Archivio | 05/05/2020

La cornacchia e la brocca – The crow and the pitcher – Esopo


favolediesopo

La cornacchia e la brocca 

Una cornacchia mezza morta di sete trovò una brocca che una volta era stata piena d’acqua. Quando

infilò il becco nella brocca per abbeverarsi, si rese conto che vi era rimasto soltanto un goccio

d’acqua sul fondo. Provò e riprovò inutilmente.
D’un tratto le venne un’idea e, preso un sasso, lo gettò nella brocca.
Poi prese un altro sasso e lo gettò nella brocca.
Ne prese un altro e gettò anche questo nella brocca.
Ne prese un altro e gettò anche questo nella brocca.
Ne prese un altro e gettò anche questo nella brocca.
Ne prese un altro e gettò anche questo nella brocca.
Ne prese un altro e gettò anche questo nella brocca.
Pian piano vide l’acqua salire verso di sé e, dopo aver gettato ancora altri sassi riuscì a bere

salvandosi la vita.

A poco a poco si arriva a tutto.

Esopo

The crow and the pitcher 

A crow half dead of thirst found a jug that had once been filled with water. when

poked their beaks into the pitcher to drink, he realized that there was still only a drop

of water on the bottom. He tried and tried again to no avail.
Suddenly she had an idea, and took a stone, threw it into the pitcher.
Then he took another pebble and threw it into the pitcher.
He took another and also threw this into the pitcher.
He took another and also threw this into the pitcher.
He took another and also threw this into the pitcher.
He took another and also threw this into the pitcher.
He took another and also threw this into the pitcher.
Gradually he saw the water rise up to him and, after throwing stones others still managed to drink

life saving themselves.

Gradually you get to everything.

Aesop

Il Purusha – Chandogya Upanishad


wpid-wp-1422916548687.jpeg

Purusha
Disse il grande maestro Prajapati:
“Il Purusha è puro, libero da decadenza e morte,
libero da fame e sete, libero dai dispiaceri.
Il Purusha non desidera nulla che non sia buono,
non vuole nulla che non sia buono.
Cerca il Purusha e realizzalo!
Coloro che cercano il Purusha e lo realizzano,
soddisfano tutti i loro desideri
e conseguono la meta suprema”.
Chandogya Upanishad

Purusha
Prajapati said the great master:
“The Purusha is pure, free from decay and death,
free from hunger and thirst, free from sorrows.
The Purusha not want anything that is not good,
He does not want anything that is not good.
Search the Purusha and realize it!
Those seeking the Purusha and implementing it,
fulfill all their wishes
and attain the supreme goal. “
Chandogya Upanishad

Il sogno di ieri – Yesterday’s dream


🌸Il sogno di ieri🌸

Tengo il sogno di ieri
nel mio pugno
Non voglio
aprire gli occhi
ma poi
mi rendo conto
che tutto accade
se vivo
con consapevolezza
e azione

24.04.2020 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Yesterday’s dream

I hold yesterday’s dream in my fist
I don’t want to open my eyes
but then I realize that everything happens perfectly
When I live with awareness in action

24.04.2020 Poetyca

Un ringraziamento
per la collaborazione
nella traduzione
a Ana Daksina di https://timelessclassics.wordpress.com

Io busso alla tua porta


Io busso alla tua porta

Apri la tua porta,
io busso e non mi lasciare fuori.
La notte è buia e ti voglio riscaldare.

Non ho mai detto che sarebbe stato facile,
ho solo detto che con il Cuore
ci sareste arrivati.

Illumina la tua stanza
e interrompi questa danza di ombre,
apri le braccia al povero,
a chi soffre per mancanza d’amore
nessuno è incapace di offrire presenza.

Io sono La Via, la Verità e la Vita,
lascia tutto e seguimi,
bevi quest’acqua che ti offro
e la tua sete sarà per sempre saziata.

02.04.2010 Poetyca

I knock your door

Open your door,
I knock and do not leave me out.
The night is dark and you want heat.

I never said it would be easy,
I only said that with the Heart
we’d be there.

Brighten your room
And Stop this dance of shadows,
Open your arms to the poor,
to those who suffer for lack of love
no one is unable to provide presence.

I am the Way, the Truth and the Life,
leave everything and follow me,
drink this water that I offer
and your thirst will be satisfied forever

02.04.2010 Poetyca

Lo avete fatto a me – You did it to me


Lo avete fatto a me

“Ebbi fame e mi deste da mangiare,
ebbi sete e mi deste da bere,
fui forestiero e mi accoglieste.”
“Quando mai, Maestro, ti abbiamo fatto queste cose?”
“Ogni volta che avete fatto queste cose per una persona qualsiasi,
lo avete fatto a me.”

Maestro Gesù di Nazareth

You did it to me

“I was hungry and you gave me food,
I was thirsty and you gave me drink,
I was a stranger and you received me. “
“When ever, Master, we’ve done these things?”
“Whenever you did these things for any person,
you did it to me. “

Master Jesus of Nazareth

Esperienza – Experience – Aldous Huxley


🌸Esperienza🌸

L’esperienza non lo è
cosa ti succede;
è quello che fai
con quello che ti succede.

Aldous Huxley
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Experience

Experience is not
what happens to you;
it’s what you do
with what happens to you.

Aldous Huxley

Attesa – Waiting


🌸In attesa🌸

Ogni attimo
ci insegna
ed aspettare
quello che gli occhi
ancora non vedono
ma che il cuore
riconosce

24.04.2020 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Waitin

Each time
teaches us
to wait for
what the eyes
still don’t see
but what the heart
recognizes

24.04.2020 Poetyca

Un ringraziamento
per la collaborazione
nella traduzione
a Ana Daksina di https://timelessclassics.wordpress.com