Riflettendo – Venti minuti – Twenty minutes


Riflettendo…

La Riflessione

Mangiare con empatia

Quando mangiate in abbondanza
e godete della buona compagnia,
pensate anche a coloro
che non hanno cibo sufficiente
e che sono soli.

Inviate loro amore
a condividete con loro la vostra gioia
nella vostra mente-cuore.

Des Boo-Ngoh

————————–

Condividere è offrire quel che possiamo,
è dividere con altri quanto ci porti gioia,
quanto ci possa nutrire e dare sostegno.

Non sempre possiamo materialmente offrire
quello che abbiamo, ma il sentimento di gioia,
il beneficio che traiamo è quanto si possa donare:
in un gesto consapevole che corrisponde anche
al riconoscimento della bellezza e alla gratitudine
per quello che noi abbiamo accolto.

Portare ad altri sentimenti di amorevolezza e compassione,
inviandoli dalla nostra essenza profonda
è portare beneficio a coloro
che non hanno il nostro stesso momento di benessere.

Poetyca

————————-

L’insegnamento

Venti minuti

Spesso la gente mi chiede:

“Quanto a lungo devo meditare? E quando?
Devo praticare venti minuti al mattino e venti minuti alla sera,
o è meglio fare ripetute sedute brevi durante il giorno?”

Si, è buono meditare venti minuti,
anche se non è che venti minuti siano un limite.
Non ho trovato alcun riferimento nelle scritture su “venti minuti”;
credo che sia un’idea sorta in Occidente,
personalmente la chiamo: Tempo Standard Occidentale.

Il punto non è quanto a lungo meditate;
il punto è se la pratica vi porta realmente ad un certo stato di consapevolezza e presenza mentale,
dove siate un po’ più aperti ed in grado di connettervi con il cuore della vostra essenza.

E cinque minuti di pratica seduta consapevole e risvegliata,
ha un valore ben più importante di venti minuti di sonnolenza!

Sogyal Rinpoche

————————————————-

Il valore di ogni cosa
non si attribuisce dalle apparenze:
intensa è la comprensione di noi stessi
se applicandoci non lasciamo aperta la porta
alla distrazione, per questo non ha valore la misura
del nostro essere presenti nel tempo
se esso va sprecato inutilmente.

Il vero attributo è nella retta attenzione
che fa aprire la corolla del fiore del nostro cuore.
Anche poco tempo, se rettamente speso è sufficiente
a portare consapevolezza ed attenzione al nostro interno,
per poi essere presenti a se stessi e manifestare
il retto frutto del nostro lavoro da persone sveglie e mature.

Poetyca

————————————————–
05.01.2009 Poetyca

🌟🌟🌟

Reflecting …

The reflection

Eat with empathy

When you eat in abundance
and enjoy good company,
think of them too
who don’t have enough food
and that they are alone.

Send them love
to share your joy with them
in your mind-heart.

Des Boo-Ngoh

————————–

Sharing is offering what we can,
is to share with others what brings us joy,
how much it can feed and support us.

We cannot always offer materially
what we have, but the feeling of joy,
the benefit we get is how much you can donate:
in a conscious gesture that also corresponds
recognition of beauty and gratitude
for what we have accepted.

Bringing to other feelings of kindness and compassion,
sending them from our deep essence
is to benefit those
who do not have our same moment of well-being.

Poetyca

————————-

Teaching

Twenty minutes

Often people ask me:

“How long should I meditate? And when?
I have to practice twenty minutes in the morning and twenty minutes in the evening,
or is it better to do repeated short sessions during the day? ”

Yes, it is good to meditate twenty minutes,
even if it’s not that twenty minutes is a limit.
I have not found any reference in the scriptures on “twenty minutes”;
I think it’s an idea that arose in the West,
I personally call it: Western Standard Time.

The point is not how long you meditate;
the question is whether the practice actually takes you to a certain state of mindfulness and presence,
where you are a little more open and able to connect with the heart of your essence.

And five minutes of conscious and awakened sitting practice,
has a far more important value than twenty minutes of sleepiness!

Sogyal Rinpoche

————————————————-

The value of everything
is not attributed by appearances:
intense is the understanding of ourselves
if by applying we do not leave the door open
to distraction, for this reason the measure has no value
of our being present in time
if it goes unnecessarily wasted.

The real attribute is in right attention
which opens the corolla of the flower of our heart.
Even little time, if properly spent, is enough
to bring awareness and attention to our interior,
to then be present to themselves and manifest
the right fruit of our work by awake and mature people.

Poetyca

————————————————–
05.01.2009 Poetyca

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.