L’ oscurità in pieno giorno


L’oscurità in pieno giorno

Rammento che ero bambino.
Un bambino che giocava,
ma non ero un bambino felice,
e lo sapevo.
Poi crescendo
crebbero con me la paura,
l’angoscia,l’ansia e la timidezza,
a… dimenticavo l’emotività.
In casa non potevo parlarne
perché non sapevo
in che modo si chiamassero
questi disagi e come avrei potuto spiegarlo; in casa comunque,
non avrebbero capito.
Quindi, adolescente,
alcool,canne e soffocavo in quel modo, il peggiore dei modi!
Non trascorse troppo tempo
che finii in ospedale.
Entravo e uscivo dall’ospedale
come alcuni delinquenti
entrano ed escono di prigione.
Ad un certo punto:il buio.
Buio totale che durò due o più anni. Male oscuro o depressione
se preferite… E nessun cazzo
di nessuno potè aiutarmi.
Nessuno.
Nessuno poteva capire
e capirmi…

Giuseppe Bustone

One thought on “L’ oscurità in pieno giorno

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.