Archivio | 19/10/2019

Ovunque io sia


Ovunque io sia

Ovunque io sia
tu mi raggiungi
e solleciti i mie voli
istanti preziosi
che come diamanti
impreziosiscono l’anima
Ovunque io respiri
sei nei miei aliti
e sovrasti il mio essere
per restare aggrappato
in un silenzio
che diviene suono
Ovunque io sogni
mi pennelli come tela
donandomi i tuoi colori
e la vita continua
sempre…
ovunque e senza abbandono

14.09.2003 Poetyca

Anywhere I am

Anywhere I am
you join me
and reminders to my flight
precious moments
that like diamonds
enhance the soul
Anywhere I breathe
you’re in my breaths
and dominates my being
to have stayed tied 
in a silence
sound that becomes
Anywhere I dream
you l painting me like canvas
giving me your colors
and life goes on
always …
anywhere and without neglect

14.09.2003 Poetyca

Verde e Viola


Verde e Viola

Non posso mettere le mani
nei tuoi grovigli,
sciogliere i nodi
di una trama
non da me tessuta.
Non posso spiegare
le tue vele
come vento
se resti nel silenzio.

Non posso attendere ancora.
La tua notte è lunga
mentre io
ho superato l’aurora.
Se ricordo
nel silenzio tremo.
Tuo il buio dove non vedi
non ascolti voce
e tieni affanno.

Puoi scegliere se restare
a pugnalarti il cuore
o prendere il volo
tra respiri limpidi
e colori accesi.

La mia porta non era chiusa
mai lo è stata
illusione ti cattura.
Non comprendo più i tuoi colori
i miei sono il verde e il viola.
Se sei nell’inganno
apri gli occhi e guardali i miei colori.

13.03.2002 Poetyca

Green and Purple

I can not get their hands
in your tangles,
loosen the knots
a plot
I have not woven.
I can not explain
your sails
like wind
if you remain silent.

I can not wait.
Your night is long
while I
I passed the aurora.
If I remember
I tremble in silence.
You do not see where the dark
not hear voice
and hold breath.

You can choose whether to stay
stab in the heart
or take flight
between breaths clear
and bright colors.

My door was not closed
it ever was
illusion catch you.
I do not understand most of your color
mine are green and purple.
If you are in deception
open your eyes and watch my favorite colors.

13.03.2002 Poetyca

Voli d’anima


Voli d’anima

Sono le ingiustizie degli uomini
che non guardano
non nutrono il cuore
e nel cammino arido
dimenticano d’amare

Sono i visi voltati nei troppi silenzi
che dimenticano
le voci che gemono
nel freddo di notti
in strade buie

Sono le tasche piene
nelle corse affannate
per il possesso
di vile denaro
a cancellare i voli d’anima

23.01.2003 Poetyca

Flights soul

These are the injustices of men
who do not look
do not feed the heart
and the road dry
forget to love

The faces are turned in too many silences
oblivious
voices moan
in cold nights
in dark streets

These are the deep pockets
racing anxious
for possession
of base money
to cancel the flights of the soul

23.01.2003 Poetyca

Meritare di essere soddisfatti


Meritare di essere soddisfatti

Se fossimo tutti uguali di carattere
e andassimo tutti sempre d’accordo,
non sarebbe forse tutto un pó noioso?
E magari scontato? Se per avere qualunque cosa,bastasse desiderarla
e oplà,come per incanto la otterremmo immediatamente…Potrebbe essere bello per un pó,ma poi? Sì,se si penasse meno sarebbe meglio. Ma le cose è meglio guadagnarsele.Siete d’accordo? Propongo una cosa: ringraziare sempre per quello che si possiede già, e darsi da fare per il resto, chiedendo di avere
l’energia per poterlo fare.

Giuseppe Bustone

Colorando il futuro


Colorando il futuro

Non hai letto mai
il coraggio
nei miei occhi
ed hai cercato
solo le paure

Non hai udito mai
i silenzi
ed hai voluto
le mie parole

Non hai cercato
il mio volto
e non ne conosco
la ragione

Le mie mani aperte
si stringono ora
in un pugno
pieno di amarezze

Non potrei mai
lasciarmi ferire
come solo tu
sai fare

Guardo il cielo
e spazzo via
le sue nubi

Soffio su
ogni domanda
che non avrà
mai risposta

Proseguo
su questo
aspro sentiero
con le mani in tasca
e libero il sole
per riscaldare ancora
tutti i miei passi

04.04.2003 Poetyca

 

Painting the future

Do not you ever read
courage
in my eyes
and you tried
only fears

Do not you ever heard
the silence
and you wanted to
my words

You have not tried
my face
and I do not know
reason

My hands open
shake hours
in a handful
full of bitterness

I could never
to be wounded
as only you
you can do

I look at the sky
and sweep away
its clouds

Blow up
each question
will not
never answer

Continuation
on this
sour path
with hands in pocket
and free sun
to heat up again
all my steps

04.04.2003 Poetyca

 

La vita


La vita

” La civiltà dell’atomo” che scientista
cerca verità dentro vetrine e provette
poi soffoca e calpesta quel vivere
che negli occhi accarezza l’attimo:
colorato, improvvisato senza pensiero

La civiltà del progresso che scalfisce
tutte le furenti ore di chi – mano tra i capelli –
non ha ancora trovato due monete
per una giornata che avesse un tozzo di pane

Corse cieche nei cunicoli di periferia
per raccogliere solo la ragione
e piedi scalzi nelle pozze – giacche troppo leggere –
di un errare senza meta inventandosi ogni giorno
il modo di condurre la vita – tra siepi o palazzi –
tra senso di ore per strada senza nulla da mangiare

Paracadutati istanti tra chi – microscopio sotto gli occhi –
cerca piccoli segni e chi per la vita ha sempre le sue lotte
sconforto e malattia latente in silenzi troppo pesanti
La vita…la vita…ma andiamola a cercare tutti quanti!

16.01.2004 Poetyca

Life

“The civilization of the atom” that scientistic
search for truth in shop windows and tubes
then smothers and tramples that live
eyes that Shakes the moment:
colorful, improvised without thought

The progress of civilization that detract
all hours of angry people – hand through his hair –
has yet to find two coins
for a day that had a crust of bread

Racing blind passages in the suburbs
to collect only reason
and barefoot in the puddles – jackets too light –
a wandering aimlessly inventing every day
how to conduct their lives – between hedges or buildings –
between sense of hours on the street with nothing to eat

Dropped between those moments – microscope under the eyes –
looking for small signs of life and who always has his struggles
latent disease and despair in silence too heavy
Life … life … but Let’s go look at all!

16.01.2004 Poetyca

Non fare nulla – Doing nothing


🌸Non fare nulla🌸

Il non fare nulla diventa
una sorta di consenso assenso,
una pigrizia che delega ad altri,
permette di fare sottrarre
quelle capacità latenti mai stimolate.
Le esperienze sono il frutto
del mettersi in gioco,la passività
è farsi manipolare senza
opporre alcuna resistenza.

06.10.2019 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Doing nothing

Doing nothing becomes
a kind of consent consent,
a laziness that delegates to others,
lets you subtract
those latent capacities never stimulated.
Experiences are the fruit
of getting involved, passivity
it’s getting manipulated without it
oppose any resistance.

06.10.2019 Poetyca

Silenzioso canto


Silenzioso canto

In un battito di ciglia
ho visto scorrermi
la vita accanto
Dove i ricordi perduti?
Svaniti
come carta stropicciata
volati al gelo
come foglia
dal vento strappata
Tutto è accaduto
nel silenzio di queste mura
con passi in sordina
nei gesti di mani gentili
Eppure anche gli angeli
camminano in punta di piedi
per non fare rumore
mentre i pensieri
chiassosi hanno coraggio:
affolano lo spazio
mormorando alla vita
un silenzioso canto

08.10.2012 Poetyca

❤ ❤ ❤
Silent song

In the blink of an eye
I’ve seen slide
life next to me
Where the lost memories?
Vanished
like crumpled paper
flown to frost
as leaf
torn by the wind
Everything happened
in the silence of these walls
with steps quietly
gestures of gentle hands
Yet even the angels
walk on tiptoe
not to make noise
while thoughts
noisy have the courage:
crowd the space
muttering to life
a silent song

08.10.2012 Poetyca

In fondo al tunnel


In fondo al tunnel
Ricerco nei silenzi
muti colori
vivi e capaci
di dipingere l’aurora
là dove la notte s’è fermata
nascondendo la vita
Ascolto all’infinito
il balbettio sommesso
di girandole di pensieri
incapaci di fermarsi
anche se volessi
di rendere pigro il vento
Sono mura
trasparenti e spesse
ad impedire un altro passo
forse paure
perchè tutti mi raccontano
di pericoli immaginari
Poi una voce
dolce come cantilena
che buca la notte
fende la nebbia
oltre il tunnel:
L’anima mi chiama per nome
09.06.2012 Poetyca
At the end of the tunnel
I seek the silence
mute colors
alive and able
to paint the dawn
where the night has stopped
hiding the life
listening to infinity
the babble hushed
turning to thoughts of
unable to stop
even if I wanted
lazy to make the wind
walls are
transparent and thick
to prevent another step
perhaps fears
tell me why all
of imaginary dangers
Then a voice
sweet as a lullaby
that pierces the night
cuts through the fog
over the tunnel:
The soul calls me by name
09.06.2012 Poetyca

Conosco


Conosco

Conosco lacrime
e pugni stretti nella notte
– ferite che solcano –
il muro del pianto

Conosco oceani di parole
troppo dure da sopportare

Mentre avrei voluto
accarezzare sogni
– stelle lucenti –
per ogni temuto momento
di buio tormento

Conosco bocche chuse
anche se tutto sapevano

Conosco l’amara solitudine
di chi gonfia il petto
con orgoglio e conficca
le unghie nel palmo

Conosco urla
tacite urla
tra sperdute prigioni
– nel confine del silenzio –

Conosco la lotta
che fa reagire ed alzare
per una volta ancora il capo
a chiedere alle stelle
di brillare adesso
per preparare la fuga
da tormento e occhi di paura

Conosco la donna che sono
e che mai ha piegato il ginocchio
alla triste resa di chi
non sa sciogliere i lacci
di putride prigioni

Conosco corse
come un cavallo pazzo
in spazi aperti
a scuotere capelli al vento

Conosco pianure e vette
nei voli tra rarefatte atmosfere
perchè è il coraggio
che scorre tra soffi di vita
e sconfinati misteri

Conosco la donna che sono
con la voglia di raccogliere
in occhi allagati di pianto
le tracce di luce
e il suo unico senso
nell’infinito amore

06.12.2003 Poetyca

I know

I know tears
and fists clenched in the night
– Wounds that cross –
The Wailing Wall

Know oceans of words
too hard to bear

While I would have liked
cherish dreams
– Shining stars –
for every moment feared
dark torment

Know mouths Sledges
even though everyone knew

I know the bitter loneliness
who inflates his chest
with pride and sticking
nails in the palm

I know screams
silent screams
between remote prisons
– The edge of silence –

I know the fight
that does react and raise
to once again head
to ask the stars
to shine Now
prepare for the flight
from the eyes of torment and fear

I know women who are
and never bent the knee
the sad yield of about
untie the laces do not know
of putrid prisons

I know racing
like a crazy horse
open spaces
shaking her hair to the wind

I know the plains and peaks
flights between the rarefied atmosphere
Why is courage
flowing between breaths of life
and boundless mysteries

I know women who are
with the desire to gather
in eyes flooded with tears
traces of light
and his unique sense
infinite love

06.12.2003 Poetyca

Leggero


Leggero

Leggero è colui che si libera da ogni costrizione,
lo schiavo che toglie il giogo dalla mente, dalle aspettative deluse,
da quella sequenza di atti che sono solo consuetudine.

Dove la vera essenza?
La ricerca ed il senso nella cose?

Nel silenzio che ci regala emozione.
Nell’accoglienza delle cose esattamente come sono,
senza brama e desiderio di mutare nulla – quanto sai che nulla dura.

La vera ricerca non è nel potere sugli altri, sul tempo, nella produzione
effimera di beni ( certamente necessari) o nel loro accumulo,
il vero potere è nel saper osservare quello che è in noi e far fiorire amorevolezza e compassione lasciando andare rabbia e timore.

La vera ricerca è nei passi per trovare consapevolezza e risvegliarci dal lungo sonno per iniziare a vivere!

28.07.2007 Poetyca

Light

Light is the one who is freed from all constraint,
the slave who takes away the yoke from the mind, disappointed expectations,
from the sequence of acts that are just routine.

Where the true essence?
Research and meaning in things?

In the silence that gives you emotion.
The acceptance of things exactly as they are,
without passion and desire to change anything – because you know nothing lasts.

The real search is not in power over others, time, production
ephemeral goods (certainly needed) or in storage,
the real power is in being able to observe what is within us to flourish and loving compassion and letting go anger and fear.

The real research is to find steps in consciousness and awaken from long slumber to start living!

28.07.2007 Poetyca

Retta intenzione e compassione – Right intention and conpassion – Dalai Lama


🌸Retta intenzione e compassione🌸

Senza retta intenzione,
scienza e tecnologia,
invece di aiuto,
portano al mondo più paura
e minacciano la distruzione globale.
Il pensiero compassionevole
è molto importante
per il genere umano.

Tenzin Gyatso, XIV Dalai Lama
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Right intention and compassion

Without right intention,
science and technology,
instead of help,
bring to the world more fear
and threaten global destruction.
Compassionate thinking
is very important
for the human race.

Tenzin Gyatso, XIV Dalai Lama

Respiro e battito – Breath and beat


🌸Respiro e battito🌸

Tutto è
respiro
e battito
la vita
è un attimo
Tu
non temere
sorridi
e riempila
d’amore

09.10.2019 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Breath and beat

All is
breath
and beat
the life
it’s a moment
You
do not fear
you smile
and fill it
love

09.10.2019 Poetyca

Vero amore


Vero amore

Amare, l’amore è l’impegno
più importante da mantenere.
Non basta amare in cambio
o con passione.
Dev’essere amore incondizionato.
Ed è difficilissimo…
Riusciresti ad amare una persona, nonostante i difetti,la noia,
i tradimenti,la voglia di essere liberi da tutto? Ecco: questo sarebbe amore incondizionato e pochi vi riescono…
Ma noi,possiamo dare un grande amore
a Chi ci ama più di tutto,e riserva
un amore speciale per ognuno di noi! Lui possiamo amare incondizionatamente.

Giuseppe Bustone