Archivio | 27/06/2020

Il corvo e la volpe – Esopo – The Fox and the Crow – Aesop


favolediesopo
Il corvo e la volpe – Esopo

Un corvo che aveva rubato un pezzo di formaggio volò su un ramo di un albero.
Una volpe lo vide e volendo per se il formaggio,
si mise a lodare il corvo per la sua eleganza, la sua bellezza,
gli disse che nessuno meglio di lui poteva essere considerato il Re degli uccelli,
e che lo sarebbe diventato presto…
<< Peccato che tu sia muto ! >>
Allora il corvo, per far sentire che aveva una bella voce,
spalancò il becco ed emise un grido.
Subito la volpe si precipitò sul formaggio caduto a terra:
<< Caro corvo, nulla ti mancherebbe per essere Re, se avessi un po’ di cervello >>
La vanità spesso acceca e fa commettere delle sciocchezze.
The Fox and the Crow – Aesop

A crow stole a piece of cheese flew on a branch of a tree.
A fox saw him and wanting to whether the cheese,
she began to praise the crow by its elegance, its beauty,
She told him that no one better than he could be considered the king of birds,
and that it would soon become …
<< Too bad it’s dumb! >>
Then the raven, to feel that he had a beautiful voice,
He opened its beak and let out a cry.
Immediately the fox ran over the cheese fell to the ground:
<< Dear crow, it would lack nothing to be King, if I had a little ‘brain >>
Vanity blinds and often does commit nonsense.

Il nostro vero Essere – Our real Being


301258_10150271533544646_742844645_7937186_4170798_n

Il nostro vero Essere

I battiti del cuore
espressione di vita
insieme al respiro
mentre le parole
figlie del sentire
sono piccoli semi
consegnati al mondo
per averne cura
Non ė sforzo
non è sacrificio
ma opportunità
sempre nuova
riconoscendo
come tutto si rivela
per far sbocciare
il nostro vero Essere

16.09.2015 Poetyca

Our real Being

Heartbeats
expression of life
along with the breath
while the words
daughters of feeling
are small seeds
delivered to the world
to take care
Does not an effort
not sacrifice
but opportunities
always new
recognizing
as all is revealed
to bloom
our true Being

09/16/2015 Poetyca

Amare la vita


Immagine di Giuseppe Bustone

…O, magari, quando non avevo nessun motivo per amare la vita. Uscivo di casa solo per comprare le sigarette, e poi rimanevo tutto il giorno in casa. Credo che un santo o un angelo custode mi abbia favorito. Per questo oggi sto magnificamente. Ed amo la vita, più che sempre. Sempre…

Giuseppe Bustone

Viaggio e miraggio – Travel and mirage


Viaggio e miraggio

Un viaggio tra eco lontane
chiosare di immagini
in mistica nostalgia

Dove suono e visione
siano forza che incida il cuore
al disegno senza tempo
– miraggio che cattura –
tra aliti di vita e notte

Al confondersi di pioggia
– odore di lacrime e speranza –
che non sfugga e sfiora l’anima

Respiro rinnova l’estasi
in un muto sentire cattura
e colora l’attimo eterno
tra pieghe amare e sorriso

05.11.2006.Poetyca

Travel and mirage

A journey through distant echo
annotate images
in mystical nostalgia

Where sound and vision
force are affecting the heart
the timeless design
– That captures mirage –
between breaths of life and night

To be confused with rain
– Smell of tears and hope –
that does not escape and touches the soul

Breath renews ecstasy
catch a feel dumb
colors and the eternal moment
creases between love and smile

05.11.2006.Poetyca

Essere se stessi – Be yourself


312093_235186713197416_183270601722361_633285_1922478567_n

 

Essere se stessi

Quando nessuno giudica e quando gli altri accolgono,
 si apre un grande spazio per l’ascolto e per manifestare
 la nostra propria vera natura: questo permette di sentire autostima
e di donare il meglio di se stessi. Il mondo allora cammina
nella nostra stessa direzione perchè impariamo ad essere
 davvero noi stessi e non importa  apparire seguire le aspettative di altri.
Solo allora noi siamo liberi portare fuori noi stessi.

17.10.2014 Poetyca

Be yourself

When no one judges and when other welcome,
  there is a large space for listening and to manifest
  our own true nature: this allows you to feel self-esteem
and to give the best of oneself. World then walk
in our direction because we learn to be
  really ourselves and do not care appear to follow the expectations of others.
Only then we are free to take out ourselves.

10/17/2014 Poetyca

Emozioni – Emotions


🌸Emozioni🌸

Brezza
leggera
o vento
a sferzare
istanti indelebili

Lacrime
e gioia
ad incidere
sfumature
senza tempo

19.06.2020 Poetyca
🌸🍃🌸
🌸#Poetycamente
Emotions

Breeze
light
or wind
to lash out
indelible moments

Tears
and joy
to affect
shades
timeless

19.06.2020 Poetyca

Incontro con l’infinito – Meet with the infinite – Carlos Castaneda


musica_e_parole

Incontro con l’infinito

Arrabbiarsi con gli altri significa dare importanza alle loro azioni
ed è imperativo porre fine a questo modo di sentire.
Le azioni degli uomini non possono essere così importanti da mettere in secondo piano la sola scelta possibile:
il nostro inevitabile incontro con l’infinito.
Carlos Castaneda
To get angry with others means giving importance to their actions
and it is imperative to put an end to this way of thinking.
The actions of men may not be so important to overshadow the only possible choice:
our inevitable encounter with the infinite.
Carlos Castaneda

Pane degli angeli – Bread of Angels


Pane degli angeli

“Stare insieme a persone vere che ci riscaldano, che approvano ed esaltano la nostra creatività, è essenziale al flusso della vita creativa.
Altrimenti ci congeliamo. Il nutrimento è un coro di voci, dal di dentro e dall’esterno, che nota lo stato in cui si trova una donna, si preoccupa di incoraggiarlo e, se necessario, di offrire conforto. Non so bene di quanti amici abbiamo bisogno, ma senz’altro di uno o due che ritengano il nostro dono, qualunque esso sia, pan del cielo, pane degli angeli. Tutte le donne hanno diritto ad un coro di alleluja.
Quando sono fuori al freddo, le donne tendono a vivere di fantasia invece che di azione. La fantasia diventa un forte anestetico. Conosco donne dotate di splendida voce, donne che sono cantastorie nate, ma che sono isolate, o si sentono in qualche modo non autorizzate. Sono timide, e la timidezza spesso ricopre l’animo che muore di fame. Hanno difficoltà a sentire di essere sostenute dal di dentro, o dagli amici, dalla famiglia, dalla comunità.
Per evitare di essere come la Piccola Fiammiferaia, dovete intraprendere un’azione molto importante. Chiunque non sostenga la vostra arte, la vostra vita, non merita il vostro tempo. Duro ma vero. Altrimenti si vestono gli stracci della Piccola Fiammiferaia e si è costrette a vivere una vita assai parziale che congela i pensieri, la speranza, i doni, lo scrivere, il suonare, il disegnare, il danzare.
(…) Dobbiamo portare le nostre idee in un posto in cui trovino sostegno. E’ un passo importantissimo: insieme al fuoco, trovare nutrimento. Rarissime sono le donne in grado di creare raccogliendo solo le loro forze. Abbiamo bisogno dei colpetti d’ala di tutti gli angeli che riusciamo a trovare.
(…) Noi vogliamo porci in una situazione in cui, come le piante e gli alberi, possiamo porgersi verso il sole. Ma il sole dev’esserci. Quindi dobbiamo muoverci e non restare lì sedute. Dobbiamo fare qualcosa per trasformare la nostra situazione …
Gli amici che vi amano e appoggiano calorosamente la vostra vita creativa sono il miglior sole del mondo. Se una donna, come la Piccola Fiammiferaia, non ha amici, si congela per l’angoscia, e talvolta anche per la collera. E se ne ha, non sempre sono un sole. Magari le offrono conforto invece di aprirle gli occhi sulla situazione sempre più congelata in cui si trova. Il conforto è cosa diversa dal nutrimento. Se portate una pianta fuori, al sole, le date da bere, e poi le parlate, questo è nutrimento”.

CLARISSA PINKOLA ESTES – da “Donne che corrono coi lupi”

 

Bread of Angels

“Keeping up with real people that we warm up, approving and enhance our creativity, it is essential to the flow of creative life.
Otherwise, we freeze. The food is a chorus of voices, from within and from outside, noting the state in which there is a woman, is anxious to encourage and, if necessary, to offer comfort. I do not know how many friends we need, but certainly one or two that they consider our gift, whatever it is, bread of heaven, bread of angels. All women are entitled to a chorus of hallelujah.
When I’m out in the cold, the women tend to live in fantasy rather than action. The fantasy becomes a powerful anesthetic. I know women with beautiful voice, women who are born storytellers, but they are isolated, or feel in some way not authorized.They are timid, and shyness often holds the soul that dies of hunger. Have difficulty hearing to be supported from within, or from friends, family, community.
To avoid being like the Little Match Girl, you need to take action is very important.Anyone who is not supporting your art, your life is not worth your time. Tough but true.Otherwise you wear the rags of the Little Match Girl, and was forced to live a life very partial freezing the thoughts, hopes, gifts, writing the play, the draw, the dance.
(…) We must bring our ideas into a place to find support. It ‘a very important step: set the fire, find food. Very few women are able to create just gathering their forces. We need the taps wing of all the angels that we can find.
(…) We want to place ourselves in a situation where, like plants and trees, we can porgersi toward the sun. But there must be the sun. So we have to move and not be sitting there. We must do something to change our situation …
The friends who love you and support your creative life warmly sun are the best in the world. If a woman, like the Little Match Girl, has no friends, is frozen with anxiety, and sometimes even anger. And if it has not always been a sun. Maybe the offer comfort instead of open their eyes on the situation in which increasingly is frozen.The comfort is something different from food. If you bring a plant out into the sun, drink dates, and then talk, that’s sustenance. “

Clarissa Pinkola Estes – from “Women Who Run with Wolves”

Chi credi che io sia? – Who do you think I am?


Chi credi che io sia?

La vita stessa
contiene sorriso
a volte per velare
la sottile tristezza
di chi vibra
in sensibile sentire
e del mondo conosce
le ferite amare

Il cammino di passi
tra dune di sabbia
scottandosi al sole
e in silenzi magici
dove emozione vive

Mani aperte
sotto la pioggia
trasparenti gocce
si fan dono
per lavare tristezza
di momenti incerti
e nel cuore musica

Suono che apre
nuovi colori
ad atmosfere terse
alla presenza
di magiche danze

Ed una sola
è la domanda
che il vento porta :
“Chi credi che io sia?”

08.06.2003 Poetyca

Who do you think I am?

Life itself
contains smile
sometimes to veil
the thin sadness
of those who vibrates
in a sensitive feeling
and of the world knows
bitter wounds

The journey of steps
between sand dunes
burn in the sun
silence and magic
where emotions alive

Open hands
under the rain
transparent droplets
become a gift
sadness to wash
of uncertain times
and in the heart music

Sound that opens
new colors
and clear atmospheres
with presence
of magic of dance

And only one
is the question
that the wind blows:
“Who do you think I am?”

08.06.2003 Poetyca

Successo – The success – Benjamin Disraeli


🌸Successo🌸

Il successo
è figlio dell’audacia.

Benjamin Disraeli
🌸🍃🌸#pensierieparole
🌸Success

The success
It is the son of audacity.

Benjamin Disraeli

Danza d’amore – Dance of love


🌸Danza d’amore🌸

Impalpabile
è il flusso
senza tempo
oltre silenzi
e parole

Ascolta
al centro
del tuo essere
energia instancabile
nella danza d’amore

19.06.2020 Poetyca
🌸🍃🌸#Poetycamente
🌸Dance of love

Impalpable
is the flow
timeless
beyond silences
and words

Listen
in the center
of your being
tireless energy
in the dance of love

19.06.2020 Poetyca