Archivio | 03/06/2020

Noi siamo


Noi siamo

Noi siamo la vita
e il suo mistero

Noi siamo tutto e nulla
nel cammino infinito

Noi siamo silenzio e parola
per scambiare il tempo
e svanire come nuvola
nei colori di questa sera

15.10.2008 Poetyca

We are

We are the life
and his mystery

We are everything and nothing
in endless journey

We are silence and word
to exchange time
and vanish as a cloud
in the colors tonight

15.10.2008 Poetyca

Vado via


Vado via

Vita
nel respiro dell’adesso
come conchiglie
che regalano il mare
nel suono dolce
della memoria
Passo lieve
che accarezza la spiaggia
da lasciare alle spalle
mentre l’ultimo grido
del gabbiano compagno
saluta la sera
Domani vado via
dove tutto è da ridisegnare

13.06.2011 Poetyca

I walk away

Life
in the breath of now
like shells
that give the sea
in the sweet sound
of the memory
Light step
that caresses the beach
to leave behind
while the last cry
of the seagull companion
greets the evening
Tomorrow I go away
where all has to be redesigned

13.06.2011 Poetyca

Il significato della vita


I vecchi amici passeranno, i nuovi amici appaiono. E ‘proprio come i giorni. Un giorno di vita passa, un nuovo giorno arriva. La cosa importante è di renderla significativa: un significativo amico – o un giorno significativo.
Dalai Lama

Old friends pass away, new friends appear. It is just like the days. An old day passes, a new day arrives. The important thing is to make it meaningful: a meaningful friend – or a meaningful day. Dalai Lama

Ad occhi socchiusi – With narrowed eyes


🌸Ad occhi socchiusi🌸

Soffio di petali
sul prato
con canti lievi
del mattino

Soffice incanto
accompagna
nel viaggio
senza tempo

27.05.2020 Poetyca
🌸🍃🌸#Poetycamente
🌸With narrowed eyes

Puff of petals
on the garden
with mild songs
of the morning

Soft charm
accompanies
on the trip
timeless

27.05.2020 Poetyca

Canzone – Song


🌸Canzone🌸

Carezze
e misteri
nell’incanto
in un tempo
da attraversare

Attesa
di un palpito
mai dimenticato
tra lacrime
e sorriso

Colori vivi
ed ebbrezza
nell’intreccio
sublime
della nostra ricerca

24.05.2020 Poetyca
🌸🍃🌸#Poetycamente
🌸Song

Caresses
and mysteries
enchantment
in a time
to cross

Waiting
of a heartbeat
never forgotten
in tears
and smile

Bright colors
and intoxication
interweaving
sublime
of our research

24.05.2020 Poetyca

Scoperta


guru141

 

« Chiunque voglia scoprire le ricchezze e il significato del mondo che lo circonda, deve iniziare scoprendo quelle ricchezze e quel significato in se stesso. È una legge. Si può incontrare esteriormente qualunque cosa, ma se in qualche modo non la si è già scoperta interiormente, le si passerà accanto senza vederla. Più vivrete la bellezza interiormente, più la scoprirete intorno a voi. Molti obietteranno che non è possibile: se non la vedono, significa che lì la bellezza non c’è. Si sbagliano, la bellezza è proprio lì, e se non la vedono dipende dal fatto che non hanno ancora sviluppato a sufficienza certi loro organi di percezione sottili.
Iniziate cercando di cogliere la bellezza interiormente e la vedrete anche all’esterno, perché il mondo fisico, oggettivo, non è altro che un riflesso del vostro mondo interiore, del vostro mondo soggettivo. Che si tratti di bellezza, di amore, di saggezza o di verità, è quasi inutile che li cerchiate all’esterno se non avete cominciato a scoprirli in voi.  »

Omraam Mikhaël Aïvanhov

 

« So many of the worries and anxieties that people experience come from their feeling that they have been thrown into the world, as if into a desert, and they are alone, lost, with no one to answer their questions and their requests! In reality, no, they are not alone, and they will realize this the day they become aware they are part of a whole, a living whole, and that since this whole is alive they can have constant exchanges with it; if they speak there are always creatures somewhere who will hear them and answer them.
We receive replies to everything we do, say or ask – confirming or refuting, approving or opposing. The invisible world is always there, present, all around us. It watches us, listens to us and always gives us answers. Its language, which is very different from ours, is not easy to understand. But it answers us indirectly, whether through a human being, an animal, a natural phenomenon, a smell, a sound… All these are no doubt unaware that they carry messages, and it is up to us to interpret them. »

Omraam Mikhael Aivanhov

Niente esiste


Niente esiste

Quando era un giovane studente di Zen, Yamaoka Tesshu andava sempre a trovare tutti i maestri. Andò a far visita a Dokuon di Shokoku. Volendo mostrare la sua preparazione, disse: “La mente, Buddha e gli esseri senzienti, in fondo, non esistono. La vera natura dei fenomeni è il vuoto. Non c’è nessuna realizzazione, nessuna illusione, nessun saggio, nessuna mediocrità. Non c’è nessuno che dia e niente che si riceva”. Dokuon, che stava fumando in silenzio, non fece commenti. Tutt’a un tratto colpì Yamaoka con la sua pipa di bambù. Questo fece arrabbiare moltissimo il giovane. “Se niente esiste,” domandò Dokuon “da dove viene questa tua collera?”.

Nothing exists

As a young student of Zen, Yamaoka Tesshu used to call on all teachers. He went to visit the Dokuon Shokoku. Wanting to show his preparation, he said: “The mind, Buddha and sentient beings, after all, does not exist. The true nature of phenomena is emptiness. There is no realization, no delusion, no sage, no mediocrity. Not there is no giving and nothing to receive. “Dokuon, who was smoking quietly, said nothing. Suddenly struck Yamaoka with his bamboo pipe. This angered a lot of the young. “If nothing exists,” Dokuon asked “where does this anger you?”.

Universo – Universe


🌸Universo🌸

“Proprio come i genitori
si preoccupano
per i loro figli,
dovresti tenere a mente
l’intero universo “.

Dōgen Zenji
🌸🍃🌸#pensierieparole
🌸Universe

“Just as parents care
for their children,
you should bear in mind
whole universe.”

Dōgen Zenji

Sofferenza – Suffering – Dalai Lama


🌸Sofferenza🌸

“La sofferenza
non è altro che
esperienza asservita
all’ignoranza.”

Dalai Lama XIV
🌸🍃🌸#pensierieparole
🌸Suffering

“Suffering is nothing but experience
enslaved to ignorance.”

Dalai Lama XIV

I pensieri sono nuvole – Thoughts are clouds – Osho


I pensieri sono nuvole
In realtá, la mente non esiste. La mente é solo un’apparenza. E quando ti ci addentri, sparisce. Esistono solo pensieri che si muovono, cosí veloci da farti pensare e sentire che lí c’é qualcosa che é presente in ogni momento. Arriva un pensiero, ne arriva un altro, e un altro ancora e via di seguito. La separazione é cosí sottile che non puoi distinguere lo spazio tra un pensiero e l’altro. In questa maniera, i pensieri si uniscono, si convertono in un continuum, ed é per mezzo di questa continuitá che credi che esista la mente. Cosí come esistono elettroni e non materia, esistono i pensieri e non la mente. É lo stesso che una moltitudine, esiste in un certo senso ma in un altro no, esistono solo individui. Tuttavia, molti individui assieme danno la sensazione di una cosa differente, indipendente: una moltitudine.
I pensieri sono come le nuvole, vanno e vengono, e tu sei il cielo. Quando si abbandona la mente, immediatamente ti arriva la percezione di non essere piú immerso nei pensieri. I pensieri sono lí che ti attraversano, come le nubi percorrono il cielo, perché tu sei un immenso vuoto.
La mente é l’assenza della tua presenza. Quando ti siedi in silenzio, quando osservi profondamente la mente, questa semplicemente sparisce. Rimangono i pensieri, esistono, ma non puoi trovare la mente. E quando la mente é sparita puoi vedere che i pensieri non sono tuoi. Certamentente torneranno e a volte rimarranno un pó di tempo con te, poi spariranno nuovamente. Tu puoi essere per loro un luogo di riposo, ma essi non sono creati da te. Nessun tipo di pensiero nasce da te, arrivano sempre dall’esterno. Non ti appartengono, sono senza casa, senza radici, e a volte riposano in te, niente di piú.
I pensieri sono come una nuvola che riposa sopra a una collina. Per questo si muovono in autonomia, tu non devi fare nulla. Se osservi semplicemente, senza giudicare, criticare o commentare ne ottieni il controllo.
Osho
Thoughts are clouds
In reality, the mind does not exist. The mind is only an appearance. And when we go, he disappears. There are only thoughts that move, so fast to make you think and feel that there is something there that is present at all times. There comes a thought, it comes another, and another and so on. The separation is so thin that you can not tell the space between one thought and another. In this way, the thoughts come together, turn into a continuum, and it is through this that you believe that there is continuity of the mind. Just as there are electrons and not matter, there are thoughts and not the mind. It is the same as a host, exists in a certain sense but not in another, there are only individuals. However, many individuals together give the feeling of something different, independent legion.
Thoughts are like clouds come and go, and you are the sky. When you leave your mind, you immediately get the perception of not being more immersed in thought. The thoughts are there that you go through, as the clouds traverse the sky, because you are a huge void.
The mind is the absence of your presence. When you sit in silence, when looking deeply into the mind, it simply disappears. Are the thoughts, there, but you can not find the mind. And when the mind is gone you can see that thoughts are not yours. Certamentente will come back and sometimes a bit of time with you, then disappear again. You can be a place of rest for them, but they are not created by you. No kind of thinking comes from you, always come from outside. You do not belong, are homeless, rootless and sometimes rest in you, nothing more.
Thoughts are like a cloud that rests on top of a hill. For this move independently, you must not do anything. If you look simply, without judging, criticizing or commenting on them get control.
Osho