Archivio | 10/05/2020

Senza chiasso – No fuss


Senza chiasso

Saggezza prende dimora nel silenzio
che tutto accarezza oltre le apparenze
non servono vesti multicolori
affinché l’occhio catturi luce
Basta un soffio leggero
che sappia condurre la mente
basta un’ emozione lieve
per portare vita al cuore
Senza chiasso
senza troppe parole
per essere unione
oltre ogn’illusione

18.03.2005 Poetyca

No fuss

Wisdom dwells in silence
that all strokes behind appearances
do not serve colored robes
so that the eye captures light
Just a soft breath
who can lead the mind
just a ‘little emotion
to bring life to the heart
No fuss
without too many words
for union
well ogn’illusione

18.03.2005 Poetyca

E tu – And you


E tu

Nel buio
sfioravo piano un sogno
con il delicato gesto
di un disegno
senza contorno
Un soffio d’aurora
annunciava percorsi
che di colore
hanno raccolto la luce
e tu mi sei venuto incontro
quando mi ascoltavi nel silenzio

14.06.2011 Poetyca

And you

In the dark
I touched up sloowly a dream
with a delicate gesture
of a drawing
without boundary
A breath of dawn
announcing routes
on the color
have collected the light
and you was to came to meet me
when you listened me in the silence

14.06.2011 Poetyca

Storie senza tempo – Timeless Tales


Storie senza tempo

Madre che leggi
nel fondo dell’anima
e sai svelare
ogni increspatura
ogni colore
che sfuma e s’accende
come fuoco vivo

Raccontami ancora
le tue storie
– senza tempo –
e srotola ricordo
di ogni vita
perchè io sia tutto
nel tuo mistero
e lo sparga oltre
tutto questo bagliore

Alba mi attende
– vita nuova –
per trovare senso
riflesso sul lago
della tua Luce
di poesia e soffio
che siano mistero
che si rivela

Dea antica
senza nome
che danzi al ritmo
di questo mio respiro
avvolgi ed incanta
proiettando parole
che siano voce
del mio Amore

 

22.05.2005 Poetyca


Timeless Tales

Mother read
in the depths of
know and reveal
each ripple
each color
fading and burns
as flame

Tell me more
your stories
– Timeless –
unrolling and memory
of all life
because I am all
your mystery
and spread over
this glow

Alba is waiting for me
– New life –
to find meaning
reflection lake
your light
poetry and breath
that mystery
which proves

Ancient Goddess
nameless
dancing to the rhythm
of my breath
wrap and enchants
projecting words
that voice
of my Love

 

22.05.2005 Poetyca

Impermanenza – Impermanente – Matthieu Ricard


Impermanenza

Nessun oggetto è permanente, e l’impermanenza sottile delle cose è tale che ad ogni istante l’oggetto cambia. Poichè la coscienza è attivata dall’oggetto, ci sono tanti istanti di coscienza quanti stati dell’oggetto impermanente. Questa nozione di impermanenza istantanea dei fenomeni e del pensiero porta molto lontano, perchè mostra che se esistesse, nel mondo fenomenico anche una sola entità fissa, permanente e intrinsecamente esistente, la coscienza resterebbe come incollata a quest’oggetto, e si prolungherebbe indefinitamente. Alla fine tutte le coscienze del mondo si ritroverebbero in qualche modo intrappolate da quest’oggetto, dal quale non potrebbero staccarsi. La presenza di questa impermanenza sottile porta il buddhismo a paragonare il mondo fenomenico a un sogno o a un’illusione, a un flusso che cambia continuamente e che non può essere arrestato. Anche le cose che ci sembrano stabili, per esempio una tavola, mutano di continuo. Così pure il flusso del pensiero è composto di istanti infinitesimali, che vengono attivati da ognuno di questi mutamenti infinitesimali del mondo esteriore. Solo la sintesi di questi istanti dà l’impressione di una realtà rozza”

di Matthieu Ricard tratto da “Il monaco e il filosofo” di Jean Francois Revel e Matthieu Ricard

Noi siamo oltre il passo che cerca sicurezza, la mano che afferra e l’occhio che cerca riferimenti;
siamo soffio e brezza che cattura il tempo senza tempo ed una carezza d’infinito come goccia di pioggia lucente tra le dita. Una storia lieve che si racconta e che si disegna nel silenzio tra sogno e meraviglia.

Un sorriso

Poetyca

Impermanence

” Nothing is permanent, and the subtle impermanence of things is such that at any moment the object changes . As consciousness is on the object, there are many moments of consciousness as impermanent object states . This notion of impermanence instantaneous phenomena and thought very far , because it shows that if it existed, even in the phenomenal world one entity fixed , permanent and inherently existent , the consciousness remains as glued to this object, and would be extended indefinitely . Eventually all consciences of the world would find themselves somehow trapped by this item , from which it may come off . the presence of this subtle impermanence door Buddhism to compare the phenomenal world in a dream or an illusion , to a flow that changes continuously and that do not can be stopped. Even things that seem stable , such as a table, are constantly changing . Likewise, the flow of thought is composed of infinitesimal moments , which are activated by each of these infinitesimal changes in the external world. Only the synthesis of these moments, gives the impression of a crude reality “
Matthieu Ricard from ” The Monaco and the philosopher ” Jean Francois Revel and Matthieu Ricard

We are looking for safety beyond the pass , the hand that grabs the eye and seeking references ;
we breath and the breeze that captures the timeless time and a caress of infinity as a drop of rain shining between his fingers. A slight story that is told and that you draw in the silence between dream and wonder.
a smile

Poetyca

Attimo fugace – Fleeting moment


Attimo fugace
Sorriso o tristezza
non durano per sempre:
come attimo fugace
che cambia colore
con il soffio del Cuore
cristallo che riflette
luce e riflesso d’Amore.
15.06.2011 Poetyca
Fleeting moment
Smile or sadness
do not last forever:
as a fleeting moment
that changes color
with the breath of the Heart
crystal that reflects
light and reflection of Love.
15.06.2011 Poetyca

Luce di stella -Starlight


Luce di stella

Delicato raggio
che come soffio cattura
Luce di stella che di me
ha solo cura
Della notte viaggio
senza confine
che all incontro
regala vita

Solo Amore
conosce palpito
che di stella
si fa voce
S espande il sogno
che ci culla
e racconta
quello che cerchiamo

12.01.2004 Poetyca

Starlight

Delicate haul
and as a catch breath
Light star me
has only cure
Night trip
boundless
at that meeting
gives life

Only Love
known pulse
that star
gives voice
expands they dream
we cradle
and tells
what we search

12.01.2004 Poetyca

Beata la Mamma – Blessed Mother


Beata la mamma che chiama alla vita e sa donare la vita per i propri figli
Beata la mamma che è felice di esserlo.
Beata la mamma consapevole che i figli non sono sua proprietà,
ma un dono per il mondo.
Beata la mamma che sa educare con
dolcezza e determinazione.
Beata la mamma
che educa alla gratuità, al perdono,
alla tolleranza.
Beata la mamma che vive con i figli
esperienze di rispetto, di condivisione,
di solidarietà.
Beata la mamma
che sa pregare con i figli
e confrontare la vita con il Vangelo.
Beata la mamma che veglia sui figli
lasciando che seguano la propria strada.
Beata la mamma che intuisce
le difficoltà dei figli e li sostiene
con parole e gesti
che vengono dal cuore.
Beata la mamma che insegna ai figli
a essere migliori e non i migliori.
Beata la mamma convinta che i figli
sono semi di un futuro ricco di speranze.

Blessed Mother

Blessed Mother calling to life and knows how to give their lives for their children

Blessed is the mother who is happy to be.

Blessed Mother aware that children are not his property,
but a gift to the world.

Blessed is the mother who knows how to educate with
sweetness and determination.

Blessed Mother
that educates the gratuity, forgiveness,
tolerance.

Blessed is the mother who lives with her children
experiences of respect, sharing,
solidarity.

Blessed Mother
who knows how to pray with children
and compare their lives with the Gospel.

Blessed Mother who watches over kids
leaving to follow his own path.

Blessed is the mother who understands
difficulties of children and supports them
with words and gestures
that come from the heart.

Blessed is the mother who teaches the children
to be better and not the best.

Blessed Mother convinced that the children
are the seeds of a future full of hope.

Ho pranzato con Dio – had lunch with God – Bruno Ferrero



Ho pranzato con Dio
Un bambino desiderava incontrare Dio. Sapeva che c’era tanta strada da fare, per incontrarLo, così riempì lo zainetto con merendine e aranciata e poi cominciò il suo viaggio.
Dopo circa tre isolàti, s’imbattè in una vecchia, che se ne stava lì al parco, seduta su una panchina a fissare i piccioni. Il bambino le si sedette accanto ed aprì lo zainetto per prendersi qualcosa da bere, quando notò che la vecchia sembrava affamata, così le offrì una merendina.
Lei l’accettò e gli sorrise con gratitudine. Il suo sorriso era così bello che il bambino lo voleva vedere ancora, così le offrì un’aranciata. La vecchia gli sorrise di nuovo, e il bambino ne era entusiasta!
Se ne restarono lì seduti per tutto il pomeriggio, a mangiare e sorridere, ma senza mai scambiarsi una sola parola. Poi si fece buio, e il bambino si rese conto di essere molto stanco, così si alzò per andarsene ma, dopo appena pochi passi, si voltò, corse verso la vecchia, e l’abbraccio forte-forte.
Lei gli fece il più grande sorriso che si sia mai visto.
Poco dopo, quando il bambino aprì la porta di casa sua, sua madre era stupita, tanta era la gioia che gli si poteva leggere in volto. Gli domandò: “Cos’hai fatto, oggi, che t’ha reso così felice?” Il bambino rispose: “Ho pranzato con Dio.” Poi, prima ancora che sua madre potesse rispondere, aggiunse: “Sai una cosa? Dio ha il più bel sorriso che abbia mai visto!”
Nel frattempo, la vecchia, pure lei raggiante di gioia, fece ritorno a casa sua. Suo figlio era sbalordito, nel vederla così in pace, e le domandò: “Mamma, cosa hai fatto oggi che ti ha resa così felice?” e lei rispose: “Ho mangiato merendine al parco con Dio.”. Poi, senza lasciare al figlio il tempo di rispondere, aggiunse: “Sai una cosa? Dio è molto più giovane di quel che mi aspettassi.”
Troppo spesso sottovalutiamo l’importanza di un tocco, di un sorriso, di una parola gentile, di un orecchio che ci presta ascolto; l’importanza anche del più piccolo gesto che dimostra affetto; tutte cose, queste, che potrebbero cambiarci la vita.
Le persone arrivano nella nostra vita per una ragione, per una stagione, o per tutta la vita. Abbracciamole tutte!
Di Bruno Ferrero
I had lunch with God
One child wanted to meet God knew there was long way to go to meet him, so a backpack filled with snacks and orange juice and then began his journey.
After about three blocks, he met an old woman, who was there at the park, sitting on a bench staring at the pigeons. The boy sat down beside him and opened the backpack to take a drink when he noticed that the old woman looked hungry, so he offered him a snack.
She accepted it and smiled gratefully. Her smile was so beautiful that the boy wanted to see again, so he offered him an orange. The old woman smiled again, and the boy was delighted!
He remained sitting there all afternoon, eating and smiling, but without ever exchanging a word. Then there was darkness, and the boy realized that he was very tired, so he got up to leave, but after just a few steps, turned and ran toward the old and embrace the strong-strong.
She had the biggest smile you ever saw.
Soon after, when the boy opened the door of his home, his mother was surprised, so great was the joy that could be read in his face. He asked, “What did you do today that made you so happy?” The child replied: “I had lunch with God” Then, even before his mother could respond, added: “You know what, God has the best smile I’ve ever seen!”
Meanwhile, the old woman, she also radiant with joy, returned to his home. His son was stunned to see her so peaceful, and asked, “Mom, what did you do today that made you so happy?” and she replied: “I ate snacks at the park with God.” Then, leaving the child time to respond, he added: “You know what, God is much younger than I expected.”
Too often we underestimate the importance of a touch, a smile, a kind word, an ear that listens, the importance of even the smallest gesture that shows affection, and all things, this, that could change your life.
People come into your life for a reason, a season or a lifetime.
Almorcé con Dios
Un niño quería conocer a Dios sabía que había mucho camino por recorrer para encontrarse con él, por lo que una mochila llena de bocadillos y zumo de naranja y luego comenzó su viaje.
Después de aproximadamente tres cuadras, se encontró con una anciana, que estaba allí en el parque, sentado en un banco mirando las palomas. El muchacho se sentó a su lado y abrió la mochila para tomar una copa cuando se dio cuenta de que la anciana parecía hambrienta, así que le ofreció un refrigerio.
Ella lo aceptó y sonrió con gratitud. Su sonrisa era tan hermosa que el niño quería volver a ver, así que le ofreció una naranja. La anciana sonrió de nuevo, y el niño estaba encantado!
Permaneció sentado allí toda la tarde comiendo y sonriendo, pero sin tener que intercambiar una palabra. Luego se hizo la oscuridad, y el muchacho se dio cuenta de que estaba muy cansado, así que se levantó para irse, pero después de sólo unos pocos pasos, se volvió y corrió hacia el viejo y abrazar el fuerte-fuerte.
Tenía la sonrisa más grande que hayas visto.
Poco después, cuando el niño abrió la puerta de su casa, su madre se sorprendió, tan grande era la alegría que se puede leer en su rostro. Él preguntó: “¿Qué hiciste hoy que te hizo tan feliz?” El niño respondió: “Almorcé con Dios” Entonces, incluso antes de que su madre pudiera responder, agregó: “¿Sabes qué, Dios tiene la mejor sonrisa que he visto!”
Mientras tanto, la anciana, también radiante de alegría, volvió a su casa. Su hijo se quedó sorprendido al verla tan tranquila, y le preguntó: “Mamá, ¿qué hiciste hoy que te hizo tan feliz?” y ella respondió: “Yo comía bocadillos en el parque con Dios.” Entonces, dejando al niño tiempo para responder, agregó: “¿Sabes qué, Dios es mucho más joven que yo esperaba.”
Con demasiada frecuencia subestimamos la importancia de una caricia, una sonrisa, una palabra amable, un oído que escucha, la importancia que hasta el más mínimo gesto que demuestra el afecto, y todas las cosas, esto, que podría cambiar su vida.
La gente viene a tu vida por una razón, una temporada o toda la vida.
J’ai déjeuné avec Dieu!
Un enfant a voulu rencontrer Dieu savait qu’il y avait long chemin à parcourir pour le rencontrer, si un sac à dos rempli de collations et de jus d’orange, puis se mit en route.
Après environ trois blocs, il rencontra une vieille femme, qui était là dans le parc, assis sur un banc à regarder les pigeons. Le garçon s’assit près de lui et a ouvert le sac à dos pour prendre un verre quand il a remarqué que la vieille femme avait l’air affamé, alors il lui a offert une collation.
Elle l’accepta et sourit avec reconnaissance. Son sourire était si belle que le garçon voulait voir encore une fois, alors il lui offrit une orange. La vieille femme sourit de nouveau, et le garçon était ravi!
Il est resté assis là, tous les après-midi, manger et sourire, mais sans jamais échanger un mot. Ensuite, il ya eut des ténèbres, et le garçon s’est rendu compte qu’il était très fatigué, alors il se leva pour partir, mais après quelques pas, se retourna et courut vers le vieux et embrasser la forte-forte.
Elle avait le plus grand sourire vous ayez jamais vu.
Peu de temps après, quand le garçon a ouvert la porte de sa maison, sa mère a été surpris, tant était grande la joie qui se lisait sur son visage. Il demanda: «Qu’as-tu fait aujourd’hui que vous a rendu si heureux?” L’enfant répondit: «J’ai déjeuné avec Dieu” Puis, avant même sa mère ne pouvait répondre, a ajouté: “Vous savez quoi, Dieu a le plus beau sourire que j’ai jamais vu!”
Pendant ce temps, la vieille femme, elle aussi rayonnante de joie, retourné à son domicile. Son fils a été assommé pour voir si paisible, et a demandé: «Maman, qu’avez-vous fait aujourd’hui que vous a rendu si heureux?” et elle a répondu: «J’ai mangé des collations dans le parc avec Dieu.” Puis, laissant l’enfant le temps de répondre, il ajouta: «Vous savez quoi, Dieu est beaucoup plus jeune que je m’attendais.”
Trop souvent, nous sous-estimer l’importance d’un contact, un sourire, un mot gentil, une oreille qui écoute, l’importance du moindre geste qui manifeste de l’affection, et toutes les choses, ce qui pourrait changer votre vie.
Les gens viennent dans ta vie pour une raison, une saison ou une vie.

Meteora di vita – Life meteor


🌸Meteora di vita🌸

Nell’attimo
presente
si placano
moti e maree
e l’eccesso
di informazioni
superando il flusso
del tempo
si smorza allora
il pensiero
Cosa emerge?
Una meteora
di vita
profonda e penetrante
oltre la paura
nel sentire
che nulla
è separato
mentre la natura
finalmente respira

01.05.2020 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Life meteor

In present
moment
motions and tides
subside
and excess
of information
overcoming the flow
of time
then it dies down
the thought
What emerges?
A meteor
of life
deep and penetrating
over the fear
in feeling
that nothing
is separate
while nature
finally breathe

01.05.2020 Poetyca

Consapevolezza – Awareness


🌸Consapevolezza🌸

“Alla luce del sole
della consapevolezza,
tutto diventa sacro “.

Thich Nhat Hanh
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Awareness

“In the sunlight of awareness,
everything becomes sacred.”

Thich Nhat Hanh

Il lato buono delle cose – The good side of things – Osho


Il lato buono delle cose
Un aspetto essenziale della meditazione
è quello di guardare il lato buono delle cose,
il lato buono delle persone,
il lato buono degli avvenimenti,
in questo modo sei circondato da tutto ciò che è buono.
La tua crescita, circondato da tutte queste belle cose,
è più facile.

Osho Rajeneesh

❥¸¸.☆ ❥☼ღ❥¸

The good side of things

An essential aspect of meditation
It is to look at the good side of things,
the good in people,
the good side of events,
so you’re surrounded by all that is good.
Your growth, surrounded by all these beautiful things,
it’s easier.

Osho Rajeneesh