Archivio | 18/10/2019

Lila


zcamera-20161006_154518

Lila

Lila
gioco della vita
nascosto nei silenzi
Poesia vibrante
per esprimere
l’inesprimibile
Arpeggio sottile
come carezza
che tutto impregna
Soffio armonico
che volteggia al di sopra
di tutte le domande

06.10.2016 Poetyca

Lila

Lila
game of life
hidden in the silence
vibrant poetry
to express
the inexpressible
arpeggio thin
as caress
that all impregnates
breath harmonious
circling above
of all the questions

10/06/2016 Poetyca

Pace


Pace

Perché ci sia pace nel mondo, è necessario che le nazioni vivano in pace.
Perché ci sia pace fra le nazioni, le città non devono battersi le une con le altre.
Perché ci sia pace fra le città, i vicini devono andare d’accordo.
Perché ci sia pace fra i vicini, è indispensabile che nelle case regni l’armonia.
Perché nelle case ci sia pace, bisogna trovarla nel proprio cuore.

Lao-tze, VI secolo a.C

Peace

If there is to be peace in the world,
There must be peace in the nations.

If there is to be peace in the nations,
There must be peace in the cities.

If there is to be peace in the cities,
There must be peace between neighbors.

If there is to be peace between neighbors,
There must be peace in the home.

If there is to be peace in the home,
There must be peace in the heart.

chinese philospher – lao-tse – 6th century bce

Riflessi


🌸Riflessi🌸

La luce
gioca
nei riflessi
Disegna
colori
d’alba
Essa tace
nel silenzio
in attesa
Bussa
spezzando
paura ed oscurità

23.04.2018 Poetyca
🌸🍃🌸
🌸Reflexes

The light
plays
in reflexes
Draw
colors
dawn
He is silent
in the silence
waiting
knocks
slashing
fear and darkness

23.04.2018 Poetyca

Parole


image

Parole

Parole
soffio leggero
manifestazione
ad abbracciare
ogni giorno
silenzi
ricchi di presenza
Istanti
mutevoli nuvole
a solfeggiate
impalpabili
respiri di vita
nell’ascolto
di questo mistero
tra stelle nascoste
nei nostri pensieri

25.06.2016 Poetyca

Words

Words
light breath
demonstration
to embrace
everyday
silences
rich presence
moments
changing clouds
to solfeggiate
impalpable
breath of life
in listening
of this mystery
including hidden stars
in our thoughts

06/25/2016 Poetyca

Oniricamente offeso


Oniricamente offeso

Ogni notte o quasi, sono invaso da incubi spesso spaventosi. E scappo, scappo sempre. A volte sono tigri feroci. Altre serpenti velenosi. Quando non sto affogando in un mare in tempesta. Mi succedono da quando ero bambino. Penso che gran parte del mio patire sia presente proprio nei miei incubi. Dicono che avere incubi faccia bene… Ma, non saprei.

Giuseppe Bustone

Il silenzio


fede_1024

Il Silenzio

    Tutti hanno paura del silenzio.
    Tutti si sforzano di uccidere il silenzio.
    Anche nei monasteri
    Spesso c’è poco silenzio.
    Perché appena l’uomo fa silenzio
    Comincia a comunicare con se stesso.
    Appena l’uomo fa silenzio
    Comincia a vedere dentro di sé.
    E vedere dentro di sé fa paura.

    Bisogna creare isole di silenzio
    Intorno a noi e nelle nostre occupazioni:
    Sono isole di difesa, sono isole di ripresa.

    Occorre creare isole di silenzio
    per non essere soli.
    Occorre creare isole di silenzio
    Nelle occupazioni più assorbenti,
    Per non essere dei travolti,
    Per dominare le cose
    E non lasciare che le cose ci travolgano.
    Dio ci vuole dominatori delle cose,
    Non fuscelli travolti dalle acque.

Anonimo

The Silence

    Everyone is afraid of silence.
    All strive to kill the silence.
    Even in the monastery
    Often there is little silence.
    Because as soon as the man is silence
    Begins to communicate with itself.
    As soon as man does silence
    Begins to see inside.
    And see within himself is scary.

    You have to create islands of silence
    Around us and in our occupations:
    Are islands of defense, are islands of recovery.

    We need to create islands of silence
    not to be alone.
    We need to create islands of silence
    Occupations more absorbent,
    In order not to be overwhelmed of,
    To dominate things
    And do not let things overwhelm us.
    God wants us to rulers of things,
    Not twigs swept away by the waters.

Anonymous

La libertà di scegliere cosa è giusto e cosa è sbagliato


La libertà di scegliere cosa è giusto e cosa è sbagliato

Per liberare le nostre menti da pregiudizi, preconcetti, stereotipi e concetti datati di bene e male, giusto e sbagliato modo di vivere, occorre andare incontro a quella che è la nostra saggezza personale, dettata dall’esperienza ma soprattutto dall’intuito e da quelle note stonate che spesso risuonano nel silenzio della nostra anima quando sappiamo, istintivamente, che c’è qualcosa che non torna, in un sentimento, in una frase piuttosto che in un comportamento nostro o degli altri.
La saggezza, ad esempio, nella filosofia buddista, racchiude un alto potenziale di scelta e di affidamento su se stessi:

Non fatevi guidare dalla tradizione, dalla consuetudine o dal sentito dire; dai testi sacri, dalla logica o dalla verosimiglianza, né dalla dialettica o dall’inclinazione per una teoria. Non fatevi convincere dall’apparente intelligenza di qualcuno o dal rispetto per un maestro… Quando capite da voi stessi che cosa è falso, stolto e cattivo, vedendo che porta danno e sofferenza, abbandonatelo … E quando capite da voi stessi che cosa è giusto … coltivatelo”.

Gotama Buddha

Ci sono ovviamente comportamenti o peggio reati che ledono la libertà altrui e che sono universalmente inaccettabili. Ma ci sono altre scelte, modi di vivere, di amare, pensieri, idee anche profonde, valori che spesso vengono etichettati come sbagliati dalla società in cui viviamo o almeno da quell’opinione collettiva che soffoca la libertà dei singoli di non rientrare negli schemi, quell’opinione, né bianca né nera, che nei sondaggi non è mai compresa.
La nostra forza, quando abbiamo capito che il nostro modo di agire e di pensare non è lesivo della libertà e dello spazio altrui anche se viene osteggiato, è quella di andare avanti con le nostre idee ben salde, soprattutto se appena tentiamo uno scarto e cerchiamo di avvicinarci a quello che viene considerato la norma, avvertiamo quella vocina dentro, quella nota stonata che ci avvisa che è sbagliato, per farsi accettare, rinunciare a quello in cui si crede e che ci rende felici.

http://www.iovalgo.com/liberta-scegliere-giusto-sbagliato-9971.html

The freedom to choose what is right and what is wrong

To free our minds of prejudices, preconceptions, stereotypes and outdated concepts of good and evil, right and wrong way of life, we need to go to that meeting which is our personal wisdom, based on experience and intuition but especially those wrong notes that often resonate in the silence of our soul when we know, instinctively, that something does not add up, in a sense, in a sentence rather than in our behavior or the other.
Wisdom, for example, in Buddhist philosophy, contains a high potential for choice and rely on themselves:

Do not be guided by tradition, by custom or by hearsay, from the sacred texts, logic or probability, or the dialectic or inclination for a theory. Do not be persuaded by the apparent intelligence of someone or respect for a teacher … When you understand yourself what is false, stupid and evil, seeing that brings harm and suffering, cast him … And when you understand yourself what is right … Cultivate “.

Gautama Buddha

There are obviously worse behaviors or offenses against the freedom of others and that are universally acceptable. But there are other choices, lifestyles, love, thoughts, ideas, even radical, values ​​that are often labeled as wrong by the society in which we live, or at least from that view collective stifle freedom of the individual that he is not in the schemes, that opinion, neither white nor black, which is never included in the polls.
Our strength, when we realized that our way of acting and thinking is not detrimental to the freedom and space of others even if it is opposed, is to go forward with our ideas firmly, especially if we try just a waste and we to approach what is considered the norm, we feel that little voice inside, that discordant note that warns us that it is wrong, to be accepted, giving up what you believe and that makes us happy.

http://www.iovalgo.com/liberta-scegliere-giusto-sbagliato-9971.html

Ashanti


Ashanti

( Rosa del deserto)

 

Nel silenzio

di un millennio

non ti ha cotto

il sole.

 

Nel vento il soffio

tra la sabbia

fine.

 

…carezze fuggevoli

 

–         Nella chiave

la risposta

nella risposta

la chiave –

 

Ashanti

piccola rosa

che del nulla

sei fiore

 

…e del nulla

sei risposta.

 

Nei ricordi incisi

Il risvegliato senso:

Onde e petali

 

12.06.2002 Poetyca

 

Ashanti
(Desert Rose) 

In the silence

a millennium

I have not cooked

the sun.

In the blowing wind

between the sand

end.

Fleeting caresses …

– In the key

response

in response

key –

Ashanti

small rose

that’s nothing

six flower

… and nothing

six response.

Engraved in the memories

The awakened sense:

Waves and petals

12.06.2002 Poetyca

 

Alla porta – At the door


🌸Alla porta🌸

Ineluttabile
arriva
inattesa
non bussa
neppure
alla porta
A volte
spezza catene
e rende leggeri
scompigliando
in un lampo
tutti i progetti
Nulla ti turbi
di questa sorella
venuta in silenzio
a spezzare il fiato
pareggio di conti
senza barare

11.08.2018 Poetyca
🌸🍃🌸
🌸At the door

ineluctable
arrives
on hold
it does not knock
neither
at the door
Sometimes
break up chains
and makes it light
messing
in a flash
all the projects
Nothing disturbs you
of this sister
come in silence
to break your breath
balance of accounts
without cheating

11.08.2018 Poetyca

Pietre preziose nel deserto – Precious stones in the desert


🌸Pietre preziose nel deserto🌸

Essere mescolati,con diverse sensibilità,
qui sulla terra è una scuola di vita
e una sorta di necessità per purificarsi
e mettere in pratica quanto si apprende
circa sofferenza,amore e compassione. Spesso si alimenta attaccamento
per tutto quanto sia superfluo.
È come la ricerca
di pietre preziose nel deserto.
In realtà esse vanno cercate
in noi stessi,nel nostro potenziale
e nelle esperienze maturate.

06.10.2019 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Precious stones in the desert

Being mixed, with different sensibilities,
here on earth is a school of life
and a kind of necessity to purify oneself
and put into practice what is learned
about suffering, love and compassion. It often feeds on attachment
for everything that is superfluous.
It’s like research
of precious stones in the desert.
In reality they must be sought
in ourselves, in our potential
and in the experiences gained.

06.10.2019 Poetyca

Meglio non toccare l’argomento


Meglio non toccare l’argomento

Inespressivi riflessi
sopra quei volti rigati
con permanenti sorrisi
Dalla vecchiaia segnati
ora non più parleranno
non pure si sposteranno
La dipartita è per tutti
e non soltanto pei brutti
Belle che foste quel tempo
quando per voi si bramava
una carezza ad un bimbo
che non sapevi qual padre
Tornavo a chiedermi serio
se sia più giusto fra i due
morire e basta per sempre
o mille volte daccapo?
Comunque sia ringrazio
e vado sino alla fine
pagando anche il mio dazio:
l’inevitabil morire

Giuseppe Bustone

Attesa – Waiting


🌸Attesa🌸

Attesa silente
nel tremore
d’incanto
nascosto
tra le pieghe
di un sogno
fuggito
Tutto muta
e s’infrange
come onda
notturna
al bordo
di nuove
speranze

06.10.2019 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Waiting

Silent wait
in the tremor
enchanted
hidden away
between the folds
of a dream
fled
Everything changes
and shatters
as a wave
night
on the edge
of new
hopes

06.10.2019 Poetyca

Cielo e terra – Sky and earth – Laozi


🌸Cielo e terra🌸

Il cielo e la terra
perdurano nel tempo.
Essi durano perché
non vivono per se stessi:
perciò sono eterni.

Laozi
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Sky and earth

Heaven and earth
persist over time.
They last because
they don’t live for themselves:
therefore they are eternal.

Laozi

Vorrei sognare Dio


Vorrei sognare Dio

D’ora in poi, prima di addormentarmi,
chiederò di poter sognare
il mio Signore.
Non vorrò più sogni stupidi
né confusi o degli incubi.
Ma vorrei avere un assaggio
del Mondo Spirituale,del Paradiso.
Vorrei fare anche un sogno
che mi spieghi perché l’uomo
sia spesso così malvagio,
e faccia del male
solo per ottenere
cose che sarebbero
comunque temporanee.
Mi piacerebbe che tutti volessero
e riuscissero a sognare Dio!
ChiediamoGli di sognarLo:
magari ci riusciremmo,
chissà?

Giuseppe Bustone