sage spoke with everyone, and the boy had to wait two hours before he got his turn to be received.

He listened attentively to the reason for the visit, but said that at that moment the boy had no time to explain the secret of happiness. He suggested a ride to the palace and come back in two hours.

In the meantime, I ask you a favor, concluded the Wise, giving him a teaspoon of which he poured two drops of oil. While you walk, carry this spoon without spilling the oil.

The boy began to ascend and descend the stairs of the palace, keeping his eyes fixed on the spoon. After two hours, returned to the sage.

Then, they asked, did you see the Persian tapestries that are in my dining room? Have you seen the gardens that the Master Gardeners took ten years to create? Did you notice the beautiful parchments in my library? ‘

The boy, ashamed, confessed that he had seen anything. His only concern had been not to spill the drops of oil that the wise man had entrusted to him.

Well, then go back and look at the wonders of my world, said the wise man. You can not trust a man if you do not know his house.

Relieved, the boy took the spoon and strolled again through the palace, this time looking at all the works of art hanging from the ceiling and walls. He noted the gardens, the surrounding mountains, the delicacy of flowers, the taste with which each work of art placed in its proper place. Returning to the sage, he reported in detail about everything he saw.

But where are the two drops of oil I entrusted to you? asked the sage.

Looking at the spoon, the boy noticed them paid.

Well, this is the only advice I have to give, concluded the wisest of the wise.

The secret of happiness lies in looking at all the wonders of the world without forgetting the two drops of oil in the spoon

by Paulo Coelho

taken from: “The Alchemist”

2 thoughts on “Il segreto della felicità

    • Grazie a te Anima Libera, L’Alchimista è il primo libro che lessi di Coelho alcuni anni fa, mi coinvolte s trovati che tra le righe, anche se ” rinfresca” cose già conosciute sa regalare semi di riflessione.
      Un grande abbraccio a te!
      Daniela

      "Mi piace"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.