Archivio | 23/08/2020

Petali – Petals


🌸Petali🌸

Soffice incanto
diffuso
in petali
e carezze
Onde sinuose
in cerchi
concentrici
oltre il tempo

18.07.2019 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Petals

Soft charm
widespread
in petals
and caresses
Sinuous waves
in circles
concentric
beyond the time

18.07.2019 Poetyca

Riflessi – Reflexes


🌸Riflessi🌸

Riflessi
di colori
sulla tela
della vita
Impalpabile
la ricerca
di nuove
atmosfere
Sfumature
e gioia
come incanto
ed arcobaleni

18.07.2019 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Reflexes

Reflexes
of colors
on the canvas
of life
Impalpable
research
of new
atmospheres
Shades
and joy
like enchantment
and rainbows

18.07.2019 Poetyca

Macchie – Stains


🌸Macchie🌸

Macchie
di colore
sulla tela
della vita
o monocromatico
incanto sulle note
della nostra storia
Passi di danza
o apertura d’ali
nello scorrere lieve
di attimi e giorni
in armonia
senza interruzioni
dove tutto è Adesso

13.07.2019 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Stains

Stains
of color
on the canvas
of life
or monochrome
enchantment on the notes
of our history
Dance steps
or opening of wings
in the light flow
of moments and days
in harmony
without interruptions
where all is now

13.07.2019 Poetyca

Osservare – To observe


🌸Osservare🌸

Osservare
senza giudizio
o aspettativa
per vedere
cosa accade:
Un fiore
oggi sboccia
e ti abbraccia
come incanto
il suo profumo

10.06.2019 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸To observe

To observe
without judgment
or expectation
to see
what happens:
A flower
today it blossoms
and hugs you
like enchantment
its scent

10.06.2019 Poetyca

Senza fuga – No escape


🌸Senza fuga🌸

Non correre
non fuggire
l’incanto
per vedere oltre
questo tuo passo:
Vivi adesso
attimo per attimo
attraversando
il senso profondo
del tuo Essere

06.06.2019 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸No escape

Do not rush
don’t run away
the charm
to see further
this step of yours:
Live now
moment by moment
crossing
the deep sense
of your Being

06.06.2019 Poetyca

Amore e meditazione – Osho


Amore e Meditazione

La crescita personale richiede un movimento continuo da una polarità all’altra. A volte stare da soli è perfetto: si ha bisogno del proprio spazio, di dimenticare tutti e stare con se stessi. L’altro è assente e quindi non hai nessuno che ti confina: l’altro crea un confine, da solo sei infinito.

Vivendo insieme agli altri, andando in giro per il mondo, nella società, a poco a poco si avverte un senso di confino, di limitazione, come se si avessero attorno delle mura: diventa una sottile forma di prigionia e si sente il bisogno di muoversi.

A volte è necessario stare completamente da soli, in modo che ogni confine scompaia, come se l’altro non esistesse affatto, e l’intero universo, il cielo infinito esistessero solo per te: in quel momento di solitudine per la prima volta si comprende cos’è l’infinito.

Ma se ci rimani troppo a lungo, con l’andare del tempo l’infinito ti annoia, diventa insipido. Ci sono purezza e silenzio, ma non c’è alcuna estasi: l’estasi arriva sempre attraverso l’altro. E allora all’interno cresce una fame d’amore, si desidera rifuggire la propria solitudine, questo vasto spazio infinito; si vuole un posticino confortevole con della gente intorno, in modo da dimenticarsi di se stessi.

Questa è la polarità fondamentale della vita, dell’amore e della meditazione. Le persone che cercano di vivere solo attraverso l’amore e le relazioni a poco a poco diventano molto limitate: perdono infinità e purezza, diventano superficiali.

Vivere sempre in relazione significa vivere dentro i confini in cui puoi incontrare l’altro; pertanto ti fermi sempre sulla soglia, non riesci mai a entrare nel tuo palazzo, perché è davanti alla porta che ci si incontra con i passanti. Le persone che vivono solo nell’amore, dunque, a poco a poco diventano superficiali. La loro vita perde di profondità. E le persone che vivono solo di meditazione diventano molto profonde, ma la loro vita manca di colore, è priva di danza estatica, non ha la qualità orgasmica dell’essere.

Un’umanità reale, l’umanità del futuro vivrà le due polarità assieme, e ogni mio sforzo consiste nel cercare di condividere tale comprensione. Sarebbe bene potersi spostare liberamente dall’una all’altra, senza che una delle due diventi una limitazione: non dovresti temere la folla del mercato, né dovresti temere il monastero.

Tale libertà, tale flessibilità di movimento, è ciò che io chiamo sannyas. Più ampio è il movimento, più ricca sarà la tua vita.

La vita dovrebbe essere al tempo stesso complessa e semplice. E’ necessario cercare di continuo questa armonia, altrimenti la vita diventa monotona, con una sola nota che si continua a ripetere, senza però poterne far nascere un’orchestra.

Tratto da Innamorarsi dell’amore di Osho


Love and Meditation

Personal growth requires a continuous movement from one polarity to another. Sometimes being alone is perfect: it needs its own space, forget everything and be with themselves. The other is absent and therefore you have no borders: the other creates a boundary, only six infinite.

Living together with others, going around the world, in society, little by little you feel a sense of confinement, limitation, as if they were around the walls: it becomes a subtle form of prison and feels the need to move .

Sometimes you need to feel completely alone, so that all boundaries disappear, as if the other did not exist at all, and the whole universe, the infinite sky there just for you at that moment of loneliness for the first time includes cos ‘is the infinite.

But if we stay too long, the time goes to infinity is boring, it becomes tasteless. There are purity and silence, but there is no ecstasy ecstasy always comes through the other. It then grows into a hunger for love, you want to avoid his own loneliness, this vast infinite space, you want a comfortable niche with people around, so forget about themselves.

This is the basic polarity of life, love and meditation. People who try to live only through love and relationships gradually become very limited and eventually lose purity become superficial.

Always live in the report is to live within the boundaries where you can meet each other, so you stay forever on the threshold, you can never get into your building, why is the door that you meet with passersby. People who live only in love, therefore, gradually become superficial. Lost their lives in depth. And people who live only to become very deep meditation, but their life lacks color, it lacks ecstatic dance, not the quality of being orgasmic.

Real humanity, humanity will live in the future the two poles together, and all my effort is to try to share that understanding. It would be well able to move freely from one to another, without one of the two becomes a limitation: you should not fear the crowd of the market, nor should you fear the monastery.

Such freedom, such flexibility of movement, is what I call sannyas. Larger the movement, your life will be richer.

Life should be both complex and simple. E ‘need to search continuously in harmony, otherwise life becomes monotonous, with a note that you continue to repeat, but without being able to give birth to an orchestra.

from Osho –  To loving to love

Incontro – Meeting


🌸Incontro🌸

Incontro
senza tempo
e spazio
tra ali di sogno
Eppure
sei qui adesso
nella fragranza
di questo silenzio
Profumo
avvolge
riempie
questo incanto

19.05.2019 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Meeting

Meeting
timeless
and space
between dream wings
but yet
you’re here now
in the fragrance
of this silence
Perfume
wraps
fills
this enchantment

19.05.2019 Poetyca

Cactus


🌸Cactus🌸

Spine
e fiori
bellezza
distillata
in dono
inaspettato

16.08.2020 Poetyca
🌸🍃🌸#Poetycamente
🌸Cactus

Plugs
and flowers
beauty
distilled
as a gift
unexpected

16.08.2020 Poetyca

Mistero


Mistero

Onde in espansione,
vibrano e accolgono
attraversano senza ferire
dolcezza e incanto
davanti al divenire.
Nulla di perduto
durante il cammino
ed anche le ferite
sono state dono.
Sono qui e ora.
Mai ero sola
…..Eccomi
mia ritrovata aurora.

07.06.2002 Poetyca

Mystery

Expansion waves,
vibrate and welcome
through without hurting
sweetness and charm
before becoming.
Nothing Lost
along the way
and also the wounds
were present.
I’m here and now.
I was never alone
…I am here
my newfound dawn.

07.06.2002 Poetyca

Cercare – Search for


🌸Cercare🌸

Razionalità e percezione senza domande
sembrano piatti su una bilancia, contrapposizione: Dobbiamo respirare
ed essere,vivere l’incanto.
Quanto traspare è armonia,
un cesellare fino a giungere all’essenza
e non sempre servono risposte,
conta divenire quanto si sta cercando.

13.05.2019 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Search for

Rationality and perception without questions
they look like plates on a scale, contrasting: We have to breathe
and being, living the enchantment.
What transpires is harmony,
a chiselling up to the essence
and not always need answers,
counts to become what you are looking for.

13.05.2019 Poetyca

Te stesso – Yourself – Paulo Coelho


🌸Te stesso🌸

Quanto più
capisci te stesso,
tanto più
capirai il mondo.

Paulo Coelho
🌸🍃🌸#pensierieparole
🌸Yourself

How much more
understand yourself,
all the more
you will understand the world.

Paulo Coelho

Attimo – Moment


🌸Attimo🌸

Rifugio
è il silenzio
quando
al tramonto
tutto tace

16.08.2020 Poetyca
🌸🍃🌸#Poetycamente
🌸Moment

Shelter
it is silence
when
at sunset
everything’s quiet

16.08.2020 Poetyca

Eric Burdon – Spill The Wine (Live at Lugano, 2006)



Eric Victor Burdon (Newcastle upon Tyne, 11 maggio 1941) è un cantante inglese. È noto per essere stato il leader degli Animals e, in seguito, del gruppo funk War, per poi condurre una carriera solista. È stato inserito al 57º posto nella Lista dei 100 migliori cantanti secondo Rolling Stone
Nel 1963, Burdon si unì al gruppo Alan Price Rhythm and Blues Combo, fondato dal tastierista Alan Price, il quale cambiò il nome in The Animals, per via delle loro performance, selvagge per quei tempi. Il gruppo fu tra i rappresentanti della cosiddetta British invasion, assieme a Beatles, Who, Rolling Stones, The Dave Clark Five e Kinks. Gli Animals divennero noti soprattutto grazie al singolo The House of the Rising Sun e ad altri brani come I’m Crying, It’s My Life, Don’t Let Me Be Misunderstood e We’ve Gotta Get Out of This Place. La band si scioglie prematuramente nel 1966.

Poco dopo, Burdon assieme al batterista Barry Jenkins formò un nuovo progetto chiamato Eric Burdon & The Animals (da altri chiamato “Eric Burdon and The New Animals”) che rimase in attività fino al 1969, quando Eric si trasferì a San Francisco per formare i War (inizialmente denominati “Eric Burdon and War”), una formazione di estrazione multietnica dedita a una miscela tra funk, R&B, jazz e latin. La band esordì con Eric Burdon Declares “War”, che contiene singoli come Tobacco Road e Spill the Wine. Durante una tournée, il cantante ebbe un attacco di asma e gli altri membri dovettero gestire le restanti tappe senza di lui.

Burdon lasciò i War per collaborare con il cantante blues Jimmy Witherspoon, incidendo l’album Guilty! (1971) e intraprendendo una carriera solista con la creazione di una band autoreferenziale, la Eric Burdon Band, che pubblicò Sun Secrets (1974) e Stop (1975). Nel 1975 si riunì momentaneamente con gli Animals pubblicando un nuovo disco, Before We Were So Rudely Interrupted (1977).

Nel 1990 Burdon incise la canzone No Man’s Land insieme a Tony Carey e Anne Haigis.

Nel 1994 Eric e gli altri componenti degli Animals vennero ammessi alla Rock and Roll Hall of Fame. Accanto alla sua carriera musicale, Burdon ha partecipato saltuariamente ad alcune pellicole cinematografiche, ad esempio nel film The Doors, ove fa una breve apparizione nel ruolo di un manager.

https://it.wikipedia.org/wiki/Eric_Burdon

Eric Victor Burdon (born 11 May 1941) is an English singer-songwriter best known as a member and vocalist of rock band the Animals and the funk band War[2] and for his aggressive stage performance. He was ranked 57th in Rolling Stone’s list The 100 Greatest Singers of All Time.
Burdon was lead singer of the Animals, formed during 1962 in Newcastle upon Tyne, England. The original band was the Alan Price Rhythm and Blues Combo, which formed in 1958 they became The Animals shortly after Burdon joined the band. The Animals combined electric blues with rock and in the USA were one of the leading bands of the British Invasion. Along with the Beatles, the Rolling Stones, the Dave Clark Five, and the Kinks, the group introduced British music and fashion. Burdon’s powerful voice can be heard on the Animals’ singles “The House of the Rising Sun”, “Sky Pilot”, “Monterey”, “I’m Crying”, “Boom Boom”, “Don’t Let Me Be Misunderstood”, “Bring It On Home to Me”, “Baby Let Me Take You Home”, “It’s My Life”, “We Gotta Get out of This Place”, “Don’t Bring Me Down”, and “See See Rider”.

https://en.wikipedia.org/wiki/Eric_Burdon

Una perla al giorno – Kuei-feng Tsung-mi


buddha28

 

Anche se ci risvegliamo al fatto che l’uomo ordinario è il Buddha, è necessario il potere del dharma per sviluppare la nostra coltivazione.

  Kuei-feng Tsung-mi

Although we awaken to the fact that ordinary man is Buddha, the power of dharma is needed to develop our cultivation.

 Kuei-feng Tsung-mi